DNB Girone D: in archivio il 4° turno

DNB Girone D: in archivio il 4° turno

Il raggruppamento meridionale della DNB parla esclusivamente campano, visto che la coppia di battistrada al momento in testa sono le due compagini salernitane.

Lanciano- Scafati 62-76: A sorpresa in terra abruzzese si disputa un match di cartello, e lo è per ben tre/quarti di gara. Nonostante l’assenza di Castelluccia, i padroni di casa mettono in seria difficoltà gli ospiti, che vengono presi per mano dal big man Chiacig (21 punti e 9 rimbalzi), che comunque trova un degno Polonara (12 punti) ad affrontarlo sotto le plance. Sugli esterni la coppia scafatese Zaccariello (14 punti) e Ruggiero (14 con 7 assist) viene controllata da quella lancianese Grosso (15 punti) e Martelli (13 con 10 rimbalzi), ma la maggior esperienza premia la corazzata campana.

Agropoli- San Severo 75-62: Cade in terra cilentana il San Severo, che interrompe la propria striscia positiva contro un arcigno Agropoli che fa sua la posta in palio nell’altro match di cartello della 4a giornata. Inarrestabili le ali Serino (20 punti e 14 rimbalzi) e Cacace (12 con 10 rimbalzi) che mettono a ferro e fuoco le aree pitturate. Per gli ospiti miglior marcatore De Fabritiis con 20 punti, seguito da Scarponi con 16, che purtroppo non bastano per evitare il k.o.

Bisceglie- Molfetta 63-49: Un ben organizzato Bisceglie fa suo il derby pugliese contro il Molfetta, concedendo agli avversari un esiguo bottino di 49 punti. Cinque uomini in doppia cifra per i padroni di casa, trascinati da Cena (19 punti), ben supportato dalla coppia play-pivot Cancellieri (11 punti e 7 assist) e Storchi (11 punti e 11 rimbalzi). Per il Molfetta, Maggi (22 punti) ha tenuto a galla i suoi finchè c’è riuscito, ma una volta che è sopraggiunta la stanchezza, e non avendo i ricambi giusti, gli avversari hanno avuto vita facile.

Martina Franca- Taranto 68-55: Senza Giuffrè e Fanelli, e con Sarli e Bisanti k.o. durante il match, il Taranto deve cedere il passo e la vittoria al Martina Franca, che così si aggiudica il derby tra le ultime della classe. Prestazione nella normalità per i martinesi, che grazie a Cantagalli (14 punti), Raffaelli (13), Maritano (12) e Potì (12) riesce ad avere la meglio dei tarantini che trovano in Moliterni (21 punti) l’unica ancora di salvezza, che però non è sufficiente per conquistare i due punti.

Venafro- Bernalda 52-59: Non bastano un Marinello da 16 punti e 6 rimbalzi e un Petrazzuoli da 11 punti e 4 assist per il Venafro, che deve inchinarsi tra le mura amiche al Bernalda. 16 i punti messi a segno da Candela e 11 quelli confezionati da Russo che permettono ai lucani di aggiungere altri due punti al proprio bottino, anche se è stato preziosissimo il tuttofare Derraa (9 punti, 7 rimbalzi e 3 assist).

Monteroni- Francavilla 60-76: Un corale Francavilla, che manda quattro giocatori in doppia cifra (Dagnello 17, Di Marco 5, Hidalgo e Camerini 11) e i restanti con almeno 5 punti, è corsaro in quel di Monteroni, alla cui locale squadra sono pressochè ininfluenti i 17 punti di Provenzano, e la doppia-doppia sfiorata da Brunetti (7 punti e 10 rimbalzi).

Classifica: Scafati e Agropoli a 8 punti; San Severo, Francavilla e Lanciano a 6 punti; Bisceglie e Bernalda a 4 punti; Martina*, Monteroni* e Molfetta a 2 punti; Maddaloni*, Taranto e Venafro* a 0 punti.

*: una gara in meno

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy