DNB: Il recap della giornata d’esordio, del Girone D

DNB: Il recap della giornata d’esordio, del Girone D

La prima giornata di campionato del girone D di DNB è andata, e a quanto sembra ci vorranno almeno un’altro paio di giornate per definire la reale gerarchia di questo raggruppamento. Devono esserci delle altre ‘scosse di assestamento’, prima che i veri valori emergano. Andiamo ad analizzare nel dettaglio le sei partite della domenica.

Scafati- Bisceglie 71- 69: La corazzata di questo girone deve subito soffrire, seppur giocasse in casa, per conquistare i primi due punti di questo torneo. Certo, i due ultimi innesti Chiacig e soprattutto Moruzzi devono ancora calarsi a dovere nella loro nuova realtà, però questo Bisceglie è andato davvero vicino al colpaccio. Dopo aver chiuso il primo tempo con il naso avanti (33-36), i pugliesi di coach Scoccimarro raggiungono anche la doppia cifra di vantaggio, prima di subire inesorabilmente la reazione degli scafatesi. Ruggiero e Zaccariello trascinano, mentre Di Capua infila la bomba a 10″ dal termine che sancisce la vittoria.

Molfetta- Taranto 87- 71: Sono gli ospiti ad incanalare la gara subito sui binari a loro più congeniale, chiudendo la prima frazione sul 28-23 grazie al duo Moliterni- Leoncavallo. Il Molfetta non ci sta, e nei secondi 10′ rimette in sesto la partita, prendendo addirittura il largo grazie ai suoi giocatori di maggior spicco, tra tutti Mimmo De Falco, capace di far registrare una tripla doppia da 15 punti, 10 rimbalzi e ben 14 assist). Un inizio meglio di così non era preventivabile per il Molfetta.

Francavilla- Agropoli 77- 90: L’Agropoli è corsaro in quel di Francavilla con una solita prestazione ‘monstre’ si Davide Serino, che segna 30 punti e raccoglie 10 rimbalzi. I campani vincono i primi tre parziali di gioco, così da accumulare un vantaggio tranquillo per l’ultimo periodo. Ai padroni di casa non bastano i 20 punti realizzati da Dagnello e Di Marco.

Lanciano- Venafro 77- 64: Partita piuttosto equilibrata dove gli ospiti trovano il primo e unico vantaggio nei minuti iniziali. Quando il Lanciano capovolge la situazione, non lascerà più la testa della gara. Vivendo di allunghi e strappi, le due compagini arrivano all’ultimo quarto con il risultato ancora in bilico. Le bombe di Castelluccia (miglior marcatore per i suoi con 22 punti) lanciano la volata al Lanciano, mentre la verve di Marinello (top-scorer con 25 punti) non basta al Venafro per evitare il k.o.

Maddaloni- Monteroni 75- 80: Partono forte i padroni di casa che si portano sul 12-6. Gli ospiti però rinvengono con una difesa ordinata ed asfissiante che spegne la luce offensiva del Maddaloni e permette al Monteroni di segnare tanto e con continuità in contropiede. I maddalonesi provano a riaprire il match, ma gli ospiti sono bravi a non cadere, e alla fine fanno propria la posta in palio.

Bernalda- San Severo 74- 85: La vera rivale della corazzata Scafati espugna il parquet del Bernalda, nel match di cartello di questa prima giornata. Agli uomini di coach Galetti basta dominare il primo quarto (26-10 il parziale) e chiudere poi nell’ultima frazione (19-11) i conti. Per la compagine della Capitanata va in doppia cifra l’intero quintetto, mentre invece per un comunque mai domo Bernalda, è capitan Russo ad essere top-scorer con 22 punti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy