Ko Barcellona. Quattro uomini in doppia cifra guidano Cefalù al successo

Ko Barcellona. Quattro uomini in doppia cifra guidano Cefalù al successo

Barcellona cede al PalAlberti nel derby di serie B. Avvio non semplice e gara sempre ad inseguimento. Meno tre nel terzo quarto con Grilli ma la rimonta si ferma lì.

Commenta per primo!

Che il compito non fosse semplice lo era chiaro a molti, ma un esordio così difficile nessuno se lo aspettava in casa Basket Barcellona. Dopo sei stagioni in serie A2, ha intrapreso la nuova avventura in serie B marchiata Bonina con un ko casalingo. Avvio non dei migliori quello dei giallorossi che sono stati sconfitti dalla Zannella Cefalù col risultato di 64–80.
Un match combattuto e caratterizzato da tantissime occasioni perse da ambo le squadre, molti errori considerato l’avvio di stagione. Il primo quarto vede i cestisti giallorossi cedere 18–23, con l’ultimo canestro di De Angelis e l’unico della sua gara che, dopo aver preso un rimbalzo in attacco, anticipa la sirena del tabellone. Uno scarto di 7 punti segna la fine del secondo quarto (37-44) e lascia intuire che la serata sarà difficile per Barcellona. Il copione non muta nella seconda frazione, soltanto a 2 minuti dall’intervallo, il Barcellona accorcia ma il vantaggio ospite di sette punti è tutto per la squadra ospite.

Sereni (Barcellona)
Sereni (Barcellona)

Il terzo quarto segna il momento della riscossa giallorossa con Grilli (18 punti) che prende per mano la squadra, in grado di dare un’accelerata al gioco ed accorciare il vantaggio degli avversari. Ricomincia, infatti, con una tripla che porta il Barcellona su 40–44. Un Cefalù che riesce a segnare solo dalla lunetta e l’ex Fortitudo Grilli che accende il PalAlberti, lontano dai numeri del passato, riuscendo a portare i giallorossi sul 47–50. Quattro punti consecutivi dei normanni costringono Nisic al time out, ma, nonostante il Barcellona ci metta tanta grinta, non riesce ad aggiudicarsi il vantaggio, subendo l’allungo avversario anche nel terzo quarto per 52–61. Una schiacciata e un canestro in penetrazione di Biordi porta Cefalù al massimo vantaggio, 55-68, scoraggiando i ragazzi del Longano che non hanno saputo controbattere allo svantaggio. Quattro uomini in doppia cifra per il team di Nardone con Losi, Biordi, Mollura e Sodero a fare la differenza.
Una sconfitta amara che è solo uno stimolo al futuro, a partire dalla prossima trasferta romana in casa della neopromossa Vis Nova.

Basket Barcellona – Zannella Basket Cefalù 64-80
Parziali: 18-23, 19-21, 15-17, 12-19
Basket Barcellona: Grilli 18 (2/5, 3/9), Brunetti 17 (4/6, 2/3), Stefanini 11 (4/7, 0/2), Sereni 9 (1/4, 0/0), Paunovic 5 (1/2, 1/1), De Angelis 2 (1/2, 0/4), Ippedico 2 (1/2, 0/0), Teghini 0 (0/1, 0/1), Varotta 0 (0/1, 0/1), Piperno 0 (0/0, 0/0). All: Nisic
Tiri liberi: 18 / 32 – Rimbalzi: 35 11 + 24 (fabio stefanini 13) – Assist: 10 (daniele grilli 4)
Zannella Basket Cefalù: Mollura 19 (5/9, 1/2), Sodero 16 (2/3, 3/5), Losi 12 (4/5, 1/4), Biordi 10 (5/7, 0/0), Paparella 9 (1/3, 1/8), Terrasi 9 (3/6, 0/0), Tinto 4 (1/2, 0/0), Malagoli 1 (0/1, 0/1), Lombardo 0 (0/0, 0/1), Florio 0 (0/0, 0/0). All: Nardone
Tiri liberi: 20 / 34 – Rimbalzi: 34 12 + 22 (Jordan Losi 11) – Assist: 11 (Jordan Losi 4)
Arbitri: Praticò e Scarfò

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy