Inside B Final Four – Montegranaro, a Rimini per giocarsi più di una chance

Inside B Final Four – Montegranaro, a Rimini per giocarsi più di una chance

Conquistata la prima, storia qualificazione per le Final Four della IG Basket Cup per prima in tutta Italia con uno straordinario girone di andata (14 vinte su 15 partite), la Dino Bigioni Shoes Montegranaro condivide al momento la vetta del Girone D di Serie B.

IL MOMENTO – Conquistata la prima, storia qualificazione per le Final Four della IG Basket Cup per prima in tutta Italia con uno straordinario girone di andata (14 vinte su 15 partite), la Dino Bigioni Shoes Montegranaro ha avuto una piccola flessione subito dopo Natale, con il sorprendente ko di Valmontone e la beffa interna all’ultimo secondo contro San Severo che sono momentaneamente costati il primo posto in classifica. L’inserimento di Manuele Diomede ha ridato brio alla squadra, che sta cercando di riprendere il ritmo di un paio di mesi fa. Parola di coach Steffè: “Il format R’n’B ha suscitato nelle due passate edizioni un interesse incredibile non solo a livello sportivo ma anche di interesse del pubblico, che può così ammirare le migliori squadre d’Italia. Dal canto nostro, siamo orgogliosi di portare il nome di Montegranaro per la prima volta a questo evento. Sappiamo di esserci ma non ci pensiamo con troppo anticipo. Quando sarà l’ora ci prepareremo a dovere. È stato bello arrivare a Rimini, giocarsi le proprie chance lo sarà ancora di più”.

LA CHIAVE – Simone Di Trani è il termometro della Dino Bigioni Shoes. Il suo grande girone di andata è coinciso con tre mesi d’oro per i veregrensi. Il suo calo di rendimento all’inizio del girone di ritorno li ha spinti in basso. Realizzatore, creatore di gioco ma anche difensore sottovalutato, è il leader vero della squadra giallonera.

IL PUNTO DI FORZA – La Poderosa gioca con grande equilibrio, senza prime donne ma con protagonisti che di partita in partita sanno prendersi la scena. E poi c’è il fattore esperienza, che quando la posta in palio si alza fa spesso la differenza: Broglia ha già vinto la Coppa Italia di B da Mvp nel 2013 con la canotta di Ravenna, Rossi ha vinto quella di A2 nel 2009 e 2010 con la maglia di Veroli, Di Trani e Diomede hanno già giocato le Final Four.

IL PERICOLO – Finora la Poderosa ha sofferto le squadre che possono schierare un centro dominante nel cuore dell’area. Di Giuliomaria, Quarisa e Bisconti sono i pivot delle tre squadre che hanno battuto in questa stagione la squadra marchigiana. Vedremo se Marcelo Dip saprà metterla in difficoltà…

IL JOLLY – Manuel Diomede. L’ultimo arrivato è entrato nei meccanismi di coach Steffè senza fare rumore, ma è giocatore di livello assoluto per la categoria. Può giocare in tutti e tre i ruoli esterni, pur prediligendo quello di playmaker, ed aggiunge pericolosità dall’arco, uno dei punti deboli della squadra giallonera.

IL ROSTER

6 Matteo Fabi Playmaker 185 24

7 Massimiliano Sanna Ala Piccola 195 27

10 Simone Gatti Ala Grande 202 33

11 Marco Rossi Playmaker 183 33

12 Matteo Cesana Playmaker 187 18

18 Giorgio Broglia Ala Grande 198 30

20 Simone Di Trani Guardia 185 32

30 Davide Rosignoli Centro 203 27

47 Manuel Diomede Play/Guardia 188 26

Allenatore: Furio Steffè. Assistenti: Di Chiara e Formato

TOP SCORER: Simone Di Trani (14.5 ppg)

BEST TWO-POINTER: Massimiliano Sanna (78-125, 62.4%)

BEST THREE-POINTER: Matteo Fabi (25-58, 43.1%)

BEST REBOUNDER: Simone Gatti (7.0 rpg)

BEST ASSIST-MAN: Simone Di Trani (3.1 apg)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy