Fortitudo, parla De Min: “La strada è quella giusta ma dobbiamo stare concentrati.”

Fortitudo, parla De Min: “La strada è quella giusta ma dobbiamo stare concentrati.”

Dopo un poker di successi consecutivi che hanno cancellato lo spettro della crisi, la Fortitudo è senza dubbio galvanizzata e lanciata verso il possibile campionato di vertice che tutti si aspettavano quando il roster è stato completato con innesti di primo livello.

Il clima positivo in casa biancoblù traspare anche le parole di Thomas De Min – uno degli elementi fino ad ora più positivi della truppa guidata da Tinti (12.6 e 7.1 rimbalzi medi) che oggi si è presentato in conferenza stampa.

Ecco le parole del lungo friulano:

Rivedendo la partita contro Piacenza, si percepisce l’impressione che vi stiate ambientando alla nuova categoria. Che differenza c’è tra la DNB e le categorie superiori?

 

Sono categorie totalmente diverse per tantissimi motivi: in DNA per esempio si gioca spesso puntando sul talento e le scelte difensive, mentre in DNB bisogna affinare la capacità di far giocar male gli avversari. Bisogna giocare un po’ ignorante. Molte squadre vengono in attacco senza le idee molto chiare e sparano u po’ i tiri a caso, quindi per noi che abbiamo sempre giocato in campionati superiori era un pochino complicato ambientarsi a questo tipo di gioco. Adesso ci stiamo riuscendo, siamo molto più intensi in retroguardia,specialmente nelle ultime due partite, e adesso speriamo di continuare su questa strada.

 

Sotto canestro, visto che sia tu che Spizzichini siete più ali forti che pivot, come procede secondo le tue impressioni la ricerca dell’amalgama anche alla luce del fatto che il vostro prossimo avversario ha lunghi possenti fisicamente?

 

Anche li ci stiamo ambientando perché, come sottolineato nella domanda, siamo entrambi due ali forti. Dobbiamo cercare di fare buon viso a cattivo gioco e ci stiamo riuscendo abbastanza bene. E’ chiaro che giocare contro gente più alta e più grossa non è sempre facile, però puntando sui raddoppi, sugli aiuti e sul gioco di squadra anche in difesa possiamo fare bene.

 

Secondo te dove deve ancora crescere questa squadra?

 

Partiamo sempre un po’ in sordina nel primo tempo e questa cosa non deve accadere ad una squadra come la nostra. Bisogna iniziare assolutamente le partite già concentrati e incanalare subito il risultato a nostro favore. Il campionato è talmente strano che può essere ribaltato qualsiasi risultato e qualsiasi pronostico. Se noi riuscissimo, ripeto, a partire, col piede giusto sin dalla palla a due sarebbe un grande punto a nostro favore.

 

Spizzichini in conferenza stampa ha citato l’esempio di Torino che lo scorso anno dopo due sconfitte si è sbloccata per poi salire di categoria: pensi che questo vostro poker di successi filati possa essere un buon viatico verso un cammino simile, pur con tutti i miglioramenti da fare?

 

Ci può stare assolutamente. Già il fatto che nelle ultime due partite ci sia stato un grosso miglioramento in difesa è un grande segnale. Adesso bisogna continuare così e cercare già da domenica di portare a casa un risultato positivo perché il nostro prossimo avversario è davvero ostico.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy