“Festa del basket romano”: tutto facile per l’Eurobasket, +24 facile sulla Vis Nova

“Festa del basket romano”: tutto facile per l’Eurobasket, +24 facile sulla Vis Nova

Inizia con una vittoria il precampionato della Roma Gas & Power.

Commenta per primo!

Roma Gas & Power Eurobasket – Vis Nova Basket Roma 83-59 (22-21; 44-32; 58-41)

Roma Gas & Power: Nardi, Belloni ne, Lorenzi, Petrucci 10, Deloach 25, Malaventura 2, Fanti ne, Stanic 6, Righetti 4, Easley 17, Vangelov 8, Bonessio 7, Cicchetti 4. All. Bonora, Ass. Di Chiara e Pilot

Vis Nova Basket Roma: Casale 7, Iannilli 4, Pierangeli 16, Rossetti T. 6, Argenti 5, Misino 6, M. Rossetti 6, Legnini 3, Barraco 4, Saccone ne, Fiorucci, Lucarelli. All. Martiri, Ass. Benassi e Tricarico

Arbitri Cassiano e Barbieri di Roma

Inizia con una vittoria il precampionato della Roma Gas & Power. Come da pronostico contro un avversario di serie B, la squadra di Bonora (a riposo precauzionale Fanti e Belloni) conquista la semifinale della “Festa del basket romano” battendo un Vis Nova già pimpante e sicuro protagonista del prossimo campionato cadetto. Sfruttando probabilmente i minori carichi di lavoro, Iannilli e compagni partono forte, con un vantaggio che tocca anche le 5-6 lunghezze e che la Roma Gas & Power recupera solo nel finale, con Easley (10) già protagonista. E’, tuttavia, poco prima dell’intervallo lungo che un 11-0 spezza la partita in maniera decisiva: una bomba di Bonessio chiude una buona circolazione, Deloach lo imita a stretto giro e Easley inchioda, servito da Righetti, a chiusura di una splendida transizione in cui la palla non ha mai toccato terra. C’è spazio ancora per un canestro pesante, stavolta è di Petrucci dall’angolo su assist di Deloach: 44-32 a metà gara.

Nonostante il caldo e la stanchezza i biancoblu non si risparmiano sui due lati del campo e controllano un terzo quarto che si chiude con una giocata acrobatica sull’asse Deloach – Petrucci. Gli stessi, parsi già abbastanza in palla, sono i protagonisti di un altro break (10-0) in apertura di quarto periodo, con un gioco da tre punti della guardia di Ostia e sette punti in fila del miglior realizzatore della gara, che portano il massimo vantaggio fino a +27 (68-41), prima di uno sprazzo tutto griffato Rossetti ed il canestro di Petrucci che spinge il gap fino al 75-47. Le difese mollano leggermente la presa e ci sono minuti anche per i più giovani, con l’esordio assoluto di Lorenzi e quattro punti in fila di Cicchetti, mentre sul fronte opposto è Pierangeli l’ultimo ad arrendersi.

Veniamo da due settimane in cui abbiamo svolto un ottimo lavoro fisico, ma tecnicamente dobbiamo chiaramente ancora conoscerci e come meglio mettere in condizione il nostro compagno – è il commento di Nikolai Vangelov a fine gara – oltre che migliorare la difesa sul pick and roll, ma c’è un clima molto collaborativo soprattutto da parte dei giocatori più esperti e  voglia di aiutarsi sui due lati del campo“.

Domani alle 20 la finale contro la vincente di Tiber – Stella Azzurra.

FONTE: Uff. Stampa Eurobasket Roma

Fotogallery a cura di Anna Federico

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy