L’AMBROSIA BISCEGLIE ESPUGNA MONTERONI

L’AMBROSIA BISCEGLIE ESPUGNA MONTERONI

Commenta per primo!
Andrea Chiriatti (foto Sofia La Notte)

Monteroni-Ambrosia Bisceglie 58-65
Monteroni: Ingrosso 4 (2-2), Paiano 8 (4-6, 0-1), Provenzano 11 (1-5, 1-4), Serio 3 (1-2), Errico 2 (0-2, 0-1), Spada 11 (1-3, 2-2), Di Giandomenico 3 (0-3, 1-1), Brunetti 12 (4-10, 0-2), Martino 4 (1-4, 0-2). N.e.: Leucci. Allenatore: Gianluca Quarta.
Ambrosia Bisceglie: Cancellieri 13 (5-8, 0-3), Torresi 12 (2-6, 1-3), Chiriatti 13 (0-4, 2-4), Drigo 6 (3-5, 0-3), Cena 10, Storchi 9 (4-11), Gambarota 2 (1-1), Abassi. N.e.: Falcone, Rianna. Allenatore: Pasquale Scoccimarro.
Arbitri: Cannoletta di San Nicola la strada (Caserta), Fiore di Scafati.
Parziali: 10-18; 31-33; 40-45.
Note: spettatori 500. Uscito per cinque falli Gambarota. Tiri liberi: Monteroni 18/22, Ambrosia 17/21. Rimbalzi: Monteroni 36 (25+11, Brunetti 14), Ambrosia 26 (20+6, Storchi 9). Assist: Monteroni 6 (due con 2), Ambrosia 8 (tre con 2).

Al quarto tentativo, l’Ambrosia Bisceglie di coach Pasquale Scoccimarro ha conquistato il primo successo fuori casa nel gruppo D di Lega Adecco DNB. I nerazzurri hanno espugnato il caldo parqeut di Monteroni al termine di una gara tutt’altro che memorabile per contenuti tecnici.

Andrea Chiriatti e soci hanno guidato nel punteggio per quasi tutta la durata dell’incontro senza riuscire a fare quel break che potesse tenere a bada il giovane team allenato da Gianluca Quarta. Il meglio del match è quasi tutto nel confronto a distanza fra i due cecchini Stefano Provenzano e Mauro Torresi.

Trascinati dalla voglia di riscatto di Luigi Brunetti, ex di turno mai troppo rimpianto dai sostenitori biscegliesi, i salentini sono riusciti a superare, in un paio di circostanze, l’Ambrosia. L’equilibrio è stato rotto definitivamente nei minuti conclusivi da due canestri consecutivi di Enzo Cena, autore di una prova non all’altezza delle precedenti.

Il blitz di Monteroni, per quanto ottenuto con una prova collettiva decisamente sbiadita, ha l’effetto di risollevare la classifica nerazzurra: ora il record di Andrea Storchi e compagni è un 3-3 tutto sommato positivo, consid€erando le appena due partite disputate fra le mura amiche del PalaDolmen. La sfida casalinga di domenica con Venafro è un’opportunità ghiotta per cominciare a dare continuità ai risultati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy