Inside B LNP CUP Final Eight – San Severo vs Firenze, i coach a confronto

Inside B LNP CUP Final Eight – San Severo vs Firenze, i coach a confronto

Le parole dei coach Giorgio Salvemini e Andrea Niccolai alla vigilia dell’inizio della Final Eight di Coppa Italia di serie B.

di Simone Franco

L’ultimo quarto di finale che si giocherà domani al Palasport di Porto Sant’Elpidio con inizio alle ore 20,45 sarà quello che vedrà di fronte San Severo e Firenze. I pugliesi arrivano a questo impegno da primi ed imbattuti nel girone C con ventuno vittorie su ventuno incontri disputati mentre i toscani sono al momento quarti nel girone A con sedici vittorie e sette sconfitte. Anche l’anno scorso le due squadre si sono affrontate nel primo giorno della Final Eight di Coppa Italia e a vincere fu la Cestistica con il punteggio di 60-56 al termine di una sfida molto combattuta ed emozionante. Abbiamo fatto qualche domanda ai coach delle due squadre.
Parliamo innanzitutto di questa prima parte della stagione, come è andata per la vostra squadra?
Salvemini (San Severo):”Abbiamo cominciato veramente molto bene, c’è un grande senso di responsabilità da parte dei giocatori, del mio staff e della mia società nei confronti dei nostri tifosi. Dobbiamo cercare di migliorarci e per fare ciò è fondamentale alzare sempre l’asticella se vorremo toglierci delle soddisfazioni.”
Niccolai (Firenze):”Direi che stiamo facendo molto bene, la stagione l’avrei definita eccellente se non avessimo perso la partita in casa con Piombino comunque sono molto soddisfatto di quanto abbiamo fatto fino ad ora.”
Cosa vi aspettate da questa Coppa Italia a partire dalla prima gara e quali pensate siano le favorite del torneo?
Salvemini (San Severo):”Affronteremo subito una squadra molto ben allenata, con una forte identità e che si è rinforzata con l’arrivo di Toure ma arrivati a questo punto credo che tutto cio che è stato fatto sin qui viene resettato, inizia un mini torneo nel quale dovremo essere bravi ad imporre il nostro sistema. Ecco credo che proprio la compagine che riuscirà ad imporre il proprio gioco alla fine si aggiudicherà la competizione senza tralasciare il fatto che avrà molta importanza anche l’aspetto mentale e quello fisico con tre partite da giocare in tre giorni per chi arriverà sino alla fine.”
Niccolai (Firenze):”Affronteremo la squadra che più ha dimostrato la sua forza in questa prima parte di stagione non perdendo neanche una partita, ritengo che rispetto all’anno scorso San Severo sia ancora più completa ma non ci tiriamo indietro e andremo in campo con la voglia di misurarci a testa alta sperando magari di ribaltare il pronostico. Oltre ai pugliesi credo che Caserta abbia fatto vedere il suo valore ma non trascurerei Cesena e Omegna che hanno avuto qualche problema fisico negli ultimi tempi.”
Parlando invece più a lungo termine, quali obiettivi voi e la società vi siete posti per questa stagione?
Salvemini (San Severo):”Non ci nascondiamo, i nostri sono obiettivi importanti ovvero sia migliorare quanto fatto l’anno scorso e di conseguenza ciò significa raggiungere almeno la finale in Coppa Italia e vincere una delle due partite della Final Four promozione.”
Niccolai (Firenze):”Abbiamo cambiato molto ad inizio stagione e ci siamo posti quale obiettivo quello di competere con le squadre migliori fino alla fine cercando di capire cosa ci manca per completare un progetto che prevede nel giro di un paio di anni il tentativo di fare il salto di categoria.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy