DNB, Girone A – La preview della 6a Giornata

DNB, Girone A – La preview della 6a Giornata

Commenta per primo!

Eccoci alle porte di una sesta giornata con molte belle partite ma condita sicuramente dai due “pezzi forti” della settimana: Tortona- Cecina e Fortitudo- Livorno e tutti gli scenari che si potranno creare. Are you ready?

Derthona Tortona- Basket Cecina (Uccio Camagna, Tortona, Domenica 10/11/13) Si gioca a Tortona uno dei big match della sesta giornata, con i padroni di casa reduci dalla prima vittoria esterna nel derby con Alessandria, mentre Cecina ha dovuto

assaporare la sconfitta per la prima volta contro Piacenza tra le mura amiche. Tortona che ha invece provato per la prima volta una gioia “esterna” alle proprie mura

in un derby sentito e in discussione prima dell’ultimo periodo, di competenza esclusivamente di Tortona. Cecina che è resisistita invece solamente un quarto e, complice anche una prova difensiva a dir poco sotto le aspettative, ha perso di grosso scarto con Piacenza. Lo scontro è importante per entrambe le squadre, i padroni di casa per infilare la terza e tornare nelle posizioni di competenza, per i ragazzi di Coppeta invece serve

reagire, anche in vista del derby con Piombino da recuperare il 13 Novembre prossimo.

ABC Castelfiorentino- Bakery Piacenza (Palazzetto Comunale, Castelfiorentino, Domenica 10/11/13 ore 18:00) Si scontrano a Castelfiorentino una ABC reduce da una doppia sconfitta e la “Cecina killer” Piacenza con due umori nettamente differenti ma motivazioni simili. I padroni di coach Angelucci sono reduci da una specie di “scempio” in casa di Piombino dove si è giocata una delle partite più brutte dell’anno: Piacenza invece ha

ritrovato Rombaldoni e ha dato una sonora scoppola a Cecina sul proprio campo. Sarà probabilmente un match di nervi, di motivazioni con i padroni di casa in cerca di risposte offensive dopo il recente calo di Venucci (che ci aveva abituato bene

finora)mentre per Piacenza si cercano più conferme che altro; sarà ancora una volta Rombaldoni il “barometro” della Piacentin? Staremo a vedere domenica con una gara

dall’esito molto incerto.

Expo Inox Mortara- CUS Torino Palazzetto “R. Guglieri”, Mortara, Sabato 9/11/13 ore 21:00) Vicina è andata la Mortara di Zanellati al successo esterno sull’Use nella 5a giornata con il tiro della disperazione che però non è entrato, e dunque niente vittoria;

vittoria arrivata invece per il CUS che si toglie pressione e batte Pavia tra le mura amiche. Si trovano a pari punti le due squadre, con Mortara che da “disperata” delle prime due giornate sembra passata ad essere una sorta di pericolosa outsider in questo

girone e con una squadra all’altezza può sicuramente ben sperare per la permanenza in categoria. Ha raccolto meno di quanto sperato invece il CUS che si trova, all’ingresso della 6a, con molta fame e necessità di far punti per restare in scia con il gruppo di

testa distante solo 2 punti (si sa, questo girone è “piuttosto equilibrato”)e ha le carte in regola per farlo. La formazione di Coach Guidi deve mantenere la

personalità dimostrata nell’uscita con Pavia e dimostrare che c’è anche Torino.

Montecatini- Piombino (PalaTerme, Montecatini, Domenica 10/11/13 ore 18:00) Vittima dell’assalto al primato della Don Bosco, Montecatini cerca di reagire tra le mura amiche contro l’ostica Piombino che ha vinto, ma sicuramente non convinto, all’ultima uscita in casa contro l’ABC. Era stata in vita 3 quarti di gara Montecatini contro la neo-capolista; trascinata dal solito Russo con 15 punti, non è riuscita a tirare fuori i denti nell’ultima frazione di gioco, con Livorno in controllo. È proprio qui che la “Banda Barsotti” deve lavorare. Carattere e chimica per ripartire con una Piombino sicuramente non in grande spolvero ma capace, da buona squadra, di vincere giocando non male, peggio. Le due squadre sono lì, dentro al pentolone di metà classifica, e sgomiteranno, combatteranno per emergervi; vedremo chi sarà il più lesto ad uscire e rilanciarsi in una classifica cortissima.

Zimetal Alessandria- Use Empoli (Palacima, Alessandria, Domenica 10/11/13 ore 18:00) Fanalino di coda solitario Alessandria dopo la sconfitta nel derby con Tortona; devono arrivare risposte perchè sebbene la classifica sia corta i problemi alessandrini sussistono eccome. Risposte non facili contro un Use reduce dalla vittoria con Mortara e rilanciata nelle parti alte del tavolo con 6 punti. Buone per la Zimetal le prove di Pavone e Bazzoli, che però non sono servite a niente; essere soli in ultima piazza non dev’essere piacevole, ma in una classifica così densa non c’è niente di certo, e, lavorando sul carattere e sull’ingresso ai quarti (non buono all’ultima uscita)Alessandria potrà risollevarsi. Deve continuare così invece un Use che si gode il proprio momento e la propria posizione, nonostante preoccupazione desti l’assenza di Delli Carri. Empoli è comunque riuscita a produrre una buona prova di squadra con 4 giocatori in doppia cifra (e 3 vicini)e una falsa riga sulla quale continuare per espugnare il Palacima.

Edimes Pavia- Tramec Cento (Palaravizza, Pavia, Domenica 10/11/13 ore 18:00) Pensava di averla già in tasca Pavia e invece, al rientro dalla pausa lunga, è crollata in casa del CUS. Cento invece mai in gara e vittima sacrificale della prima gioia esterna targata Fortitudo. Chi sarà più rapido e bravo a reagire? Cali di concentrazione non saranno ammessi nuovamente per i padroni di casa (che lavoreranno sicuramente sulla zona molto sofferta a Torino)e quindi sono attesi alla “prova di forza” che di solito viene dopo una figuraccia: figuraccia fatta anche da Cento contro un avversario sicuramente più accreditato. Cento però può provare ad avvantaggiarsi della zona (come fatto da Torino)per mettere in difficoltà una formazione che, dalla sua, al Palaravizza non ha mai perso.

Fortidudo Bologna- Don Bosco Livorno (Paladozza, Bologna, domenica 10/11/13 ore 18:00) Ecco servito il big match della Domenica, con una fortitudo che viene a difendere il proprio fortino dopo aver espugnato Cento, e Livorno arriva, con gli onori di prima della classe, ad affrontare una Fortitudo rinvigorita e su di giri. I ragazzi di Tinti sono determinati a mantenere inviolata la propria casa, anche da un Gigena stellare che sarà messo sicuramente alla prova dall’ottima difesa meneghina (specialmente in casa). Gara che assegna punti pesanti, e Da Prato lo sa, così le due squadre saranno cariche sia di motivazioni che di pressioni. Speriamo che questi fattori non abbiano troppo impatto su un incontro che si preannuncia senza esclusioni di colpi: Venturelli, Caroldi, il Capitano Fin, Pederzini da una parte, l’oriundo Gigena, Sanguinetti e i terribili giovani labronici dall’altra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy