Forlì, buon test contro Imola

Forlì, buon test contro Imola

L’Unieuro cede all’ Andrea Costa ma sorride per le giocate dei nuovi arrivati

Commenta per primo!

In un caldo sabato pomeriggio di fine estate, l’Unieuro Forlì riceve Imola pe il primo scrimmage stagionale. Anche se il risultato complessivo premia l’ Andrea Costa -il punteggio veniva comunque azzerato alla fine di ogni periodo-, il coach di casa, Luigi Garelli, trae buone indicazioni soprattutto sui giocatori arrivati in estate: ottime, infatti, le prestazioni di Blackshear, Infante e Thiam, mentre più incerto è apparso Crockett.

Il primo quarto è all’ insegna dell’ equilibrio: Vico e Ferri, di precisione chirurgica in lunetta, provano a far scappare Forlì, ma Imola risponde con Hassan e Norfleet e si mantiene vicina agli avversari. I padroni di casa tornano avanti con Blackshear, che infiamma il pubblico con un paio di triple, e grazie ai precisi assist di Pierich allungano fino al 21-15. I ragazzi di Ticchi, però, non demordono, e grazie ai punti di Patricio Prato trovano addirittura il vantaggio, prima di subire il pareggio sul 30-30 negli ultimi secondi. Anche nel secondo periodo gli attacchi di entrambe le squadre sono prolifici, e il risultato fatica a schiodarsi dalla parità: alla schiacciata di Thiam, che malgrado la giovane età si mostra per nulla intimorito, rispondono Maggioli e Ranuzzi, che portano l’ Andrea Costa sul +2. Forlì ricuce nei minuti finali con Ferri, ma chiude il quarto sul 21-22. Non viene osservato alcun intervallo di gioco, perciò si torna subito in campo per il terzo periodo. La stanchezza, tuttavia, comincia a pesare, complice la temperatura torrida del Palafiera, e i punti segnati calano sensibilmente. Imola passa presto in vantaggio con Ranuzzi e Borra, Forlì tarda a reagire ma si rifà sotto con Paolin e Infante. In cabina di regia, Bonacini e Vico trovano un’ottima intesa e portano l’ Unieuro sul 16-16 alla fine del 10′. Nell’ultimo quarto, dopo un paio di buone giocate di Thiam per Forlì, l’ Andrea Costa prende il controllo delle operazioni, grazie soprattutto ad Alex Ranuzzi: a metà periodo, il tabellone dice 6-12. Nell’ultima fase di gara, l’ Unieuro si riavvicina con Rotondo e ancora Vico, ma Imola regge l’urto e conclude sul 17-24. Al suono della sirena, i circa 700 tifosi sopraggiunti applaudono convinti Forlì, sperando che, con il migliorare della condizione atletica, i giocatori riescano a imporre il proprio gioco nelle prossime amichevoli.

FORLI’ 84 IMOLA 95 (30-30; 21-22; 16-16; 17-27)

Unieuro Forlì: Ferri 10, Vico 12, Blackshear 16, Crockett 6, Rotondo 6; Bonacini 6, Paolin 4, Pierich 6, Infante 10, Thiam 7. All. Garelli.

Andrea Costa Imola: Tassinari 10, Cohn 11, Cai 2, Pelliconi ne, Maggioli 5, Wiltshere ne, Borra 8, Ranuzzi 11, Prato 12, Preti 10, Hassan 13, Norfleet 13. All.: Ticchi.

Arbitri: Ugolini e Mambelli di Forlì.

Note: 500 spettatori.

Fotogallery a cura di Genny Cangini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy