La Givova Napoli fa la grande al Palaveliero e spazza via Isernia

La Givova Napoli fa la grande al Palaveliero e spazza via Isernia

Commenta per primo!

Al Palaveliero di San Giorgio(NA) approda “ll Globo Basket Isernia, team che viene da un 13° piazzamento nella scorsa stagione e che la scorsa domenica ha sconfitto inaspettatamente Fondi. Sono però 4 le sconfitte nelle prime 5 per gli ospiti molisani i quali vorranno dire la loro anche quest’anno partendo proprio dalla sfida con l’Azzurro Napoli Basket dove il giovane play Triggiani, la guardia Gentili e l’ala/centro Klaudio Patani proveranno a mettere in difficoltà i partenopei capitanati da Nunzio Sabbatino. Ad arbitrare la sfida saranno Daniele Valeriani di Ferentino e Davide Mauro Barbieri di Roma.

Givova Napoli Basket- Il Globo Isernia  98-75 (27-16;46-29;76-43)

Napoli: Berti 18, Parrillo 14, Villani 6, Serino 14, Giovanatto 5, Fall 11, Sabbatino 9, Iannone 6, Martino 5, Spera 10 . All.Di Lorenzo.

Isernia: Guagliardi 23, Gentili 15, Triggiani, Patani 3, Fiorentino 11, Werlich 7, Poggi 10 ,Melchiorre, Strati 6, Bisciotti. All. Cardinale.

PRIMO QUARTO

Napoli vince il primo possesso e con Serino piazza i primi 2 punti del match. Partono forti i padroni di casa che costringono subito Guagliardi a spendere il primo fallo dell’incontro. Molisani subito bombardati dai padroni di casa che con un provvidenziale Serino chiudono subito le frontiere e, tralasciando qualche squillo di Guagliardi e di Pagani, c’è solo l’Azzurro sul parquet che non regala nulla con Fall su tutti i rimbalzi e Giovanatto a comandare la difesa. Attimi di panico per una brutta caduta con la testa sul parquet da parte di Gentili ma si rialza. Botta e risposta a suon di triple tra Guagliardi e Sabbatino e il parziale alla fine del quarto vede già un +11 Napoli.

SECONDO QUARTO

Piccolo passaggio a vuoto per la difesa napoletana a inizio quarto che concede una penetrazione di Welrich e un facile canestro a Poggi. I padroni di casa si riassestano e tornano all’assedio con Spera che si guadagna i liberi ne realizza 1/2. Entra in partita anche Villani che sorprende la disorganizzata difesa del Globo Isernia e costringe Patani a spendere il terzo fallo. Guagliardi non ci sta e dopo aver fatto ripartire Napoli sull’asse Serino-Spera, si fa perdonare con una tripla dall’angolo. C’è la carica di Poggi che si guadagna due liberi e fa 2/2 e, mentre sono ininfluenti gli ingressi di Martino e Parrillo sul fronte partenopeo, Guagliardi continua a sprecare troppo da 3. Alla fine del quarto inizia la discreta partita difensiva di Fiorentino ma i padroni di casa diventano a questo punto incontenibili bucando la difesa con Parrillo e poi mandando in lunetta Berti, 2/2. Serino tappa il canestro e Parrillo fallisce il probabile +20 e si chiude così il secondo quarto con Napoli avanti 46-29.

TERZO QUARTO

L’Azzurro prende il largo e Serino diventa il peggior incubo per la retroguardia molisana mentre a difesa Giovanatto è insormontabile. Parrillo entra in partita e realizza da 3, Napoli on fire sul 53-29. Giovanatto-Serino dominano il parquet dando vita ad attacchi corali con conclusioni da 3 e con furti di possessi continui; quando Poggi fa 2/2 ai liberi, Isernia è ormai alla frutta, 56-31. Guagliardi sparacchia inutilmente da 3 con scarsi o nulli risultati e Napoli conclude definitivamente con azioni collaudate e pungenti che mandano in lunetta più volte Berti che è impeccabile. 69-42 il parziale quando Guagliardi e Fiorentino sono tra gli ultimi a mollare anche se Fall domina a rimbalzo e il terzo si conclude 76-43.

QUARTO QUARTO

L’offensiva del Globo è ormai inesistente dinanzi a Spera/Villani e gli ospiti, non concretizzando, si aggrappano agli ultimi sprazzi di Guagliardi e Strati. Parrilo pirotecnico da 3 e arriva a 14 punti personali quando Sabbatino sguazza all’interno dell’area di Isernia. Guagliardi scalda il polso troppo tardi e si va 98-Il pubblico di casa tutto in piedi chiedendo di sorpassare la soglia dei 100 quando Fiorentino fa 1/2 in lunetta e poi va a schiacciare su una palla intercettata da Strati. La tripla che sarebbe valsa le tre cifre va nelle mani di Sabbatino che fallisce e si chiude 98-75 Napoli che spazza via Isernia al Palaveliero.

Uomini chiave

Napoli: Berti 17 punti, 2 falli;

Isernia: Guagliardi 23 punti, 2 falli;

Fotogallery a cura di Massimo Solimene

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy