Serie B – Palermo, con Salerno arriva una sconfitta

Serie B – Palermo, con Salerno arriva una sconfitta

La squadra di Priulla disputa un ottimo match, cedendo solo nell’ultimo quarto.

di La Redazione

Dopo la convincente prestazione casalinga di domenica scorsa contro Battipaglia, il Green Basket di Flavio Priulla vola a Salerno alla ricerca di continuità: al PalaSilvestri affronta la formazione di Coach Menduto, terza forza del campionato a quota 26 punti in classifica. Il Green disputerà una bella gara, restando vicino agli avversari per quasi tutto il match, mollando la presa solamente nell’ultimo tempo. Adesso testa subito al derby di mercoledì sera contro l’Alfa Catania: l’occasione giusta per reagire immediatamente e portare a casa una preziosa vittoria.

Il primo quarto si apre con diversi errori, da una parte e dall’altra: non si segna per i primi due minuti di gioco. È Paunovic a sfruttare una rimessa ben battuta dai suoi compagni e a sbloccare il punteggio sul tabellone, i padroni di casa rispondono con Leggio. Caronna, nell’azione successiva, è bravo a sfondare in area avversaria e mette a referto i primi due punti personali. Svoboda spara una bella tripla, seguita da altri due punti di Caronna. La formazione di Priulla è partita fortissima e va sul +9: Menduto chiama timeout per Salerno, visibilmente in difficoltà. I padroni di casa ripartono con un tiro da due di Diomede, che scuote i suoi, e con il canestro dall’area di Tortù. Il Green continua ad aumentare il proprio score con attacchi decisi e puntuali, grazie ai canestri di Paunovic e Caronna. Diomede, Tortù e Maggio, però, trovano punti importanti, che consentono alla Virtus di eliminare le distanze con il Green e di passare anche in vantaggio per la prima volta. Si va al secondo quarto sul parziale di 22-17: prima frazione di gioco dai due volti, con la squadra di Priulla che nella prima parte ha fatto benissimo mentre nella seconda ha sofferto la risalita di Salerno.

La seconda frazione comincia con due tiri liberi per Salerno, realizzati da Tortù. Il Green risponde con una proficua iniziativa di Giancarli, abile ad andare a canestro e a guadagnare un tiro libero supplementare, realizzato. Paunovic esegue un magistrale tiro dall’arco, riportando a -1 la squadra di Priulla. Mitch Peroni inizia ad entrare in partita e realizza una bella tripla. Duranti risponde per Salerno, sempre da tre. Andrea Lombardo, lasciato tutto solo, spara dall’arco; poco dopo è Villa a imitarlo. La partita è molto equilibrata, entrambe le squadre sono molto attente. Si va al riposo sul risultato di 36-37 in favore degli ospiti.

Il terzo quarto si apre con una pregevole tripla di Mitch Peroni, alla quale risponde Antonaci con una bella schiacciata in contropiede. Diomede firma il controsorpasso per Salerno, con una conclusione precisa dall’arco; poco dopo arriva, sempre da tre, il canestro di Maggio. Lo stesso Maggio, incandescente, replica sempre da tre: +7 per Salerno e Green in difficoltà. Paunovic reagisce per i suoi, rubando palla e appoggiando comodamente la sfera a canestro. Poco dopo è ancora Paunovic a realizzare un canestro importante , quindi su un nuovo contropiede è Caronna a segnare riportando sul -1 gli ospiti. La terza frazione di gioco si chiude sul 53-48 per la Virtus Arechi Salerno di coach Menduto.

L’ultimo quarto comincia con un canestro di Tortù, bravo ad eludere la marcatura diretta di Svboda. Lo stesso numero 7 biancoverde trova, nell’azione successiva, una tripla pazzesca da posizione notevolmente defilata. La Virtus reagisce con Tortù e Diomede, che riescono a creare un buon break per la formazione campana: +8 e timeout per Priulla. Salerno schiaccia sull’acceleratore e trova una tripla strepitosa con Villa, da distanza notevole: +12 per la compagine campana. Svoboda riavvicina il Green agli avversari, andando a segnare ancora dall’arco. Roberto Maggio, da casa sua, esplode un tiro pazzesco che porta ancora avanti i suoi, ma Ariel Svoboda annulla il distacco con un’altra tripla di pregevole fattura. Ad un minuto e mezzo dalla fine Duranti trova una tripla di fondamentale importanza, seguita dai canestri da due punti di Sanna e Tortù: +14 e fine delle speranze per i palermitani. Il match, per larga parte equilibrato e combattuto, si conclude sul punteggio finale di 76-64 in favore della Virtus Arechi Salerno. Il Green, adesso, dovrà concentrarsi solo ed esclusivamente sul match di mercoledì sera contro i cugini catanesi dell’Alfa.

FONTE: Ufficio Stampa Green Basket Palermo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy