DNB EXCLUSIVE: Scafati inarrestabile, +53 a Taranto

DNB EXCLUSIVE: Scafati inarrestabile, +53 a Taranto

Commenta per primo!

La corazzata Givova doppia Taranto al PalaMazzola, come da pronostico. Comunque onore ai ragazzi di coach Leale ancora senza tre titolari.

CUS JONICO TARANTO – GIVOVA SCAFATI  52-105

Cus Jonico Basket Taranto: Leoncavallo 8, Pizzo 5, Moliterni 12, Valentini 16, Salerno 11, Appeso, Fanelli ne, Prisciano, Marzulli ne, Bitetti. All: Leale.

Givova Basket Scafati: Di Capua 10, Zaccariellone, Requena 17, Ruggiero 17, Canavesi 6, Pirrone 2, Izzo 6, Chiacig 20, Moruzzi 21, Ma

trone 6. All. Sorgentone.

Parziali: 22-28, 28-57, 44-77

Arbitri: Nunzio Spano di Sannicandro di Bari (Ba) e Cosimo Schena di Castellana Grotte (Ba).

Usciti per falli: -; Note: spettatori 500

 

Di più evidentemente non si poteva fare. Il Cus Jonico Basket Taranto esce sconfitto malamente dal match contro la corazzata Givova Scafati che si impone al PalaMazzola (ben 500 spettatori) per 105-52. Punteggio anche troppo severo per i ragazzi di coach Leale che reggono bene oltre un quarto nonostante le assenze, si spera agli sgoccioli, di Giuffrè, Sarli e Fanelli che almeno si è rivisto in panchina.

Leoncavallo, Moliterni, Salerno, Pizzo e Valentini partono per il Cus. Sorgentone tiene fuori Chiacig e inizia con Di Capua, Requena, Moruzzi, Canavesi e Ruggiero. La partenza è da grandi ritmi ed il Cus risponde colpo su colpo con Valentini e Leoncavallo in zona pitturata e Moliterni dalla lunga distanza con due triple. Ma Scafati ha in Ruggiero una bocca da fuoco insaziabile e con lui Requena e Moruzzi. Taranto tiene sul 16-20 poi la Givova scappa via con altre due triple di fila ma nel finale di quarto prima Valentini da tre e poi una preghiera da centrocampo a fil di sirena di Salerno tengono in corsa i rossoblu, 22-28.

La classe di Chiacig si fa sentire a inizio secondo quarto con un paio di canestri che valgono il vantaggio in doppia cifra degli ospiti e costringono coach Leale al time out al 13’: 26-38. Alla ripresa del gioco nonostante la buona volontà e un paio di buoni canestri, Taranto cede il passo lentamente alla maggior forza campana. Chiacig segna il +20 al 16’ e Scafati prende il largo chiudendo all’intervallo 28-57.

Cus Jonico determinato a contenere il passivo a inizio terzo quarto e ci riesce bene con i canestri di Salerno, Leoncavallo e i liberi di Valentini. Scafati allenta la presa ma non scende sotto i trenta punti di vantaggio con Requena, Chiacig, Moruzzi e Ruggiero ampiamente in doppia cifra. Proprio Moruzzi firma il +36 massimo vantaggio ospite ma i 5 punti in fila del giovane Pizzo e il canestro di Moliterni riducono il gap sul 44-77.

L’ultimo quarto è un po’ un’angoscia per i cussini che non riescono più a entrare in zona pitturata e subiscono il gioco dei campani che allungano fino all’impietoso 105-52. Restano le doppie cifre di Valentini, Salerno, Moliterni. Per Scafati Moruzzi chiude a 21, Chiacig a 20.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy