Laquintana senior in Serie C: indosserà la maglia di Mola

Laquintana senior in Serie C: indosserà la maglia di Mola

Il guarder-pointer monopolitano è il più grande di tre fratelli cresciuti con MJ davanti agli occhi e la palla a spicchi tra le mani.

1 Commento

Volti nuovi, ma non troppo. Dopo gli arrivi di Washington e Campbell, dopo la conferma di Emanuele Musci continua a prendere forma il roster Geofarma che nella stagione 2016/17 sarà guidato da coach Dimitri Patella. E’ un altro innesto quello che andiamo a presentarvi, ma non è una novità assoluta, ha già calcato il Palapinto, nella stagione 2011/12 quella d’esordio di coach Lotesoriere, quella della salvezza miracolosa dopo una striscia che avrebbe steso un bisonte da otto sconfitte consecutive. Con un apporto che a fine anno si rivelò decisivo, contribuendo alla scalata verso la zona play off svanita solo per un soffio all’ultima giornata. Ventiquattro anni compiuti, classe cristallina, quello di Vanni Laquintana sarà un arrivo importante, altra pedina in grado di elevare il tasso tecnico della squadra, guardia temibilissima capace di sfornare ventelli in ogni partita, record personale da 50 punti nella stagione di Castellana (2012/13). E’ un ritorno piacevolissimo, quattro anni dopo, con Castellana Grotte, Bernalda, Spezia e Fasano nel mezzo, miglior guardia in fatto di realizzazioni di tutti i campionati nazionali DNC nella stagione 2013/14, 23.6 punti. Il guarder-pointer monopolitano è il più grande di tre fratelli cresciuti con MJ davanti agli occhi e la palla a spicchi tra le mani, con risultati mirabili – Tommy classe 1995 in A con Capo d’Orlando e Mickey classe 2002, nuovo talento in prospettiva – e vanta esperienze giovanili di altissimo calibro: A dilettanti con Basket Massafra dopo aver completato la trafila giovanile con Teramo, il cui roster all’epoca militava in serie A, guidata dall’attuale allenatore della nazionale femminile Andrea Capobianco.

“E’ un ritorno che mi gratifica – dice Vanni incontrato ai bordi del Pala Pinto durante le Finals regionali dell’Apulian Torunament, in veste di giudice con il fratello Tommy – su questo parquet ho giocato alcuni anni fa, nella prima stagione di coach Lotesoriere, in DNC. Ero poco più che ventenne, adesso posso dire di essere “maturato” sia sul piano fisico che tattico e sono pronto a ripartire con nuovi stimoli, certo di poter disputare un campionato di vertice, la società punta a riprendersi un posto nella categoria superiore dopo la sfortunata stagione appena conclusa e a giudicare dai primi movimenti la strada è quella giusta. Conosco Dimitri Patella col quale ho avuto modo di lavorare in passato ed Emanuele Musci, che in questa esperienza molese è cresciuto tantissimo, i due americani non li ho ancora visti all’opera, ma a giudicare dai video in rete le premesse sono davvero positive. Ho tanta voglia di tornare a calcare il parquet dopo il grave infortunio dello scorso anno al crociato, sono fermo da quattro mesi e con l’ultima visita abbiamo dissolto ogni dubbio sui tempi di recupero. L’arto è tonico e forte, a Settembre dovrei poter tornare a giocare a basket e fino ad allora dovrò continuare con il rinforzo del quadricipite e del polpaccio per portarli allo stesso livello muscolare della gamba sana. Non vedo l’ora di cominciare questa nuova stagione”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Juvecasertabasket - 5 mesi fa

    Vogliamo più news sulla serie C visto che il sito concorrente ne è sprovvisto!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy