Fortitudo, ci siamo: al via i playoff del girone B

Fortitudo, ci siamo: al via i playoff del girone B

Commenta per primo!

Finalmente si entra nella fase calda della stagione, si entra nella cosiddetta post-season, facciamo chiarezza su quella che è la griglia playoff del girone B:

1- Cento
8- Lecco
4- Montichiari
5- Orzinuovi
2- Udine
7- Bergamo
3- Fortitudo
6- Milano

La formula dei quarti di finale (il primo turno cioè) non è uguale a quella delle semifinale e della finale: i quarti infatti saranno al meglio delle 3 gare, semifinali e finale invece al meglio delle 5, con gara 1, gara 2 ed eventuale gara 5 in casa della migliore classificata. La vincitrice di tutto questo andrà poi a disputare semifinale ed eventuale finale terzo/quarzo posto con le vincenti dei playoff degli altri 3 gironi.

 

Casa Fortitudo: la  situazione sotto le due torri è quella di una squadra che ha trovato una sua quadratura, che viene da un buon periodo e che ad oggi ha tutta la rosa a disposizione. Dall’arrivo di Boniciolli infatti i biancoblu hanno trovato una solidità difensiva prima sconosciuta, con nuovi giocatori cardine (vedi gli exploit di Montano, Iannilli e Candi). Il turno di riposo è sicuramente servito per ricaricare le batterie, fisiche e mentali, ma anche per studiare l’avversario; i milanesi infatti non verranno qua per farsi calpestare.

 

L’avversario: i milanesi, guidati da coach Marcello Ghizzinardi, non vengono da un buon periodo il posto in griglia playoff per dirla tutta, è solamente frutto di un grande girone d’andata. Negli ultimi 50 giorni infatti il bottino si ferma solamente a una vittoria (contro Arzignano) e cinque sconfitte. L’Urania, con 67.4 punti a partita è il secondo peggior attacco, anticipati solamente da Trieste; d’altro canto vanta la miglior difesa, con 65.4 punti subiti a partita. Le limitatissime rotazioni di Ghizzinardi spiegano in buona parte questo trend, i biancorossi infatti  abbassano i ritmi all’inverosimile, diminuendo i possessi propri e degli avversari, le basse percentuali fanno il resto. Lo starting five è composto da Paleari, Sijepovich, Bazzali, Torgano e Giovanelli, che giocano 30+ minuti a gara, gli altri giocatori vengono usati solamente per fare rifiatare questi. Paleari, esperto pivot di 202 cm, è forse il giocatore più d’impatto, con 16.6 punti e 9.4 rimbalzi a partita. Bazzali, ala grande classe ’83 è un lungo atipico a cui piace aprirsi dall’arco piuttosto che attaccare il canestro, buon tiratore. La guardia Stijepovich è il giocatore chiave della squadra proprio per la sua atipicità, nonostante la statura mediocre va sempre a rimbalzo (con buoni risultati, 6.6 reb a partita) ed ha grande visione di gioco. Il playmaker Giovanelli è quello che detta i tempi, lenti, della squadra. Non tira mai.

 

Starà quindi a Boniciolli&co ripetere la prestazione di due settimane fa per archiviare quanto prima questo quarto di finale, che può rivelarsi più insidioso del previsto.

Alla gara è prevista una forte affluenza di spettatori, sono già stati venduti più di 3500 biglietti. Si ricorda che l’abbonamento stagionale non è valido per i playoff, pertanto i biglietti andranno acquistati volta per volta. I biglietti saranno disponibili anche nella giornata di domani 25 aprile presso il Fortitudo Point, domenica invece la biglietteria aprirà alle 16.00.

Appuntamento quindi a domenica, ore 18.00 al PalaDozza. La diretta sarà su Radio Nettuno e Nettuno TV.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy