DNC, il punto dalla N…alla Z – Palermo scatenata in 72 ore, Aprea verso Pozzuoli, Plateo in maglia Petriana, Gori a Viterbo

DNC, il punto dalla N…alla Z – Palermo scatenata in 72 ore, Aprea verso Pozzuoli, Plateo in maglia Petriana, Gori a Viterbo

Commenta per primo!

QUI PALERMO

Settimana di lavoro, e di colpi, in casa bianco-rossa. Cinque giorni fa la società saluta Ivan Drigo e affida la panchina a Roberto Torrieri, tecnico piemontese rapiantato in Sicilia che negli ultimi anni ha allenato in DNC Basket Empedocle e Virtus Alcamo, vincendo proprio con gli agrigentini lo Scudetto Under 21 nel 2009, conferma  il play e capitano Gabriele Cuccia, l’ala Marco Calò, il tiratore Dario Dragna ed il pivot Darìo André, oltre ai primi tre acquisti: il lungo lombardo Filippo Tagliabue, il giovane play Christian Tupputi (nella foto) e l’ala palermitana Vittorio Tagliareni.

Tre acquisti di spessore per la Nuova Aquila Palermo che si prepara al prossimo torno di Divisione Nazionale C. Sotto canestro arriva l’ala-centro Filippo Tagliabue, classe 1988, proveniente da Agropoli in Dnb. Giocatore fisico di 204 centimetri, cresciuto fra Cantù e Casalpusterlengo, Tagliabue ha giocato fra B1 e B2 a Molfetta, Castelfiorentino, Campobasso e appunto Agropoli.

A rinforzare il pacchetto esterni giunge invece il giovane playmaker Christian Tupputi, classe 1994, proveniente da Pavia dove ha disputato i playoff di C Regionale e le Finali nazionali Under 19 Elite. Giocatore brevilineo con grande propensione difensiva, Tupputi è un atleta da 1contro1 che sa far girare la squadra.

Torna infine a Palermo nella stessa società che lo aveva visto protagonista nell’ultimo anno siciliano l’ala Vittorio Tagliareni. Reduce da due anni di esperienza negli Stati Uniti. Tagliareni ha giocato in NJCAA nelle ultime due stagioni con la maglia numero 5 di Delaware Tech. In precedenza aveva indossato in Sicilia le casacche di Uditore Palermo, Asdo Palermo, Paceco e Roge Caltanissetta. Atleta capace di giocare sia fronte che spalle a canestro, Tagliareni ha un ottimo tiro dalla distanza ed il fiuto del canestro.

Si conclude invece con un vero e proprio colpo ad effetto la campagna acquisti della Nuova Aquila Palermo. L’ultimo innesto porta il nome di Matteo Gottini, guardia classe 1979 proveniente da Fondi dove lo scorso anno ha chiuso la stagione in Divisione Nazionale B a oltre 17 punti di media.

Vero e proprio bomber di razza, Gottini sarà il leader offensivo della truppa di coach Torriero. Nel curriculum del giocatore fiorentino da poco trapiantato in Sicilia altre esperienze significative in serie cadetta. Da Agropoli a Giugliano, passando per Chieti e Massafra, ma anche due avventure siciliane a Canicattì e Catania. Sempre da bomber di razza che ora scende in DNC per portare l’Aquila a volare alto.

QUI POZZUOLI

Dopo Orefice ed Errico, la Virtus Pozzuoli ha annunciato anche la riconferma della guardia/ala Renato Orsini. Completato quindi il roster flegreo, forte anche di un possibile ingaggio di Pierluigi Aprea. Ecco infatti l’eelnco ufficiale dei convocati al raduno di ieri presso il Palazzetto dello sport A. Errico: “Salvatore Errico, Mario innocente, Stefano Orefice, Renato Orsini, Luca Mazzella, Nicola Longobardi, Mario Caresta, Alessandro Scalella, Vincenzo Scotti, Dario Gargiulo, Crescenzo Testa. Si aggregheranno alla squadra in attesa di definire la loro posizione: PierLuigi Aprea, Carlo Azan, Salvatore Artiaco”.

QUI ROMA PETRIANA

Questa sera alle 19.30 presso il “Palapetriana” si sono riuniti i ragazzio della DNC per l’inizio della preparazione in vista della prima di campionato, prevista per il prossimo 5 ottobre. Agli ordini del coach Marco Martiri, coadiuvato dal dirigente Maurizio Lombarti, si è tenuta una breve riunione introduttiva per le raccomandazioni di rito e, dopo  un breve accenno al campionato ci attenderà, il gruppo si è spostato sull’adiacente campo di calcio per una seduta atletica. Al termine del lavoro, tutti sul campo di gioco per iniziare, dopo le vacanze estive, a riprendere confidenza con la palla.

Presenti al raduno: Alessandro Cesareni, Raffaele Franzè, Jacopo Martongelli,  Matteo Lombardi, Emanuele Tuccinardi,Riccardo Ferrarese, Andrea Battistini, Matteo Lorenzi, Leonardo Melillo, Leonardo Gallo, Giacomo Bonocore, Lorenzo Scappini, Daniele Maugeri, Riccardo D’Onofrio. A questi, esclusivamente per la preparazione, si sono aggiunti Jacopo Pescosolido e Tommaso Plateo.

Jacopo Fiori, Giorgio Nero e Federico “Lello”Arena si aggiungeranno al gruppo nel corso della settimana in ritardo per un supplemento di vacanze.

QUI ROMA TIBER

Il colpo del mercato Tiberino è arrivato, Daniele Ricciardi, vestirà la casacca arancio blu nella stagione 2013-2014. Daniele  non ha bisogno di presentazioni, le sue giocate sono rimaste ben impresse nella mente di tutto il popolo ArancioBlu nei trascorsi sul parquet del Paladonati.

La Tiber si assicura quindi un top player di categoria che, assieme al preziosissimo  ritorno di Andrea  Castiglioni, sarà incaricato di guidare il giovane gruppo Tiberino in un campionato molto difficile in cui sicuramente i ragazzi di Montesacro cercheranno di farsi protagonisti.

La Società dà il bentornato a Daniele ed Andrea augurandogli una stagione piena di successi e soddisfazioni personali.

QUI SORA

Il nuovo allenatore della Pallacanestro Sora é Giuseppe Maglio, classe 1958, docente di Educazione Fisica e Allenatore di Basket dal 1994. Alla sua esperienza ed applicazione nell’ambito delle scienze motorie, il professor Maglio ha abbinato una stimata militanza in blasonate realtà cestistiche, contribuendo all’ascesa nelle categorie superiori. Con il Basket Ferentino ha rivestito il ruolo di capo allenatore del settore giovanile e di vice allenatore della prima squadra nei campionati di C1, B2 e A Dilettanti, mentre con l’Anagni Basket è stato capo allenatore nel campionato C1.

QUI TITANO SAN MARINO

Già ampiamente alle spalle l’ottima annata chiusa tre mesi fa, la costruzione del nuovo Team Dado è vicinissima alla conclusione, con l’obiettivo di sorprendere ancora. La nuova stagione si è aperta con la conferma più importante, quella del marchio Dado, che siamo onorati di continuare a portare ovunque con noi e che ci consente di stare nuovamente in DNC.

Nonostante le Disposizioni organizzative (emesse dalla stessa FIP!!) dispongano che i gironi sarebbero stati formati con un criterio di vicinanza geografica o di opportunità logistica, e nonostante una delibera della stessa FIP (!!) che confermava l’organizzazione di un “Girone D” con squadre emiliane, romagnole e marchigiane, come nella stagione scorsa, la FIP ha inserito la Dado Titano nel “Girone C”, creando un autentico miscuglio di squadre che nulla ha a che spartire con un criterio di vicinanza geografica o di opportunità logistica.

Il Girone C, oltre alla Dado ed alla vicina Bertinoro (almeno il Gaetano Scirea, avversario di mille derby, è ancora con noi), è composto dalle due vicentine Bassano e Arzignano, dalle quattro trevigiane Oderzo, San Vendemiano, Montebelluna e Conegliano, da Mestre, Padova, Gorizia, Trieste, Bolzano e Firenze.

Un autentico golpe della FIP, proprio nell’anno in cui si registrano drammaticamente numerosi ritiri di squadre per problemi economici; pur tra mille difficoltà di budget, la Titano aveva deciso di iscriversi alla DNC, nel presupposto di spese di trasferta contenute in viaggi in Emilia Romagna e Marche, mentre ora occorrerà organizzare pernottamenti in strutture alberghiere e talvolta ricorrere a mezzi attrezzati per lunghe trasferte, con forte aggravio dei costi.

Tra l’altro, il ricorso titano, basato sull’evidente mancato rispetto da parte della FIP delle norme da essa stessa poste, non è stato accolto, peraltro senza neppure fornire una motivazione del rigetto.

Ciò che, invece, riempie di gioia l’ambiente titano è che sarà, comunque, per la sesta stagione, la Dado Titano di Sergio Del Bianco, autentica garanzia di unione, compattezza e coesione, al suo fianco viene confermato Fabrizio Bartolini.

Non vedremo più in campo il talento di Manuele Benzi (anche se continuerà ad allenarsi con il gruppo), né il roccioso Matteo Polverelli e Giovanni Marisi; a loro un ringraziamento per avere indossato la divisa Dado nella scorsa stagione e un in bocca al lupo per il prosieguo delle rispettive carriere.

Per il resto, la dirigenza ha voluto cavalcare l’antico adagio che vuole la squadra (quasi) vincente poco incline ai cambiamenti; il roster è comandato da capitan Teo Casadei, insieme a lui in regia viene promosso secondo play Davide Macina, dopo l’ottima scorsa stagione da rookie.

Insieme a loro, rivedremo in biancazzurro Dimitri Agostini ed Enrico Zanotti nel pitturato, Matteo Saccani e Federico Cardinali in incursione e/o pronti a sferrare missili da dietro l’arco.

La società auspica di trovare l’accordo con i Crabs, proprietari del cartellino, per potere avere ancora nei propri ranghi anche Giacomo Zannoni, visto in progressiva crescita nel corso della scorsa stagione.

Due, al momento, i nuovi innesti, Tommaso Gamberini e Matteo Botteghi.

Tommaso Gamberini, classe 1989, ala forte di 195 cm in uscita dalla serie D di vertice a Riccione, chiusa a circa 15 punti a partita, si affaccia per la prima volta ad un campionato nazionale dopo aver messo nello zainetto esperienze in categorie regionali.

Nel pitturato ad Agostini coach Del Bianco affiancherà Matteo Botteghi, classe 1995, un 2,03 ritenuto prospetto d’interesse nazionale e che nonostante la giovanissima età ha già disputato la scorsa stagione da protagonista a Santarcangelo in serie D. Al completamento del mosaico manca l’ultimo tassello, la società e coach Del Bianco stanno vagliando alcune ipotesi, ma in caso non si concretizzasse qualche ciliegina sulla torta, si farà con grande piacere ricorso al serbatoio delle giovanili Titans, reduci dalla storica affermazione agli Europei Division C di Andorra. Difficile stabilire obiettivi, non essendo noto il valore delle contendenti, tutte sconosciute (ad eccezione di Bertinoro). La preparazione inizierà nei prossimi giorni, il campionato inizierà sabato 5 ottobre quando al Multieventi arriveranno i trevigiani di Conegliano.

QUI TRANI

Non sarà più Dimitri Patella ma Marco Lattanzio il nuovo capo allenatore della F.lli Lotti Juve Trani. Pochi giorni fa, a meno di una settimana dall’inizio della preparazione precampionato fissata presso il PalaAssi di ieri, , i tranesi si ritrovano a cambiare tecnico. Dimitri Patella, a quanto pare per motivi di lavoro, ha lasciato il testimone a Marco Lattanzio, allenatore barlettano che nella passata stagione ha allenato l’under 19 nazionale dell’Ambrosia Bisceglie ed in precedenza sulle panchine di Barletta e Don Bosco Bari in C2. Per i bianconeri, a disposizione di Lattanzio ci saranno i neo acquisti Simone Salamina, Alessio Basile, Andres Bergamin (ex Fabriano) e Simone Ippolito, oltre che altri giovani che rispondono ai nomi di Luigi Ferrara (già a Trani l’anno scorso), Mario Erriquez, Francesco Cucumazzo ed Enrico Palmieri. Non sono esclusi ulteriori innesti per la fine di questa settimana e l’inizio della prossima. Ricordiamo che il campionato prenderà il via domenica 6 ottobre.

QUI VALMONTONE

Erminio Rischia, per 7 anni allenatore della nostra società, torna ad allenare nella sua città natale.

QUI VALSESIA

Dopo il trionfale campionato 2012-2013 e la storica promozione in Divisione nazionale C i dirigenti del  G.S. Gessi Valsesia Basket non hanno smesso di lavorare per presentarsi al via del campionato con una formazione che possa divertire i numerosi tifosi valsesiani.

Un ringraziamento va alla Gessi spa che anche per la prossima stagione sarà il main sponsor delle aquile valsesiane, grazie a questa azienda il nostro territorio potrà vedere un basket di ottimo livello ma soprattutto si potrà continuare a sviluppare l’attività del settore giovanile investendo sul centro minibasket di Gattinara che si amplierà verso i comuni limitrofi. A Borgosesia verranno allestite tre formazioni giovanili che parteciperanno ai campionati under 19 elite, under 19 regionale e under 17 regionale.

Con la promozione in DNC la società valsesiana, oltre ad essere una delle più storiche del Piemonte con oltre 50 anni di storia, si inserisce nelle sette formazioni che lottano per entrare nella “top ten”  della nostra regione. Un risultato importante che vuol anche dire promozione del nostro territorio in quanto le trasferte, oltre al Piemonte (7 squadre), interesseranno la Liguria (3) e la Lombardia (4). Il G.S. Gessi Valsesia Basket sarà quindi  un promoter del turismo valsesiano.

Carlo Minoli doveva farsi perdonare le quattro costole rotte al presidente Franco Gilardi in occasione dei festeggiamenti in campo a Serravalle Scrivia e quindi si è messo subito all’opera con Matteo Regaldi per trovare il sostituto di coach Lazzarini che ha deciso di ridurre il suo impegno rinunciando ad allenare squadre senior. Il risultato è stato ottimo, in Valsesia arriverà  Alberto Zambelli nelle ultime stagioni d.s. della Robur Varese ma con un passato di allenatore vincente e con una grossa esperienza anche nel settore giovanile.  Oltre ad allenare la prima squadra opererà con il confermato Michele Belletti nella organizzazione e gestione del vivaio valsesiano.  La conoscenza di Alberto del mondo della pallacanestro varesina farà si che un gruppo di nuovi elementi arriverà da una delle zone che hanno e fanno la storia del basket italiano.

Con coach Zambelli ci sarà infatti Francesco Gergati,  nato a Varese il 20.09.1987. Altezza 1,88 è figlio d’arte e con esperienze importanti nelle nazionali giovanili. La stagione 2012-2013 per Francesco è stata di riposo in quanto impegnato negli Stati Uniti. Il campionato 2011-2012 lo ha visto giocare in divisione nazionale B nell’ABC Varese nel ruolo di play  con una media punti di 7,1 a partita.

Sempre da Varese vestirà i colori della Gessi Valsesia il giovane Elia Somaschini  nato il 24.06.1992 che ha disputato lo scorso campionato nella Robur Varese nel ruolo di guardia.

Manca ancora un tassello ma è solo questione di ore, sarà un giocatore importante che dovrà sostituire nel cuore dei tifosi valsesiani capitan Damian Paulig che, non essendo italiano, non ha potuto continuare a vestire la maglia della Gessi Valsesia.

Capitano delle aquile valsesiane sarà il confermatissimo Alessandro Barbero, la sua grinta e la voglia di vincere saranno di stimolo ai nuovi arrivi.

Confermati anche i biellesi Ulisse Castagnetti,  Luca Taffetani, Alberto Vercellino e il giovane Filippo Gallina classe 1993 protagonisti l’anno scorso della promozione ed ormai affezionati al g.s. Gessi Valsesia Basket.

Un saluto ed un ringraziamento vanno oltre che a Giorgio Lazzarini anche a Damian Paulig, Lorenzo Ceper, Cheik Favario e Ariel Aimaretti che non vedremo più sul parquet del Palazzetto di Borgosesia.

Da Biella dovrebbe arrivare anche un forte centro ed anche in questo caso la trattativa è in fase di conclusione.

Torna nelle file valsesiane Matteo Tosalli, classe 92 prodotto del vivaio G.S. dopo una esperienza in D e promozione nella scorsa stagione.

Gli allenamenti inizieranno martedì 27 agosto alle ore 20.00 presso il pala “Dott. Franco Loro Piana” che sicuramente vedrà gli affezionati tifosi  presenti sulle tribune per conoscere le nuove aquile valsesiane.

Si stanno contattando alcune squadre per le amichevoli di inizio stagione, appena ricevute le conferme verrà diramato il calendario. Prima sgambata il 1 settembre 2013 presso la palestra “Italo Grassi” di Varallo alle ore 17.00 contro la formazione del Soul Basket Milano che parteciperà al campionato di C2 lombardo.

QUI VITERBO STELLA AZZURRA

Continua la campagna di rafforzamento della Ilco Stella Azzurra che ha messo sotto contratto il lungo Francesco Gori. Dopo Giacomo Chiatti, per coach Pippo Pasqualini arriva quindi un altro super colpo, uno di quelli che fanno spostare l’ago della bilancia: Gori, d’altronde, di vittorie di campionati ne sa qualcosa, l’ultimo, in ordine di tempo, lo scorso anno quando ha condotto Orvieto alla conquista della Dnb. Classe 1980, romano doc, Gori ha mosso i primi passi sul parquet con i settori giovanili del San Raffaele e della Stella Azzurra. La sua prima esperienza di rilievo nel mondo senior è nella stagione 03/04 a La Maddalena con cui vinse il suo primo campionato di C1. San Severo in B2 (13 punti e 8 rimbalzi di media) nel campionato 04/05 e l’anno dopo a Gualdo Tadino di nuovo in C1. Nel campionato 06/07 l’arrivo nell’ambiziosa Chieti e ancora un campionato di C1 vinto. Confermato in Abruzzo anche nella stagione seguente, nel campionato successivo passa alla neopromossa Recanati: 15 minuti di media, 4 rimbalzi e 4 punti. La tappa successiva è Termoli dove già nella prima stagione mette in evidenza le sue caratteristiche di buon rimbalzista (7,4) sfruttando i suo due metri abbondanti di altezza e un fisico agile ma robusto. Anche se le migliori cose le fa vedere l’anno successivo chiuso da Secondo miglior rimbalzista (9.32) e top per valutazione nel girone; 24 volte in doppia cifra con media realizzativa di 13.6 punti a partita. Nel 11/12 si trasferisce ad Ancona, mentre lo scorso anno gioca e vince l’ennesimo campionato con Orvieto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy