Isernia – Roma Gas&Power, Bonora: “Avversario da non sottovalutare”

Isernia – Roma Gas&Power, Bonora: “Avversario da non sottovalutare”

Passa attraverso l’insidiosa trasferta di Isernia la conferma dell’imbattibilita’ della Roma Gas & Power. Dopo le due sonanti vittorie contro Catanzaro e Scafati, la formazione del presidente Buonamici viaggia alla volta del Molise, per affrontare una squadra ancora a secco, ma anche piuttosto sfortunata nelle prime due gare di campionato: “E’ una partita da prendere con le molle perche’ noi veniamo da due vittorie larghe al contrario delle loro sconfitte di misure“, esordisce coach Davide Bonora, pronto al debutto stagionale dopo aver pienamente scontato l’inibizione maturata nello scorso finale di campionato.

La giovane squadra molisana (Fiorentino e’ il piu’ grande d’eta’ ed ha appena 23 anni) e’ infatti reduce da due battute d’arresto maturate con tre punti di scarto: in casa con Viterbo (76-79) e sul parquet della Luiss (86-83), segnale di tenacia ed aggressivita’ per tutti e quaranta i minuti. Per questo l’ex playmaker della Nazionale invita alla massima prudenza: “E’ un avversario giovane assolutamente da non sottovalutare per proseguire la nostra crescita ed incamerare altri due punti importanti in vista del doppio scontro diretto casalingo con Palestrina e Palermo“.

Il Globo e’ un avversario “difficile da decifrare, ma cui guardare con rispetto, perche’ avra’ voglia di far bene“, dal quale lecito aspettarsi ritmi alti, attacchi atipici (manca, forse, un vero uomo d’area) e ricerca del tiro nei primi secondi dell’azione, situazioni proposte gia’ nei primi ottanta minuti di campionato ed alle quali Gabriele Romeo e compagni sembrano essersi adeguati piuttosto bene: “Dobbiamo essere noi la squadra che deve controllare il ritmo – conferma Bonora – il che non vuol dire per forza andare piano, ma scegliere quando e’ il caso di accelerare, mantenendo il controllo dei rimbalzi e provando ad alzare la pressione difensiva come successo contro Catanzaro e Scafati“.

Per farlo, lo staff biancoblu’ avra’ a disposizione rotazioni ampie ed intercambiabili, ma ad una condizione: “andare anche ad Isernia con l’intenzione di giocare 40 minuti di grande intensita’ e concentrazione fin da subito, quello che deve essere il nostro marchio di fabbrica per tutta la stagione“.

Si trattera’, come detto, della prima partita ufficiale per il tecnico al secondo anno sulla panchina dell’Eurobasket, ma l’occasione e’ buona per elogiare il lavoro congiuntamente portato avanti col resto dello staff tecnico: “Si e’ trattato di una situazione strana – sorride il bi-campione d’Europa –ma Maurizio (Pasquinelli) e Damiano (Pilot) hanno fatto un grande lavoro, stando concentrati sul campo e dando con un occhio alla tribuna nel caso ci fosse bisogno di comunicare qualcosa. Adesso torno al mio posto sapendo di avere alle spalle uno staff che lavora con fiducia e sa bene come intervenire“.

Palla a due domenica alle 18 agli ordini dei signori Fiore di Scafati ed Esposito di Nola.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy