Fortitudo Agrigento – Superata Palermo in amichevole con Pepe e Cannon già in forma per il campionato

Fortitudo Agrigento – Superata Palermo in amichevole con Pepe e Cannon già in forma per il campionato

Interessante partita per misurare la forma fisica della squadra Agrigentina, la quale supera agevolmente una generosa Palermo

Commenta per primo!

Terza apparizione casalinga per gli uomini di Franco Ciani che ospitano, a 15 giorni dall’inizio della regular season, l’Aquila Basket Palermo, squadra militante in Serie C Silver. Nonostante la differenza di categoria, i palermitani entrano in campo con un ottimo atteggiamento che, a sprazzi, riesce a mettere in difficoltà la squadra di casa. Il primo quarto infatti, mantiene un certo equilibrio fino alla parte finale dei 10  minuti, dove l’ingresso di Ambrosin e Pepe aumenta il ritmo che diventa poi insostenibile per la difesa ospite. I due allenatori decidono, di comune accordo, di azzerare i punteggi ogni quarto, con l’intento di lavorare anche sulla mentalità necessarie nelle battute finali di partita. Nel secondo quarto, per Agrigento, gioca tutta la panchina, ad eccezione di Rotondo, costretto agli “straordinari” per l’indisponibilità di Guariglia (problemi alla schiena). Sugli scudi Simone Pepe, autentico cecchino dall’arco nel secondo quarto, ma anche con una consistenza in campo non indifferente, presenza vera anche a rimbalzo, il migliore dei suoi anche per distacco. Ancora un po’ incerto Lovisotto che probabilmente sta accusando un po’ di stanchezza dovuta ai pesanti carichi di lavoro della preparazione. Il secondo quarto si conclude con il punteggio di 19-17. Terzo quarto molto spezzettato, tante interruzioni dovute all’intensità difensiva messa in campo dalle due squadre. A lungo andare, però,la formazione agrigentina sovrasta quella avversaria, sale in cattedra Cannon, molto attivo a rimbalzo offensivo con correzione. Agrigento prende il largo con le “bombe” firmate Ambrosin ed Evangelisti, terzo quarto concluso sul 30-12. Lovisotto impatta benissimo l’ultimo periodo di gioco mostrando grandissima precisione con mano sinistra e mano destra. Tanti giovani del vivaio in campo per Agrigento, il canestro lo firma Magro, ma buona personalità anche di Cuffaro e Sacova. Punteggio bassissimo e tanti errori ma giustificabili dalla stanchezza, nel frattempo continua il buon momento di Magro che firma il suo quarto punto. Finisce la partita tra gli applausi dei pochissimi presenti al palazzetto per assistere all’amichevole. Buone indicazioni da Cannon, Ambrosin e Pepe. Appaiono ancora  in ritardo di condizione Zugno e Lovisotto, in attesa del rientro di Guariglia. A 15 giorni dalla prima di campionato contro Latina, Ciani deve ancora lavorare su diversi aspetti per arrivare al meglio al 1 ottobre, sia dal punto di vista fisico, sia dal punto di vista tecnico. Agrigento sarà ancora impegnata in preseason contro Trapani e nel Torneo di Ragusa.

 

A breve i tabellini delle due squadre.

 

foto: Giuseppe Rigoli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy