Festa del basket romano: terzo posto per la Tiber, sconfitta ancora la Vis Nova

Festa del basket romano: terzo posto per la Tiber, sconfitta ancora la Vis Nova

Questa finalina era anche l’occasione di incrociare per la prima volta sul parquet il “capitano” Stefano Napolitano e Filippo Bertoldo, due colonne del Vis Nova che lo scorso hanno ha vinto la Coppa Italia e il campionato di Serie C Gold.

Commenta per primo!

Giornata di finali per la Festa del Basket Romano organizzata dalla Tiber Basket che è la nostra avversaria nella finale per il terzo posto.
Nella giornata di ieri dopo la nostra sconfitta in semifinale contro l’Eurobasket, la Tiber Basket si è arresa alla Stella Azzurra Roma.

Questa finalina è anche l’occasione di incrociare per la prima volta sul parquet il “capitano” Stefano Napolitano e Filippo Bertoldo, due colonne del Vis Nova che lo scorso hanno ha vinto la Coppa Italia e il campionato di Serie C Gold.

Proprio Bertoldo realizza il primo canestro dell’incontro, replicato subito da Iannilli e da un coast-to-coast di Pierangeli dopo una stoppata. La Tiber piazza un break con le triple di Dalsasso, Ricciardi e Bertoldo, mentre i ragazzi di Martiri rispondono con Rossetti e Argenti. Ricciardi prova a far scappare i suoi, ma Legnini e Rossetti tengono attaccata la Vis Nova agli avversari e la prima frazione si chiude 24-16. La Simply mette a segno un parziale 5-0, al quale risponde prima Padovani e poi Napolitano, ma la calma offensiva dei gialloblù diminuisce il divario, che è di 5 lunghezze all’intervallo lungo (39-34).

Al rientro dagli spogliatoi Bertoldo e Ridolfi sono in confidenza col canestro, ma Pierangeli interrompe il ritmo degli avversari e crea giocate armoniose in attacco, marginando la ferita inferta dagli avversari. Sul finire del quarto è sempre Pierangeli a condurre, questa volta assistito dall’intraprendenza di Casale e dalla difesa di Rossetti per arrivare sul 57-53. Matteo Rossetti realizza l’ultimo canestro della terza frazione, Tommaso il primo della quarta.

La stanchezza della preparazione inizia a pesare sulle gambe e molti errori caratterizzano l’ultimo periodo di gioco, tanto che per 5′ le squadre realizzano complessivamente 9 punti.
La Tiber sembra aver già vinto quando Napolitano a 3′ dalla fine regala alla Tiber la tripla del +9, ma i leoni hanno ancora energia per ruggire con un meraviglioso Pierangeli e con le giocate talentuose di Iannilli e Casale. Il finale è coincitato, sul 74-71 la Tiber non mette il punto esclamativo sulla partita, ma la Vis Nova Simply non riesce a prolungare all’overtime: termina 75-71.

TIBER ROMA – SIMPLY VIS NOVA 75-71 (24-16/15-18/18-19/18-18)
Tiber Basket: Pasquinelli, Dalsasso 5, Bertoldo 11, Serrano, Bernardesco, Basili, Ricciardi 16, Santucci 11, Padovani, Valentini 7, Napolitano 18, Ridolfi 3. All. Cilli
Vis Nova: Rossetti M. 7, Casale 8, Rossetti T. 13, Misino 2, Argenti 4, Saccone ne, Fiorucci, Lucarelli ne, Pierangeli 20, Barraco 1, Legnini 4, Iannilli 10. All. Martiri

FONTE: Uff. Stampa Vis Nova Basket Roma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy