DNB Girone A – Il punto della 2a Giornata

DNB Girone A – Il punto della 2a Giornata

Commenta per primo!

Si conclude non senza sorprese anche la seconda giornata di questo girone A di DNB con la sola Cecina che si trova a punteggio pieno, il Risveglio (non a caso la r maiuscola)di Tortona e la caduta di Piombino sul parquet di Piacenza. L’equilibrio regna in questo girone dove, dopo 2 giornate, c’è una sola squadra a punteggio pieno ed una sola a 0 punti, con la bellezza di 12 squadre a 2 punti.

Nell’anticipo delle 8:30 di Sabato il CUS Torino riesce a domare, dopo una partita combattutissima, l’US Empoli. Inizio difficile per i padroni di casa del CUS che subiscono le iniziative degli ospiti toscani, reduci dal successo contro Tortona, ma, dopo l’inizio forte degli ospiti, ci pensano Ficetti e Fevola a portare in vantaggio Torino. Da qui in poi è controllo per il CUS, chiamato a riscattarsi dal derby perso alla prima giornata, che arriva anche sul +14 al 36′; da qui quasi blackout totale con Empoli che con il pressing rischia di “strappare” il primo successo in casa ai ragazzi di Guidi che, però, con un sospiro di sollievo, riescono a vincere.

Orgoglio ferito e svegliato quello della Derthona Tortona che, in casa, dà una lezione di basket alla Fortitudo Bologna, che paga una non buona serata al tiro e i problemi offensivi visti nella seconda parte della gara. Tortona compie un grandissimo sforzo di squadra e riesce a tenere la Fortitudo a soli 50 (!)punti. Da notare le doppie doppie di Rotondi (18 pti, 11 rmb)e Gioria (12 pti, 12 rmb)ma in generale tutto il collettivo è riuscito a regalare ai propri tifosi questa grossa soddisfazione. Fortitudo che dimostra di dover ancora crescere molto e Tortona che si rialza dallo stop alla prima, finisce 70-50.

Primato e vittoria nel derby per il Basket Cecina che riesce a regolare i vicini avversari della Don Bosco Livorno. Cecina parte in difficoltà con l’esperienza di Gigena e Sanguinetti che la fa da padrona, ma i ragazzi di coach Campanella riescono a inizio terzo quarto a “sporcare” le percentuali livornesi attraverso la zona e alle prove di Capitanelli e Bruni (all-around game con 9 punti e 9 assist)riesce a portare a casa una vittoria sofferta fino all’ultimo minuto. 77-71 e Cecina che mantiene il primato con una prova di carattere.

Si rialza eccome l’ABC Castelfiorentino che, dopo la debacle dell’esordio, demoliscono Montecatini.I primi 2 quarti seguono la scia dell’equilibrio, con Montecatini che viene tenuta su da un grande Russo (26 punti)il quale permette ai suoi di arrivare in vantaggio alla prima pausa. Subito dopo i padroni di casa di Coach Angelucci rispondono di squadra ai colpi di Russo, si va all’intervallo sul 34-32 ABC. Nella ripresa l’ABC esce in quarta e, trascinata da un grandissimo Venucci (29 punti)chiude il 3o quarto sul +13. Gli ospiti rispondono tornando sotto (65-60)ma Bertolini li rimette sotto di 10 lunghezze, distanza che non verrà più comlata da Montecatini. Prima gioia per questa ABC, con il punteggio che dice 88-68 al PalaRoosevelt.

Sorpresa a Piacenza, dove la Bakery trova la sperata profondità e riesce, contro i pronostici, a fermare Piombino. Piombino che, nelle prime battute, prova a mandare un messaggio ai locali, portandosi sul +1 a fine 1o quarto e +8 nel secondo grazie al suo pivot Iannilli, ma Rombaldoni (al rientro da un infortunio)permette ai suoi di arrivare alla pausa sul -3. Al rientro dalla pausalunga Piacenza cambia passo e trova la doppia cifra di vantaggio, con un grande Zampolli, e chiude la terza frazione sul +13, punteggio che non verrà mai recuperato dagli ospiti e così Piacenza conferma la non buona prova di Montecatini, vincendo 77-63.

Pavia aveva fatto vedere già qualcosa di buono pur cedendo alla grande Fortitudo nella gara di apertura della stagione, e conferma tutto sbarazzandosi tra le mura amiche della Zimetal Alessandria. L’inizio è equilibratissimo, come dimostra la parità alla prima sirena (21-21). A inizio secondo quarto la Zimetal prova a mettere la freccia ma uno stoico Politi (28-12)mantiene l’equilibrio e il primo tempo termina sul 39-40. Politi guida ancora i compagni nella ripresa con 7 punti in fila (46-40), ma gli ospiti tentano lo sforzo di squadra e si riportano in vantaggio, ma il carattere dei Pavesi è quello giusto, e la terza frazione se ne va sul 59-60 ospite. Il quarto periodo è tutto dei padroni di casa che, con grande solidità mentale, arrivano sul +10 e non si fanno più riprendere da una comunque buona Alessandria.

Primi due punti anche per Cento che reagisce in casa contro Mortara. Il primo quarto è all’insegna dell’equilibrio e Cento si affida ai suoi lunghi per tentare l’affondo, non riuscendo tutta via a creare separazione prima dell’ingresso di Silimbani che porta i padroni di casa all’intervallo sul 43-37. A inizio ripresa Mossi prova a riportare sotto i suoi, ma a cavallo tra terzo e quarto periodo, Cento piazza l’allungo decisivo e , grazie soprattutto a Carretti, arriva sul +15 (72-57)riuscendo a gestire la partita senza troppi patemi.

TUTTI I RISULTATI NEL DETTAGLIO

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy