Lega DNB – Girone B, tutte le cronache della 6a Giornata

Lega DNB – Girone B, tutte le cronache della 6a Giornata

Commenta per primo!

Robur et Fides Varese – Pall. Orzinuovi 59-77 (9-21, 10-21, 17-23, 23-18)

Robur et Fides Varese: Realini 21 (6/11, 2/8), Piccoli 4 (2/3, 0/3), Santambrogio 14 (1/2, 3/5), Rovera 8 (3/6), Mariani 2 (1/4), Castelletta 4 (2/8), Zattra, Bellotti 3 (1/5, 0/1), Matteucci 3 (1/5 da tre) N.E.: Innocenti

Tiri Liberi: 9/18 – Rimbalzi: 44 30+14 (Castelletta 10) – Assist: 4 (Santambrogio 2)

Pall. Orzinuovi: Mazzucchelli, Permon, Bertolini 7 (2/3, 1/4), Ferrarese 14 (3/5, 2/9), Braidot 21 (5/6, 3/6), Martini 13 (3/4, 0/1), Rinaldi, Micevic 10 (4/9, 0/5), Chiarello 10 (4/5, 0/1), Trapella 2 (1/2)

Tiri Liberi: 15/19 – Rimbalzi: 29 22+7 (Bertolini 6) – Assist: 10 (Ferrarese 5)

Arbitri:Balzarini,Corbari

Seconda partita casalinga consecutiva per la Robur, determinata a bissare il successo di sabato scorso contro Lugo; al Campus arriva Orzinuovi, squadra molto ostica che fa dell’asse play-pivot il proprio punto di forza. Serata impegnativa per i gialloblù, ancora senza il capitano Martino Rovera, che hanno dalla loro i solo 97 punti subiti nelle ultime due gare tra le mura amiche. Coach Pagani schiera Bellotti e Castelletta al posto di Santambrogio e Matteucci, entrambi non al meglio della condizione per malanni influenzali.

Netta vittoria dei ragazzi di coach Eliantanio che dominano Varese conducendo la partita dal primo all’ultimo minuto nonostante una giornata ancora di sofferenza dalla lunga distanza , ma la determinazione e la voglia di riscatto messa in campo producono una difesa impenetrabile con un Chiarello in netta crescita , chiuso avanti il primo quarto (9-15) è la prima bomba di serata del “Bazooka” a dare la prima doppia cifra (9-20) all’11 ma è la prima bomba di Sir Braidot a lanciare Orzinuovi nel secondo quarto , Chiarello da energia e rimbalzi e Siro è implacabile 5/6 da 2 3/6 da 3 21 punti 17 di valutazione . Orzi vola a + 17 all’intervallo (19-36). Solo “cinghio” Realini (orceano mancato 2 stagioni orsono) tenta di ricucire lo strappo , ma Orzi stasera ha la faccia giusta e di squadra conquista un più 23 all’ultima pennicchella in panca , gestendo con carattere l’ultimo quarto consentendo ai padroni di casa solo di evitare il ventello nel finale che rimane comunque un bel vedere (59-77).

===============================================

Basket Lecco – Amici Pallacanestro Udine 71-79 (19-15, 16-15, 21-21, 15-30)

Basket Lecco: Casati, Angiolini 9 (1/3, 1/3), Cisse 13 (4/8, 1/4), Todeschini 5 (1/2, 1/1), Gatti 17 (4/9, 2/4), Bassani 10 (5/7), Crippa, Novati 9 (1/3, 2/5), Negri 8 (1/4, 2/3) N.E.: Massimo Cesana

Tiri Liberi: 10/20 – Rimbalzi: 32 26+6 (Novati 7) – Assist: 10 (Cisse 4)

Amici Pallacanestro Udine: Dri 4 (2/9), Piazza 12 (3/3, 1/1), Gueye 26 (2/7, 6/9), Bellina 18 (4/8, 2/7), Munini 7 (0/1, 1/2), Principe 9 (4/8), Piani 3 (1/3 da tre) N.E.: Bianchini, Ughi, Paunovic

Tiri Liberi: 16/21 – Rimbalzi: 35 29+6 (Munini 8) – Assist: 2 (Bellina, Piani 1)

Arbitri:Quaia,Sordi

Sfuma poco prima del traguardo la terza vittoria contro altrettante avversarie friulane, perché il Basket Lecco, aggressivo ed efficace per oltre tre quarti di gara, soccombe nel finale (71-79) sotto i colpi di Udine e del fuoriclasse Gueye. Resta l’amaro in bocca ai ragazzi di Coach Piazza, capaci di limitare per oltre 30 minuti classe e centimetri di un’avversaria di valore, aggiungendo attacchi di ottima fattura; fatale il parziale (15-30) dell’ultimo quarto, complici alcune scelte poco lucide nel finale.

La cronaca. Coach Piazza sceglie un quintetto inedito, schierando Novati in play, Cisse in guardia, Negri in ala piccola, Gatti in ala forte e Bassani in pivot. La risposta di Coach Piersante è affidata alla regia di Piazza, a Munini in ala piccola, a Dri in ala forte, a Bellina in pivot e, soprattutto, a Gueye in guardia, fuoriclasse con esperienze in A2 e B1, tesserato per l’occasione dalla società.

Avvio di difesa e intensità da entrambe le parti, con i blucelesti che corrono il campo e i friulani che non disdegnano la transizione; Bassani domina le prime azioni offensive, mentre Udine sfrutta i suoi lunghi sul perimetro ma, sul canestro di Negri (7-5), Coach Piersante chiama timeout, con 5’23” sul cronometro. Al rientro, i padroni di casa chiudono un parziale di 8-0 (13-5), toccando anche il +9 (19-10) sull’ottimo rimbalzo offensivo di Todeschini; sulla sirena, però, Gueye si inventa la prima delle sei bombe di giornata, limitando i danni sul 19-13.

La tripla di Todeschini apre le danze della seconda frazione, mentre Gueye confeziona in proprio un parziale di 7-0 in un amen, ricucendo fino al -2 (22-20) e costringendo Coach Piazza al timeout,con 7’37” da giocare. Al rientro, Novati e Gatti riaprono la voragine con due tiri da oltre l’arco e, prima dell’intervallo, il divario tocca anche la doppia cifra (32-22); si va al riposo lungo sul 35-28, con i padroni di casa capaci di un lussuoso 50% da tre punti.

La penetrazione con gli effetti speciali di Gatti (37-28) inaugura un terzo quarto transitorio, con Cisse e Negri che tengono a bada Gueye, mentre il gioco da quattro punti di Angiolini, unito alla tripla di Novati, regalano ancora la doppia cifra di margine (54-44). Prima dell’ultimo intervallo, però, Piazza si inventa un paio di penetrazioni importanti, tenendo a galla i suoi e mandando a riposo sul 56-49.

L’avvio di quarto periodo non sembra presagire calamità in casa bluceleste, perché Gatti continua a segnare e Gueye tira un attimo il fiato; quando la panchina friulana si becca il fallo tecnico, sul 58-53, il match non ha la faccia di chi vuole cambiar padrone. Dalla lunetta, però, Angiolini fa 1 su 4 mentre, sulla rimessa, i blucelesti perdono palla e si espongono alla transizione di Piazza (59-55), preludio del primo vantaggio esterno (59-60), con 7’37” da giocare. I padroni di casa tengono botta con Cisse (62-62) ma, nel momento cruciale, Gueye si inventa un paio di triple con la visuale offuscata (67-70) che tagliano le gambe alle ambizioni lecchesi; sulla palla persa, poi, a meno di due minuti dal termine, i friulani mandano agli archivi una partita decisamente gradevole.

===============================================

Orthos Basket Lugo – Sangiorgese Basket 45-49 (17-14, 8-14, 11-19, 9-6)

Orthos Basket Lugo: Montanari 3 (0/2, 1/3), Poluzzi 6 (2/6, 0/1), Paluan 6 (1/5, 1/3), Legnani, Antrops 17 (5/12, 1/6), Simeoli 4 (2/12), Chiappelli 9 (2/2, 1/3) N.E.: Pasquali, Bazzocchi, Zanoni

Tiri Liberi: 9/12 – Rimbalzi: 31 21+10 (Chiappelli 7) – Assist: 8 (Poluzzi, Legnani, Antrops 2)

Sangiorgese Basket: Tomasini 3 (1/2, 0/3), Benzoni 19 (5/10, 1/5), Nasini 4 (1/5, 0/3), Zanelli 11 (2/3, 2/4), Marusic 3 (0/1, 1/3), Fabbricotti, Saini 1 (0/1), Priuli 4 (1/5), Bertoglio 4 (2/2) N.E.: Vignati

Tiri Liberi: 13/20 – Rimbalzi: 38 33+5 (Zanelli 11) – Assist: 5 (Nasini, Priuli 2)

Arbitri:Zanotti,Azami

===============================================

Treviso Basket 2012 – Urania Porta Vittoria Milano 78-61 (22-13, 14-13, 15-12, 27-25)

Treviso Basket 2012: Parente 2 (0/3 da tre), Maestrello 17 (1/2, 5/7), Cortesi 4 (2/3, 0/2), Gatto 17 (2/4, 2/4), Masocco 2 (1/1), Cazzolato 10 (4/6, 0/1), Raminelli 7 (3/8), Prandin 19 (5/10, 1/1), Rossetto N.E.: Vedovato

Tiri Liberi: 18/22 – Rimbalzi: 31 28+3 (Gatto 11) – Assist: 17 (Gatto 5)

Urania Porta Vittoria Milano: Resca 19 (9/14, 0/1), Torgano 6 (0/4, 2/5), Chiragarula 6 (2/2, 0/2), Bianchi 9 (0/3, 3/10), Paleari 12 (4/9, 0/1), De Bettin 9 (2/3, 0/1), Janelidze, Pagani N.E.: Biganzoli, Masieri

Tiri Liberi: 12/15 – Rimbalzi: 27 23+4 (Paleari 9) – Assist: 14 (Paleari 5)

Arbitri:Balducci,Spessot

===============================================

Basket Rimini Crabs –  Vis Spilimbergo 85-80 (18-20, 24-20, 26-14, 17-20)

Basket Rimini Crabs: Tassinari 10 (3/6, 0/5), Aglio, Gasparin 11 (3/4, 1/3), Silvestrini 14 (4/6, 1/2), Hassan 15 (2/5, 2/7), Marengo 8 (4/5, 0/1), Biordi 2 (1/1), Bosio 10 (5/8, 0/1), Gabellieri 15 (1/2, 4/6) N.E.: Brighi

Tiri Liberi: 15/23 – Rimbalzi: 33 21+12 (Bosio 9) – Assist: 17 (Silvestrini 8)

Vis Spilimbergo: Paolo Passudetti, Mareschi, D’Andrea 2 (1/3), Magini 22 (1/3, 4/10), Jovancic 9 (0/1, 3/9), Bagnarol 8 (4/5, 0/3), Bei 24 (6/9, 2/3), Gaspardo T., Gaspardo D. 15 (6/10, 0/4) N.E.: Ferigutti

Tiri Liberi: 17/21 – Rimbalzi: 29 19+10 (Gaspardo D. 9) – Assist: 12 (Magini 7)

Arbitri:Maschietto,Zangrando

===============================================

Pall. Costa Volpino – Pienne Pordenone 92-88 dts (14-13, 23-13, 22-22, 17-20, 16-12)

Pall. Costa Volpino: Centanni 18 (3/6, 1/6), Planezio 11 (0/5, 1/3), Baroni 3 (1/2), Meschino 14 (5/10, 1/4), Belloni 5 (1/2), Franzoni 2 (1/1), Becerra 21 (2/7, 4/5), Guerci 15 (5/12, 0/1), Azzola 3 (1/1 da tre) N.E.: Ibrahimi

Tiri Liberi: 32/39 – Rimbalzi: 33 26+7 (Planezio 7) – Assist: 16 (Centanni 6)

Pienne Pordenone: Muner 11 (3/5, 1/4), Galli 16 (1/5, 4/6), Colamarino 6 (2/6 da tre), Nobile 1 (0/3 da tre), Panni 15 (3/7, 2/8), Zambon 12 (6/10), Ferrari 14 (5/10, 0/1), Nata, Varuzza 13 (5/6) N.E.: Rizzetto

Tiri Liberi: 15/26 – Rimbalzi: 38 28+10 (Zambon 9) – Assist: 19 (Panni 7)

Arbitri:De Simone,Spinelli

Sofferta e sudatissima vittoria per la Vivigas Costa Volpino che sul  parquet amico del PalaCBL piega la resistenza della Pienne Pordenone solo dopo un tempo supplementare.Coach Crotti parte con l’ormai consueto  starting five : Centanni , Becerra , Planezio , Baroni e Meschino mentre  l’applauditissimo ex coach sebino Ciocca opta per Panni , Galli , Nobile , Ferrari e Zambon.Partenza sparate per i friulani che colpiscono con continuita’ mentre Costa Volpino fatica a trovare fluidita’ in attacco  (4-10 al quinto).La precisione dalla lunga distanza di Galli spinge gli  ospiti sempre piu’ forte e coach Crotti fatica a trovare le giuste  contromisure anche se nel finale del periodo una tripla di Azzola  riavvicina un po’ i sebini (14-21).Il mini riposo tonifica i locali che  ricuciono velocemente il disavanzo sfruttando il buon impatto sulla
partita dei baby Franzoni e Belloni (24-25 al quindicesimo) per poi  tentare una mini fuga con Becerra e Guerci in evidenza ma Pordenone non  si disunisce trovando punti importanti da Ferrari.Si arriva cosi’ al
riposo lungo con i locali avanti di 3 lunghezze (37-34).L’inizio del  terzo periodo e’ favorevole agli ospiti che rimettono la testa avanti ma  il risveglio di Meschino riporta la Vivigas in linea di galleggiamento
(43-41 al venticinquesimo).Prova l’allungo a questo punto la compagine  del presidente Facchinetti ma i friulani non cedono e rimangono a  stretto contatto (59-56 al trentesimo).La verve di Centanni e la
solidita’ di Meschino sembrano poter dare lo sprint decisivo alla  Vivigas (64-59 al trentacinquesimo) ampliando ancora il margine a  proprio favore (70-61) ma gli ospiti non demordono e trascinati da
capitan Muner rimontano fino ad impattare a fil di sirena sul  76-76.L’over time si apre sotto il segno di Nando Becerra che “spacca”  la partita don due triple mortifere e sotto la sua spinta la Vivigas
arriva ad avere fino a 10 lunghezze di margine (88-78) e quando sembra  che la partita sia finalmente decisa gli ospiti hanno un nuovo colpo di  coda che pero’ questa volta i sebini sono bravi a controllare per
chiudere il match sul 92-88.2 punti quindi sudati ma sicuramente  meritati per una Vivigas che settimana prossima sara’ chiamata ad una  nuova prova di maturita’ sul difficile parquet dell’Urania Milano.

LA CLASSIFICA

1             L.B. Legnano Knights      12

2             Basket Rimini Crabs         8

3             Basket Montichiari          8

4             Pall. Orzinuovi    8

5             Pall. Costa Volpino          8

6             Treviso Basket 2012        8

7             Basket Lecco      6

8             Sangiorgese Basket         6

9             Amici Pallacanestro Udine            6

10          Robur et Fides Varese     6

11          Urania Milano    6

12          Pienne Pordenone           2

13          Vis Spilimbergo  0

14          Orthos Basket Lugo         0

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy