DNB Girone D – Il punto della 2a giornata

DNB Girone D – Il punto della 2a giornata

Si è conclusa anche la seconda giornata di DNB girone D, e come già si era avvertito nel turno d’esordio, questo raggruppamento è talmente equilibrato che bisogna aspettare almeno altri tre o quarto turni per stabilire realmente le gerarchie. Nella giornata appena conclusa, non sono mancate alcune sorprese.

TUTTI I RISULTATI NEL DETTAGLIO

San Severo- Molfetta 98- 69: Partita senza alcun senso quella che è andata in onda al Pala Falcone e Borsellino di San Severo, in cui la locale Cestistica ha asfaltato il Molfetta sin dalle prime battute di gara. Sugli scudi Stella e Scarponi, braccio ed arma per coach Galetti, con rispettivamente 15 assist e 39 punti. Per il Molfetta in luce il giovane Longobardi e l’esperto Maggi (per entrambi 18 punti).

Taranto- Francavilla 77- 79: Partita intensa e dai colpi di scena quella che metteva Taranto e Francavilla l’una di fronte all’altra. Dopo un avvio piuttosto autoritario dei padroni di casa con Moliterni sugli scudi (24 punti e top-scorer alla fine), gli ospiti ritornano sotto rendendo il match spettacolare. Ancora i padroni di casa conducono nel punteggio e a pochissimo dalla fine sembra fatta, se non fosse per la tripla di Dimarco a pochi secondi che regala il successo ai viandanti.

Bisceglie- Maddaloni 88- 70: La gara sin dall’inizio vede i pugliesi con il naso avanti, ma dopo aver superato le prime difficoltà, i maddalonesi rientrano in partita e quasi sfiorano il sorpasso. Nel secondo tempo, con un Torresi praticamente infallibile dalla lunga distanza, che mette a referto 26 punti, concede ai suoi il break decisivo che gli permette di far propria la posta in palio.

Monteroni- Lanciano 57- 75: Vince in trasferta il Lanciano, che controlla il match dall’inizio alla fine, concedendo poco o nulla agli avversari. Un attacco abile, preciso e costante, ma soprattutto una difesa solida e concentrata permettono agli abruzzesi di compiere questo colpaccio. Sugli scudi Grosso (19 punti) e Martelli (15) per il Lanciano, Paiano (15) invece per i padroni di casa, che hanno recuperato per l’occasione anche Provenzano (soli 7 punti).

Martina Franca- Scafati 68- 74: Secondo successo per la corazzata Scafati, che espugna il parquet del Martina Franca dopo aver sudato le proverbiali sette camicie. Break e contro break caratterizzano questo match tirato, che vede l’equilibrio spezzarsi ad un paio di minuti dal termine, quando sale in cattedra ancora una volta Di Capua (10 punti), che decide la gara. Il top-scorer è però la guardia di casa Cantagalli, che realizza 24 punti.

Agropoli- Bernalda 84- 54: Devastante l’Agropoli che rifila un trentello senza risposta alcuna da parte dei lucani. Non sono bastati i 17 punti di Derraa e i 15 di Russo a coach Cotrufo, per giocarsi almeno alla pari la partita. Al termine del primo tempo i padroni di casa avevano già la doppia cifra di vantaggio, al termine della terza frazione più di 20. Tra le fila degli uomini di coach Paternoster 23 punti a testa per Serino e Cacace.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy