Lega DNB – Girone D, tutte le cronache della 6a Giornata

Lega DNB – Girone D, tutte le cronache della 6a Giornata

Commenta per primo!

Polisportiva Agropoli – Cus Jonico Taranto 96-60 (36-19, 19-19, 22-22, 19-12)

Polisportiva Agropoli: Buono 8 (3/5, 0/2), Romano 22 (3/4, 4/11), Serino 23 (8/10, 0/1), Spinelli 9 (2/4, 1/2), Cacace 3 (0/1, 1/1), Pongetti 12 (3/4, 1/3), Antonietti 10 (4/5, 0/3), Palma 3 (1/2 da tre), Di Luccio, Marulli 6 (3/7, 0/3)

Tiri Liberi: 20/22 – Rimbalzi: 24 14+10 (Romano 6) – Assist: 11 (Buono, Romano, Spinelli, Marulli 2)

Cus Jonico Taranto: Leoncavallo 11 (4/9), Moliterni 7 (3/7, 0/4), Gianfranco 7 (2/6), Salerno 17 (3/4, 2/5), Bitetti 2 (1/1, 0/1), Pizzo 8 (1/1, 1/4), Appeso 3 (0/1, 1/1), Arcopinto, Marzulli 5 (1/1, 1/1) N.E.: Prisciano

Tiri Liberi: 15/27 – Rimbalzi: 25 16+9 (Salerno 7) – Assist: 0

Arbitri:Bernardi,Guarino

sesta vittoria consecutiva La Bcc Agropoli Orogiallo prende il volo contro il Cus Taranto e conquista la sesta vittoria consecutivaPosted in Sport Agropoli By AgropoliLive “Agropoli Live” Feliciano Torrusio On novembre 10, 2013 La Bcc Agropoli Orogiallo prende il volo contro il Cus Taranto e conquista la sesta vittoria consecutiva e mantiene intatta la leadership in classifica del campionato nazionale B. Domenica sera i ragazzi del presidente Russo hanno condotto una partita perfetta, i giovani ragazzi del Cus Taranto nulla hanno potuto contro le penetrazioni di Serino e compagni e alla fine canestro su canestro la partita ha preso il volo e i punti sono andati crescendo sempre più. Domenica sera è stata soprattutto una serata particolare, infatti è stata ritirata ufficialmente la maglia n.5 e consegnata ad Alberto Di Concilio, fratello dello scomparso Andrea che 11 anni fa ci ha lasciato in un tragico incidente stradale. Tra una cornice di pubblico impeccabile, tutti i bambini del mini basket e tutti i ragazzi del settore giovanile nonchè i ragazzi della prima squadra, il Capitano Enrico Palma ha consegnato la maglia n.5 che verrà poi conservata nel palazzetto dello sport intitolato ad Andrea Di Concilio. Questo è stato un momento davvero commovente e che ha visto negli occhi di tutti i presenti lacrime di commozione, in ricordo di un ragazzo che per il basket Agropoli e non solo ha fatto tanto, un esempio nello sport e nello studio da tenere sempre avanti. Ma veniamo alla partita, la stessa si apre con l’inno nazionale e un minuto di silenzio. Coach Antonio Paternoster schiera Romano, Serino, Spinelli, Antonietti e Marulli, per i pugliesi coach Leale risponde con Leoncavallo, Moliterni,Valentini,Salerno e Appeso. Partono alla grande i locali che piazzano il primo micidiale parziale con le conclusioni di Romano, Palma e Cacace dalla lunga distanza e le conclusioni dall’area di Antonietti, Serino, Marulli e Spinelli. I pugliesi provano leggermente ad andare a canestro ma le conclusioni sono vane e il primo periodo si chiude con un +29 per i padroni di casa. Secondo quarto, stessa musica,i delfini incalzano sempre di più e i pugliesi continuano ad accusare colpo su colpo, e si va al riposo lungo con il punteggio di 55-26.Il terzo periodo procede come quelli precedenti, coach Antonio Paternoster a rotazione fa girare tutti i suoi ragazzi concedendo a tutti spazi e applausi del pubblico, anche stasera sesto uomo in campo. La squadra del taranto ci prova con qualche penetrazione di Salerno e Moliterni, ma alla fine il divario non si sposta nemmeno di un punti, sempre più 29 alla fine del terzo quarto. Si arriva così agli ultimi dieci minuti di gioco che vedono sempre di più il dominio dei padroni di casa che arrivano al suono della sirena con il punteggio finale di 96 a 60. Tra gli applausi del pubblico Coach Paternoster in testa e tutti i suoi ragazzi hanno effettuato il giro del campo ringraziando e salutando i tantissimi tifosi che li hanno sostenuti e che nonostante la pioggia sono accorsi numerosi al palazzetto, anche domenica sera il cielo di Agropoli è decisamente più blu. Ora tutti a lavoro da martedì nonostante domenica prossima la squadra osserverà il turno di riposo per poi giocare di nuovo in casa domenica 24 contro il Monteroni.

===============================================

S.Michele Maddaloni – Valle D’Itria Martina Franca 62-55 (18-5, 11-5, 16-12, 17-17)

S.Michele Maddaloni: Piscitielli 13 (5/8, 1/3), Pio Desiato 22 (3/6, 2/5), Loncarevic, Garofalo 3 (1/4 da tre), Moccia 2 (1/2, 0/3), Rusciano 6 (1/4, 1/3), Greco 8 (1/1, 2/2), Chiavazzo 8 (3/7, 0/2) N.E.: Ragnino, Mastropietro

Tiri Liberi: 13/19 – Rimbalzi: 25 20+5 (Piscitielli 11) – Assist: 10 (Rusciano 5)

Valle D’Itria Martina Franca: Di Bello, Danna 9 (2/5, 1/2), Cantagalli 7 (2/4, 0/3), Poti’ 10 (3/4, 1/6), Verri 5 (2/6), Vignali 3 (1/5 da tre), Maria Maritano 16 (5/9, 1/1), Raffaelli 5 (1/2, 1/3) N.E.: Fedele, Friuli

Tiri Liberi: 10/18 – Rimbalzi: 30 20+10 (Maria Maritano 12) – Assist: 7 (Cantagalli, Poti’, Maria Maritano 2)

Arbitri:Ciccodicola,Picchi

===============================================

Cestistica Bernalda – Basket Francavilla 64-63 (14-19, 14-19, 16-9, 20-21)

Cestistica Bernalda: Bortone 1, Marisi 2 (0/4, 0/3), Savo Sardaro 5 (1/2, 1/4), Elias Lopez Rodriguez 2 (1/3), Candela 13 (3/7, 2/4), Russo 11 (3/8, 1/9), Derraa 12 (4/7, 0/4), Martone 18 (7/11) N.E.: Morizzi, Lagana’

Tiri Liberi: 14/22 – Rimbalzi: 38 24+14 (Martone 14) – Assist: 9 (Derraa 4)

Basket Francavilla: Dagnello 14 (7/11, 0/4), Hidalgo 9 (4/12), Battaglia 3 (1/2 da tre), Coluzzi, Di Marco 14 (3/8, 2/4), Dalovic 4 (1/2 da tre), Camerini 18 (7/10, 1/4), Medizza 1 (0/2) N.E.: Vitale, Urso

Tiri Liberi: 6/13 – Rimbalzi: 36 28+8 (Camerini 11) – Assist: 13 (Hidalgo, Di Marco 3)

Arbitri:Borrelli,Ascenzi

La Bbc Group Bernalda fa il poker di vittorie.

Riesce infatti ai ragazzi di coach Cotrufo l’impresa di battere l’ottimo Francavilla e davanti ad un Palacampagna infuocato dal calore dei tifosi raggiunge la sua quarta vittoria consecutiva e si porta in classifica ad 8 punti raggiungendo proprio gli avversari di domenica.

Non è una partita facile, quella giocata sul parquet rossoblù, il Bernalda dimezzato a causa di infortuni e virosi, si ritrova per due volte sotto di dieci punti.

Ma il gruppo, non demorde e riesce a 2 minuti dalla fine ad agguantare il pareggio e a siglare quando ormai mancano pochi secondi alla sirena finale con Savo Sardaro il canestro decisivo che regala alla Cestistica Bernalda la vittoria.

A Fine gara è grande la festa tra i protagonisti.

===============================================

Lanciano Basket – Pall. Molfetta 65-62 (13-9, 15-9, 18-12, 19-23)

Lanciano Basket: Muffa, Di Marco, Castelluccia 22 (3/9, 5/7), Grosso 1 (0/3, 0/1), De Vincenzo 8 (1/3, 2/8), Bomba 2 (1/3), Ucci 15 (3/4, 2/6), Di Matteo, Martelli 13 (2/5, 3/6), Polonara 4 (2/7, 0/1)

Tiri Liberi: 5/10 – Rimbalzi: 40 26+14 (Polonara 8) – Assist: 18 (De Vincenzo 6)

Pall. Molfetta: Grimaldi 5 (1/3, 1/2), Spadavecchia, De Falco 10 (4/12, 0/4), Bertona 7 (3/3), Longobardi 16 (2/8, 4/9), Azzollini 2, Corazzon 6 (2/3, 0/3), Maggi 16 (5/8, 2/4) N.E.: Gadaleta, Murolo

Tiri Liberi: 7/8 – Rimbalzi: 34 26+8 (De Falco, Bertona 7) – Assist: 19 (De Falco 9)

Arbitri:Ardone,De Panfilis

Una Bper a corrente alternata fa suo il match in programma al PalaRosato al termine di una gara emozionante che i gialloblù, a cui la sosta non sembra aver affatto giovato, hanno rischiato di perdere a cospetto di un Molfetta giunto a Lanciano con la chiara intenzione di far suo l’incontro.
Dopo una partenza bruciante infatti e con un Castelluccia scatenato (al rientro dopo l’infortunio), la Bper si porta avanti 8 a 0, ma subisce il ritorno degli ospiti che impattano con Bertona e Maggi, per poi prendere il largo con Longobardi, fino a chiudere la prima frazione avanti 13 a 18 e con coach Salvemini, letteralmente imbestialito con i suoi, che richiama l’intero quintetto base a schiarirsi le idee in panchina.
Alla ripresa dei giochi è ancora Longobardi a portare Molfetta avanti di 7 lunghezze (vantaggio massimo), ma il riposo sembra aver fatto bene a Polonara e compagni, che con De Vincenzo, Castelluccia e Ucci ritornano a condurre a 4’45” dal riposo lungo (23-22).
Poco più tardi la tripla di De Vincenzo illude i frentani che tornano a commettere gli stessi errori della prima frazione e subiscono il ritorno ospite. Il quarto termina 28 a 27 per i padroni di casa.
Nel terzo quarto l’equilibrio è spezzato da Alex Martelli che scalda finalmente i motori dopo due primi quarti difficili e mette a segno un paio di triple e un canestro importante da 2 punti che proiettano Lanciano avanti di 9 lunghezze (44-35). mancano 3 minuti alla fine del quarto, che terminera 46 a 39 per i locali.
Ma il Lanciano, come già detto, oggi viaggia a corrente alternata e la luce torna a spegnersi quando Maggi e Longobardi bombardano i gialloblù dalla lunga distanza e Molfetta si ritrova avanti di 4 punti a 3’22” dal termine dell’incontro (51-55).
Lanciano non ci sta e si desta dal torpore con una tripla di Martelli e con un’altra conclusione letale di Castelluccia, arrivata su fil di sirena (57-55). E’ solo a questo punto che il pubblico frentano, fino a quel momento freddo e distaccato, comincia a farsi sentire e a incitare la propria squadra. Bomba e Ucci portano di nuovo la Bper avanti sul 61 a 56, ma Maggi replica con una tripla che riapre nuovamente l’incontro. E’ ancora uno scambio di triple Ucci-Longobardi a rendere avvincenti i minuti finali. Gli animi si scaldano anche sugli spalti, quando il duo arbitrale sorvola su un probabile passi di Castelluccia, che sul prosieguo dell’azione subisce fallo e va in lunetta. L’ala ortonese segna 1 canestro su 2, ma è quanto basta per portare a casa i 2 punti, perché il tiro disperato di De Falco si spegne sul ferro regalando al Lanciano la quarta vittoria in cinque incontri, una vittoria ottenuta col cuore al di là di una brillantezza che il Lanciano sembra aver messo da parte stasera, complice a dirla tutta un ottimo Molfetta.
Domenica prossima la Bper sarà impegnata a Martina Franca e si tratterà di un ottimo banco di prova per tastare il polso alle reali ambizioni di questa squadra che sta andando ad oggi oltre ogni più rosea aspettativa.

===============================================

Givova Scafati – SSD Cestistica San Severo 70-55 (17-14, 20-14, 22-12, 11-16)

Givova Scafati: Di Capua 6 (2/5, 0/3), Izzo 3 (1/1 da tre), Zaccariello 7 (2/2, 1/3), Requena 12 (4/6, 1/3), Chiacig 2 (0/6), Ruggiero 16 (6/9, 0/2), Moruzzi 5 (2/4, 0/1), Canavesi 19 (9/10, 0/1) N.E.: Pirrone, Argentieri, Matrone

Tiri Liberi: 11/13 – Rimbalzi: 38 27+11 (Requena 8) – Assist: 20 (Di Capua 7)

SSD Cestistica San Severo: Stella 4 (2/6, 0/3), Mirando, De Fabritiis 11 (2/2, 1/4), Cicive 11 (5/7), Pozzi 6 (3/8, 0/3), De Gregorio 3 (1/1), Sorrentino 3 (0/2, 1/1), Scarponi 13 (2/5, 3/8), Cecchetti 4 (2/6) N.E.: Mastromatteo

Tiri Liberi: 6/8 – Rimbalzi: 25 17+8 (Pozzi 5) – Assist: 11 (Stella 7)

Arbitri:Raimondo,Lupelli

 LA CLASSIFICA

1 Polisportiva Agropoli 12 6 6 0 503 403 100 3 0 3 0 6 WWWWW
2 Givova Scafati 10 6 5 1 429 372 57 3 0 2 1 1 WWWLW
3 SSD Cestistica San Severo 8 6 4 2 456 409 47 3 0 1 2 -1 WWLWL
4 Basket Francavilla 8 6 4 2 465 441 24 2 1 2 1 -1 WWWWL
5 Lanciano Basket 8 5 4 1 348 321 27 3 1 1 0 1 WWWLW
6 Cestistica Bernalda 8 6 4 2 394 414 -20 3 1 1 1 4 LWWWW
7 S.Michele Maddaloni 4 5 2 3 366 374 -8 1 1 1 2 2 LLLWW
8 Ambrosia Bisceglie 4 5 2 3 357 343 14 2 0 0 3 -1 LWLWL
9 Martina Franca 2 5 1 4 327 339 -12 1 2 0 2 -2 LLWLL
10 Pall. Molfetta 2 6 1 5 408 461 -53 1 2 0 3 -5 LLLLL
11 Nuova Pallacanestro Monteroni 2 4 1 3 252 301 -49 0 2 1 1 -3 WLLL
12 Dynamic Venafro 2 4 1 3 242 278 -36 0 1 1 2 1 LLLW
13 Cus Jonico Taranto 0 6 0 6 401 492 -91 0 2 0 4 -6 LLLLL
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy