Lega DNC – Tutta la 3a Giornata, del Girone E

Lega DNC – Tutta la 3a Giornata, del Girone E

Commenta per primo!

ASD LUISS ROMA– VIS NOVA ROMA 84-66 (A cura di Danila di Biase, Ufficio Stampa ASD Luiss Roma)

Parziali: 18-26; 42-40; 57-51.

Asd Luiss: Marzoli 5 (1/2, 1/5), Di Pasquale 3 (1/1, 0/2), Polselli 8 (4/5), Testini, Di Fabio 10 (5/7, 0/2), Kavaric 25 (5/7, 5/8), Fabrizio Smorto 13 (2/4, 3/5), Stijepovic 16 (8/10), D’Anolfo 4 (1/2, 0/2), Cassi

Tiri Liberi: 3/9 – Rimbalzi: 43 29+14 (Stijepovic 14) – Assist: 14 (Marzoli 5)

Vis Nova Basket: Procaccio 21 (6/8, 3/7), Ugo Marini, Moretti 11 (2/2, 2/6), Fillari 5 (1/3, 0/2), Argenti 3 (1/1 da tre), Massari 10 (2/5, 1/5), De Santis 2 (0/2 da tre), Teofili 14 (5/12, 0/2), Hunt N.E.: Chirichilli

Tiri Liberi: 13/19 – Rimbalzi: 20 12+8 (Procaccio 9) – Assist: 7 (Procaccio, Argenti 2)

Arbitri:Di Gennaro,Barbieri

Vince la sua terza partita consecutiva l’ASD LUISS che tra le mura amiche batte la Vis Nova Roma per 84-66 portando a casa altri due punti importanti. Un match molto tirato quello andato in scena al PalaLUISS, dove le due squadre si sono date battaglia per 40’ con gli universitari che nel finale sono riusciti a far prevalere la loro superiorità. La formazione universitaria ha visto scendere in campo tutti i dieci convocati da Max Briscese, con gli ultimi due minuti di partita giocati anche da Testini e Cassì all’esordio assoluto in maglia bianco blu. Grande protagonista della gara, però, è stato Djordje Kavaric che ha chiuso con 25 punti e il 65% del campo, seguito dal suo connazionale Dusan Stijepovic che ha messo a referto 16 punti e catturato ben 14 rimbalzi. In doppia cifra, per la LUISS, anche Smorto e Di Fabio, che hanno realizzato rispettivamente 13 e 10 punti, mentre per la Vis Nova Roma ottima la prestazione del giovane Procaccio che ha chiuso la sua gara con 21 punti.

Nel primo tempo la formazione universitaria ha particolarmente sofferto la verve degli ospiti che nel primo quarto hanno chiuso in vantaggio di 8 lunghezze: 18-26. Nella seconda frazione Polselli e compagni hanno alzato il ritmo ricucendo lo strappo iniziale e mettendo il naso avanti prima di andare al riposo: 42-40. Al rientro dagli spogliatoi la Vis Nova non ha mollato neanche di un centimetro, ma gli incontenibili Kavaric, Smorto, Stijepovic e Di Fabio non hanno lasciato scampo ai gialloblu che hanno chiuso a 6 lunghezze di distanza il terzo quarto (57-51) per poi cedere totalmente nel finale, con la LUISS che ha preso il largo e mandato in archivio il match con un +18.

Coach Briscese, al termine della gara, ha commentato così il successo della sua squadra: “Le premesse che avevamo analizzato prima della partita si sono rivelate giuste. Vis Nova è venuta in casa nostra a fare una gara combattiva, come avevamo previsto, e proprio per questo credo che questa esperienza per noi debba significare molto e che, come sempre predico, ogni partita ha la sua storia e che non ne esistano di vinte prima della palla contesa. Che gli addetti ai lavori dicano che noi siamo una delle squadre favorite del girone per me sono solo parole perché, per come sono abituato a ragionare, ciò che conta è quello che si dimostra in campo, come abbiamo fatto oggi. Stasera abbiamo fatto una gran fatica contro una squadra che ci teneva a vincere la sua prima partita, e questa fatica fa parte della normalità, perché tutte le formazioni ci incontreranno con tanta voglia di batterci, ma noi dovremo averne ancora più di loro, in casa e fuori. Se lavoriamo in allenamento come stiamo facendo e ci approcciamo alle partite in questo modo, sicuramente acquisiremo quella mentalità che ci permetterà di avere brutte sorprese”.

Sul colpo di reni finale dell’ASD LUISS che ha preso poi il largo negli ultimi 5’ del match, Briscese dichiara: “Era proprio quello che mi aspettavo, perché di solito queste partite all’inizio risultano essere molto rognose, complicate, e chiaramente se non riesci a dare subito uno strappo, diventano tirate fino alla fine, e per noi è motivo di soddisfazione questa vittoria perché siamo riusciti a tenere alta la concentrazione e alla fine abbiamo prevalso grazie a questa nostra capacità”.

La squadra luissina tornerà ad allenarsi martedì in vista della quarta gara stagionale che si disputerà domenica 27 ottobre in casa della Pallacanestro Sora.

CALASETTA BASKET – FORTITUDO BASKET VITERBO 80 – 73

(14-11, 31-11, 17-8, 18-31)

Calasetta Basket: Massidda, Fontana 2 (1/1), Sanna 16 (3/11, 1/4), Peretti 16 (2/3, 4/9), Sarritzu 6 (2/3, 0/3), Puggioni 14 (7/12), Grosso 5, Morresi 17 (5/8, 1/3), Carrucciu 4 (1/2) N.E.: Massa

Tiri Liberi: 20/27 – Rimbalzi: 33 26+7 (Puggioni 14) – Assist: 9 (Sanna, Puggioni 3)

Fortitudo Bk Viterbo: Peroni M. 19 (5/10, 3/6), Billi 6 (3/7), Baliva 19 (1/2, 4/4), Villalta, Del Buono 5 (1/3, 1/4), Toselli 11 (4/5, 0/2), Nieri, Peroni G. 7 (2/4, 0/1), Tola 2 (1/1), Preite 4 (1/3, 0/4)

Tiri Liberi: 13/19 – Rimbalzi: 27 20+7 (Toselli 12) – Assist: 5 (Peroni M. 3)

Arbitri:Basso,Massa

Seconda gara tra le mura amiche e seconda vittoria per il Calasetta, che si sbarazza della Fortutudo Viterbo col punteggio di 80-73. Ottima, ancora una volta, la prova degli uomini di coach Paolo Massidda, che sono scappati in avanti già nel corso del primo parziale e hanno lungamente avuto margini di vantaggio attorno tra i quindici e i venti punti. Leader per punti realizzati il neo acquisto Andrea Morresi con 17, seguito da Davide Sanna ed Edoardo Peretti a quota 16, mentre Stefano Puggioni ha fatto registrare una doppia doppia da 14 punti e 14 rimbalzi. Nell’ultimo quarto l’intensità dei padroni di casa è notevolmente diminuita, così Viterbo ha avuto l’occasione di rifarsi sotto, ma mai in maniera pericolosa. Alla sirena finale è 80-73 per Calasetta, che comincia così a costruire la propria salvezza tra le mura amiche. Brutto ko per la Fortitudo Piergentili Basket Viterbo che nell’anticipo della terza giornata di andata del campionato Dnc ha perso questo pomeriggio per 80-73 sul campo dei sardi del Calasetta. Una prestazione negativa sulla quale ci sarà da lavorare molto sugli errori commessi visto che dopo una ottima partenza che aveva permesso alla Fortitudo di chiudere il primo quarto avanti di 23-14 c’è stato un crollo vertiginoso ben evidenziato dal 45-31 per i locali all’intervallo con il Calasetta bravo a ribaltare completamente la situazione e di portarla a suo favore con un terrificante 31-8 che ha finito per demolire la resistenza della Fortitudo. Poi è stato tutto un inseguire con deboli speranze di tornare nel match nonostante il netto recupero nel finale con il parziale di 62-42 al terzo quarto concluso con il definitivo 80-73.

Molto deluso il presidente della Fortitudo Luciano Tola al seguito della squadra: “Ottimo avvio e poi abbiamno subito spento alla luce contro una squadra che era alla nostra portata. Un ko severo che deve farci riflettere e che è inammissibile per come è maturato. Avanti di 9 punti tra secondo e terzo quarto siamo spariti, realizzando medie da mini basket. No, così non va e la pesantezza del ko per come è avvenuto deve farci meditare e riflettere”….

Olimpia Cagliari – Pall. Sora 77-67 (21-10, 17-10, 20-21, 19-22)

Olimpia Cagliari: Ganguzza 11 (3/5, 1/7), Masella 6 (0/3, 2/2), Putignano 23 (6/11, 2/4), Schiffini 17 (3/4, 3/5), Pintor R. 11 (1/2, 2/8), Chessa 2 (1/2, 0/2), Cocco 7 (1/1, 1/1), Pintor M., Margini N.E.: Mancini

Tiri Liberi: 14/17 – Rimbalzi: 2 1+1 (Chessa, Cocco 1) – Assist: 3 (Ganguzza, Pintor R., Cocco 1)

Pall. Sora: Laudoni 29 (5/9, 5/11), Vrenozzi, De Santis 10 (2/4, 2/5), Porta 5 (2/4, 0/6), Rea 5 (1/3, 1/3), Fiorlette, Velocci 14 (1/1, 4/6), Esposito 4 (2/4, 0/1) N.E.: Ercole Zincone, Tatangelo

Tiri Liberi: 5/10 – Rimbalzi: 5 1+4 (Laudoni, Vrenozzi 2) – Assist: 0

Arbitri:Roberti,Suriani

 

Us Tiber Basket – Basket S.Orsola 62-71 (13-17, 17-17, 18-19, 14-13)

Us Tiber Basket: Dal Sasso, Pugliese 15 (3/8, 3/9), Donati 10 (2/6, 2/4), Ridolfi 15 (4/12, 1/3), Ambrosi 1 (0/3), Ricciardi 15 (2/8, 3/10), Gugliotta 2 (1/6), Padovani 4 (2/4, 0/4) N.E.: Cipriani, Meschini

Tiri Liberi: 7/15 – Rimbalzi: 26 7+19 (Ridolfi 9) – Assist: 5 (Ridolfi, Ricciardi 2)

Basket S.Orsola: Pilo 15 (3/5, 2/2), Piras 20 (8/16), Desole 8 (0/1), Brembilla 9 (3/8, 1/3), Cordedda, Pisano 10 (2/5, 2/6), Masu 4 (2/3), Merella 3 (1/1 da tre), Tola 2 (1/1, 0/1) N.E.: Doro

Tiri Liberi: 15/18 – Rimbalzi: 20 7+13 (Brembilla 7) – Assist: 8 (Pilo, Piras, Brembilla 2)

Arbitri:Castellari,Laveneziana

Virtus Basket Aprilia – Virtus Valmontone 88-82 (17-20, 28-20, 22-22, 21-26)

Virtus Basket Aprilia: Micheletto 11 (3/5, 1/3), Rosichini 16 (5/8, 0/2), Gabanella 7 (2/3, 1/1), Gentili 17 (3/6, 3/8), Rhodes 11 (4/5, 1/3), Lucibello 8 (2/4, 0/2), Pitton 14 (1/1, 3/6), Milani 4 (2/3) N.E.: Puleo, D’Appolonio

Tiri Liberi: 17/23 – Rimbalzi: 35 22+13 (Rosichini, Rhodes 8) – Assist: 14 (Lucibello 7)

Virtus Valmontone: Capotorto, Guadagnini 2 (0/2, 0/2), Buscaglione 7 (3/7), Cara 5 (1/3, 1/5), Barrucca 14 (6/8, 0/3), Samoggia 1, Cosentino 13 (2/7, 3/7), Afeltra 23 (2/7, 5/6), Cecchetti 17 (4/6, 2/6) N.E.: Igliozzi

Tiri Liberi: 13/17 – Rimbalzi: 30 15+15 (Barrucca, Cosentino 7) – Assist: 11 (Barrucca 3)

Arbitri:Marinelli,Cattani

La Virtus Aprilia formato PalaRespighi ritrova l’intensità dell’esordio di campionato e conquista la seconda vittoria stagionale superando meritatamente Valmontone, che invece rimedia la seconda sconfitta in trasferta dopo il brillante esordio casalingo.

Un successo conquistato dai pontini in un ottimo primo tempo, fatto di alta intensità difensiva ma anche di buonissime trame in attacco, poi nella ripresa gli ospiti si scuotono ma solo nel finale concitato riescono a riaprire il match.

Sardo deve fare i conti ancora con l’assenza di Coppa che potrebbe rientrare la prossima settimana, ma in regia la vena di Pitton rimpiazza l’assenza del capitano biancorosso anche se i padroni di casa giocano molto bene di squadra mandando tutti a referto nel primo tempo.

Gli ospiti invece soffrono parecchio in difesa e non possono sfruttare la vena dei più giovani, tra cui Buscaglione condizionato dai falli (3 nei primi 8’), e si aggrappano ai veterani Cecchetti e Cosentino. Nella ripresa Aprilia riallunga dopo un immediato tentativo avversario di rimonta grazie anche all’apporto dei giovani (Gabanella 7 punti), assestandosi sulla doppia cifra di vantaggio fino alle battute conclusive, quando accusa un calo e la truppa di Casadio ci crede, trascinata dalla salita in cattedra di Barucca e una fiammata di Buscaglione, autore di 7 punti in fila. Valmontone riesce anche ad arrivare ad un solo possesso di distanza (85-82) per merito di due triple di un Afeltra (ex di turno) scatenato nell’ultima parte, ma le speranza di rimonta bianconere s’infrangono definitivamente su un tentativo mal riuscito di far partire un contropiede da parte di Capotorto.

 

Virtus Tsb 2012 Cassino – Pirates Accademia Basket 73-68 (23-15, 18-15, 17-17, 15-18)

Virtus Tsb 2012 Cassino: Trionfo 20 (4/7, 1/2), Bertoldo 8 (1/1, 2/10), Fontana 14 (4/11 da tre), De Monaco 4 (2/2), Raskovic 7 (2/3, 0/2), Ausiello 9 (2/4, 1/3), Speranza, Pignalosa 11 (3/11, 1/5) N.E.: Scarpelli, Roffi Isabelli

Tiri Liberi: 18/30 – Rimbalzi: 46 30+16 (Trionfo 13) – Assist: 9 (Fontana 3)

Pirates Accademia Basket: Graviano 9 (3/7, 1/3), Elia 3 (0/5, 1/4), Locci 5 (1/2, 1/1), Villani 11 (4/7, 1/1), Cuccu 13 (5/11, 1/1), Passa 17 (4/9, 3/9), Melis D. 1 (0/1 da tre), Melis E. 3 (1/1 da tre), Passaretti 6 (3/4, 0/1)

Tiri Liberi: 1/7 – Rimbalzi: 30 23+7 (Cuccu, Passa 6) – Assist: 13 (Elia 6)

Arbitri:Fornaro,Rubera

I timori della vigilia erano fondati . La Virtus ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie , nel Palazzo dello Sport del Soriano di Atina ,  per avere ragione dei pirati cagliaritani , che hanno fatto di tutto fino all’ultimo respiro per cercare di rovinare la seconda consecutiva tra le mura amiche ai rossoblù cassinati  . Sì perché, come si temeva in casa rossoblù , l’avvio dei sardi sarebbe stato aggressivo  e così è stato . I cagliaritani partono  al fulmicotone , concentrati e determinati  , 7 a 3 , dopo soli 2 minuti di gioco . Cuccu e Passa stabiliscono un piccolo parziale che viene subito annullato però  da uno straordinario Romeo Trionfo , MVP dell’incontro . Il cassinate tira fuori dal suo cilindro un paio di giocate sotto le plance che in un soffio portano avanti la Virtus . Ancora un po’ d’equilibrio ma stavolta è Filippo Bertoldo che spara due triple e porta definitivamente avanti i padroni di casa ( 16  – 14). Di qui in poi i cassinati non cederanno più il controllo della testa della gara , ma l’Accademia Cagliari è e rimarrà  sempre lì , attaccata al match . Segnano solo Cuccu e Passa per i sardi , indiavolati , mentre in casa Virtus Cassino , Vettese deve dar fondo anche a Pignalosa ,  tenuto a riposo prudenzialmente ed almeno inizialmente per un fastidio alla pianta del piede sinistro che ne ha impedito un regolare allenamento nel corso della settimana. E’ proprio il campano che a fil di sirena inventa un gioco da tre punti che stabilisce sulle cinque lunghezze il divario tra le due compagini alla prima sirena , 23 a 18 .

Sembra che la ripresa del gioco (seconda frazione) possa arridere ai padroni di casa, ma in realtà l’inerzia del match è sempre lì sospesa nel vuoto. La Virtus Cassino si aggiudicherà la frazione per sole tre lunghezze (18 a 15 ) , ma il match è terribilmente in equilibrio con gli uomini di Sassaro sempre in scia degli uomini di Vettese . Ausiello e Trionfo tengono straordinariamente in avanti il lupo rossoblù . Si va al riposo lungo sul 41 a 33 .

Solito leitmotiv al rientro dagli spogliatoi . Fontana orchestra la manovra rossoblu ma troppi sono gli errori dalla lunghissima distanza per gli uomini di Vettese , 9 su 33 da tre  è una bestemmia per questa squadra ,se poi si aggiungono le incredibili  ingenuità difensive ripetute a iosa , queste  permettono ai ragazzi in maglia blu sardi di impattare la frazione e di presentarsi allo sprint finale con sole 8 lunghezze di ritardo (58 a 50 ) . E la sensazione è che tutto possa ancora accadere e che le sorti del match debbano essere ancora scritte permea tutto il numeroso pubblico accorso al Soriano di Atina Inferiore.

E così sembra nei primi 4 minuti dell’ultima frazione di gioco . Trionfo si carica letteralmente sulle spalle tutta la sua truppa  ( alla fine la sua mostruosa prestazione reciterà 36 alla voce valutazione) , cattura 2 rimbalzi topici in attacco che consentono al brindisino di procurarsi 4 liberi , regolarmente convertiti  (71 a 60) . Mancano 3 minuti alla sirena finale , tutto finito ? Neanche per sogno. Arrivano due episodi che riaprono il match , due infortuni per De Monaco e Bertoldo che li costringono ad abbandonare il terreno di gioco e soliti Passa e Cuccu riportano sollo l’Accademia . La Virtus si disunisce , complice un’aggressività notevole degli uomini di Sassaro. Questi rosicchiano punti su punti ma Fontana , Pignalosa e Trionfo stabiliscono le gerarchie finali , 73 a 68.

Sofferta , dura e combattuta , come non mai fino ad ora. La truppa di Vettese però ha vinto e raggiunge in vetta Luiss ed Olimpia Cagliari .

Tra sette giorni si torna on the road , si va in terra sarda ,  a Sassari , formazione  che nel frattempo ha espugnato il campo della Tiber a Roma  . Adesso gli uomini di Vettese non possono sbagliare . Tutto si fa estremamente complesso . Riusciranno a confermarsi leader nella prossima settimana ? Ai posteri …

Pall. Stella Azzurra – Polisportiva Petriana 81-52 (25-7, 18-7, 20-17, 18-15)

Pall. Stella Azzurra: Chiatti 16 (5/7, 1/1), Rossetti 14 (3/4, 2/4), Baleani 2 (1/1), Ottocento 13 (2/3, 1/2), Gori 9 (4/6), Paolo Basili 10 (1/3, 1/4), Giganti 10 (5/7), Rogani 2 (1/4), Brunelli 2 (1/3, 0/1), Meroi 3 (1/3 da tre) N.E.: Piazzolla, Ripamonti

Tiri Liberi: 17/22 – Rimbalzi: 36 27+9 (Gori 9) – Assist: 10 (Ottocento 4)

Polisportiva Petriana: Franze’ 12 (4/7, 1/4), Melillo, Fiori 2 (1/3), Battistini 6 (3/7, 0/1), Martongelli 1 (0/4, 0/2), Nero 10 (2/2, 2/3), Ferrrarese 8 (1/7, 2/4), Lorenzi 9 (1/3, 1/4), D’Onofrio 2 (1/7), Scappini 2 (1/2) N.E.: Lombardi

Tiri Liberi: 6/9 – Rimbalzi: 23 14+9 (Franze’, D’Onofrio 5) – Assist: 7 (Nero 2)

Arbitri:Desideri,Zaccarelli

Troppo facile. La Ilco Viterbo asfalta (81-52) la Petriana e riscatta prontamente lo stop della scorsa settimana a Cassino. Alla Stella Azzurra basta poco più di un quarto per mettere in cassaforte l’incontro e i relativi 2 punti: dopo aver chiuso alla prima sirena sul 25-13, ponendo quindi una serie ipoteca sull’esito della contesa, i ragazzi di Pasqualini chiudono i conti nel corso della seconda parte quando concedono agli ospiti appena 7 punti  chiudendo all’intervallo lungo sul 43-20. Il resto serve solo per le statistiche; a metà del terzo quarto lo scarto di 32 punti (56-24) non ha bisogno di ulteriori commenti per certificare una superiorità che mai viene messa in discussione.

Il tecnico della Ilco ruota tutti gli uomini a disposizione e alla fine vanno a referto anche i più giovani: Brunelli, il baby Baleani e proprio sul finire Meroi con una bomba. Quasi impossibile in una gara senza storia trovare pecche o mancanze; meglio piuttosto soffermarsi sulla prova super di Chiatti che si conquista il titolo di migliore in assoluto non solo per i 16 punti messi a segno e per la valutazione (20) – anche se Gori con 21 fa leggermente meglio –  ma soprattutto per un’interpretazione complessiva di ottima qualità. Il play tira con percentuali di altra categoria: 71% da 2, una bomba nell’unico tentativo effettuato e 75% nei liberi, oltre a conquistare 5 rimbalzi.

Nell’ultimo quarto è inevitabile il calo psicologico dei padroni di casa che consente alla Petriana qualche buona giocata, pur se alla sirena finale il margine resta assai ampio: si va sotto la doccia col punteggio di 81-52 senza ulteriori sussulti. Meglio pensare al prossimo impegno per la Stella Azzurra impegnata nella prima trasferta in Sardegna contro i sempre temibili avversari dell’Accademia Sestu.

LA CLASSIFICA

ASD LUISS 6 3 3 0
VIRTUS TSB 2012 CASSINO 6 3 3 0
OLIMPIA CAGLIARI 6 3 3 0
PALL. STELLA AZZURRA 4 3 2 1
VIRTUS BASKET APRILIA 4 3 2 1
CALASETTA BASKET 4 3 2 1
POLISPORTIVA PETRIANA 2 3 1 2
FORTITUDO BK VITERBO 2 3 1 2
PIRATES ACCADEMIA BASKET 2 3 1 2
BASKET S.ORSOLA 2 3 1 2
PALL. SORA 2 3 1 2
VIRTUS VALMONTONE 2 3 1 2
US TIBER BASKET 0 3 0 3
VIS NOVA BASKET 0 3 0 3
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy