DNC: Monsummano – Valdiceppo…e Boni è già immarcabile

DNC: Monsummano – Valdiceppo…e Boni è già immarcabile

Commenta per primo!
PALLACANESTRO MONSUMMANO FACEBOOK FAN PAGE

Va in archivio con un bilancio sostanzialmente positivo la prima tappa di questa due giorni molto intensa per i ragazzi della Valdiceppo, impegnati Venerdì 13 Settembre a Monsummano contro una delle formazioni più competitive del prossimo campionato di DNC. La formazione di coach Rastelli, infatti, ha lavorato parecchio sul mercato estivo, ed è riuscita a firmare giocatori che già nella scorsa stagione si sono rivelati decisivi per le loro squadre, come il lungo Vannini (da Empoli) o l’ala Verdiani (da Altopascio) non a caso tra i migliori in campo anche in questa occasione. Ma inutile nascondersi che l’elemento di grande curiosità era la sfida con il miglior realizzatore italiano, quel Mario Boni che a cinquant’anni suonati non vuole saperne di appendere le scarpette al chiodo, e preferisce tornare ad indossare canotta e pantaloncini piuttosto che sedersi al fianco di Flavio Tranquillo per le telecronache di SKY.

Proprio la marcatura di Boni in post basso è il primo problema da risolvere per i ponteggiani, che comunque partono con il piede giusto soprattutto quando possono distendersi in campo aperto, mentre la Merindien collezione qualche palla persa di troppo e costringe il coach Rastelli a chiamare time out. I toscani però progressivamente riescono a riprendere il controllo del gioco, mentre la Valdiceppo, nonostante un Orlandi molto caldo nelle conclusioni dalla lunga distanza, perde smalto e commette qualche errore evitabile, lasciando agli avversari il primo quarto (13-18).
Nel tentativo di mantenere alta la pressione difensiva, Valdiceppo commette però troppi falli banali, e paga dazio al mestiere e alla credibilità di Boni in avvicinamento a canestro, concedendo tiri liberi che spezzano la fluidità della partita. Per Monsummano si fa sentire anche Vannini che di fatto trascina i suoi alla seconda frazione a proprio favore (11-15).
Di tutt’altro tenore invece il terzo quarto, quando finalmente i ragazzi della Presidentessa Gionangeli riescono a distendersi, con Meschini protagonista di una folata molto positiva, ben supportato da Santantonio e Rath. Ne viene fuori lo sprazzo migliore, nel quale i bianco-blu alternano efficacemente le conclusioni in transizione, vero punto di forza dei ponteggiani, ad efficaci passaggi sotto canestro per un Ramenghi molto puntuale a sfruttarli. 35-19 il parziale, che parla di una Valdiceppo tonica che sembra aver trovato il ritmo giusto, e di un Monsummano che inevitabilmente paga alla lunga l’assenza di Tempestini in regia e di Niccolai a supporto. Le energie cominciano a esaurirsi nell’ultima frazione, comunque giocata su livelli accettabili e conclusasi sul 19-13.
Nella giornata di oggi (sabato 14 ndr.) trasferimento a Bologna dove alla Palestra dell’Ippodromo alle 17 la Valdiceppo farà visita alla Fortitudo.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy