Lega DNC – Tutta la 5a Giornata, del Girone G

Lega DNC – Tutta la 5a Giornata, del Girone G

Commenta per primo!

Vis Reggio Calabria – Planet Catanzaro 53-63 (13-21, 15-21, 11-10, 14-11)

Vis Reggio Calabria: Vozza 18 (3/7, 2/4), Costa D. 4 (2/2, 0/1), Tramontana 12 (5/12, 0/1), Grasso 11 (2/7, 2/6), Barrile 3 (1/4, 0/1), Carnazza 3 (0/2, 1/1), Costa R. 2 (1/3, 0/1) N.E.: Brienza, Cedro

 

Tiri Liberi: 10/15 – Rimbalzi: 25 19+6 (Grasso 12) – Assist: 17 (Grasso 5)

Planet Catanzaro: Rotundo, Carpanzano 5 (1/2, 1/4), Scuderi 5 (1/2, 0/1), Sereni 15 (6/9, 0/2), Cattani 8 (1/2, 2/7), Mercurio 3 (0/2, 1/3), Fall 27 (11/18) N.E.: Calabretta, Palazzo, Cossari

 

Tiri Liberi: 11/15 – Rimbalzi: 34 25+9 (Fall 14) – Assist: 21 (Cattani 7)

L’Assitur Planet Catanzaro vince l’atteso scontro al vertice contro la Vis Reggio Calabria, espugnando il PalaBotteghell eal termine di un derby vibrante, agonisticamente intenso e ben giocato da entrambe le squadre. Numeri alla mano si affrontavano le prime due della classe e, a giudicare dallo spettacolo offerto in campo, le attese non sono andate deluse.

La Planet ha dimostrato di essere la vera favorita alla vittoria del campionato, inanellando la quinta vittoria consecutiva e mettendo in mostra un gioco spettacolare con il trio Fall/Sereni/Cattani sugli scudi. I giallorossi di coach Tunno hanno condotto la gara dall’inizio alla fine, mantenendosi costantemente sulla doppia cifra di vantaggio. Per farlo però, hanno dovuto sudare le proverbiali sette camicie, visto che i reggini, trascinati da un super Vozza (18 punti per il play tascabile dei bianco/amaranto) sono rimasti sempre in partita, sbagliando i tiri decisivi che avrebbero potuto rendere il finale incandescente. Nonostante l’altissima posta in palio, c’è stata grande correttezza in campo, come testimoniano gli abbracci fra giocatori e dirigenti a fine match. Un fair play che vorremmo sempre vedere sui parquet e che fa onore a entrambe le compagini.

La sconfitta non inficia minimamente l’ottimo inizio di campionato della Vis. Sabato prossimo, sempre al Palabotteghelle, il quintetto di coach D’Arrigo ospiterà il fanalino di coda Mazara: una ghiotta occasione per ripartire e mantenersi nelle zone nobili della graduatoria. La lanciatissima Planet, invece, contro il Basket Bagheria, cercherà la sesta vittoria consecutiva e la fuga in classifica.

===============================================

Basket Mazara – Nuova Pallacanestro Marsala 66-76 (19-28, 12-28, 22-9, 13-21)

Basket Mazara: Gustavo Degregori 20 (5/15, 2/3), Bruno 7 (1/6, 1/1), Beltran 4 (2/7, 0/1), Di Gioia 7 (3/7), Luis Marengo 18 (4/6, 2/7), Cusenza 8 (3/9), Salvadori 1 (0/4, 0/1), Rizzo, Pisciotta 1 (0/1) N.E.: Marrone

 

Tiri Liberi: 15/25 – Rimbalzi: 34 23+11 (Di Gioia 9) – Assist: 12 (Beltran 4)

Nuova Pallacanestro Marsala: Fazio 8 (1/4, 0/4), Bagnasco 5 (1/2, 1/2), De Lise 22 (5/13, 2/6), Petrosino 17 (6/11, 1/1), Del Vecchio 10 (4/4, 0/1), Bartolo Morana 6 (0/1, 1/2), D’Amico 8 (1/3, 1/1) N.E.: Baseggio, Russo, Messina

 

Tiri Liberi: 22/30 – Rimbalzi: 35 26+9 (De Lise 8) – Assist: 10 (Fazio 4)

Il Basket Mazara perde il derby con la Nuova Pallacanestro Marsala per 66-76 e resta ancora a 0 punti dopo la 5 giornata del girone G del campionato DNC. I riflettori erano tutti puntati su coach Giorgio Bonanno, il tecnico che ha sostituito Valerio Napoli ( dopo la sconfitta calabrese della settimana precedente), alla guida tecnica della squadra,  ma la prima settimana di allenamenti con il nuovo coach purtroppo non ha dato i frutti sperati, condannando la squadra canarina alla 3 sconfitta interna consecutiva. Ma andiamo al racconto della gara…

La partita è molto coinvolgente e vivace fin dai primi minuti di gioco, con i padroni di casa che spingono sull’acceleratore con Degregori in cabina di regia e un’ottima circolazione di palla, ( il cambio in panca pare avere dato la scossa che serviva ad un gruppo che aveva perso fiducia nei propri mezzi e che sembra voler voltare pagina), la squadra ospite di coach Cardillo d’altro canto prova a riscattare la sconfitta interna del turno precedente e con il centro Petrosino  e il play Fazio, prova a contenere la foga dei padroni di casa, operazione che riesce dato che la prima frazione si concluderà con il punteggio di 19-18 in favore della squadra padrona di casa. Da segnalare l’infortunio del capitano Di Gioia nella prima parte della 1 frazione di gara, il giocatore della squadra canarina resterà fuori per tutto il corso della frazione.  Nella seconda frazione di gioco si rivede in campo il capitano canarino Di Gioia, ma il copione della partita non  cambia, squadra ospite che completata la rimonta ( alla prima occasione utile ) e incrementa il vantaggio,  dall’altra parte padroni di casa che hanno un netto calo ( di concentrazione ) che li porta a fallire tiri semplici e diversi liberi, tra le fila avversarie Petrosino ( MVP ) si accomoda in panca, al suo posto D’Amico che non fa rimpiangere il compagno e innesca la fuga della squadra peloritana che andrà al riposo  lungo con 15 lunghezze di vantaggio,  31-46 alla fine della seconda frazione.

Nella prima parte della terza frazione, la reazione dei padroni di casa non permette di accorciare le distanze, ma si assiste comunque ad una reazione della squadra canarina che riesce a rispondere colpo su colpo alla squadra ospite, nella seconda parte della frazione si assiste ad una reazione rabbiosa dei padroni di casa che trascinati da Degregori e Marengo cominciano la rimonta sugli ospiti che pagando pure l’imprecisione al tiro, si vedono quasi rimontati proprio allo scadere, la frazione termina con il punteggio di 53-55 in favore della squadra ospite. Nella quarta e ultima frazione di gioco, coach Cardillo si affida al quintetto alto con i lunghi Petrosino e D’Amico in campo, la squadra peloritana riprende il controllo della partita, i padroni di casa finiscono la benzina e negli ultimi minuti di gioco perdono anche Marengo per 5 falli, la partita si avvia alla conclusione senza ulteriori colpi di scena, la sfida terminerà con il punteggio di 66-76 in favore della Nuova Pallacanestro Marsala.

Purtroppo si è incappati nella 5 sconfitta consecutiva, le partite perse di fronte al proprio pubblico salgono a 3 ( non avveniva da anni ), a parte i numeri impietosi, c’è da registrare un atteggiamento diverso da parte della squadra, che è piaciuta a tratti esprimendo una buona pallacanestro. Speriamo che dalla prossima partita si riesca a cancellare la casella 0 punti in classifica, resta comunque tanta fiducia per un gruppo, una società e un nuovo coach che hanno regalato alla città un campionato nazionale come quello di DNC, speriamo quanto prima di tornare a gioire per i successi della squadra canarina.

 

===============================================

Nuova Aquila Monreale – Green Basket Palermo 92-64 (24-19, 24-19, 19-10, 25-21)

Nuova Aquila Monreale: Tuppiti 2 (1/2, 0/1), Cozzoli 19 (0/6, 5/6), Ranalli 4, Gottini 20 (1/3, 5/8), Tagliareni D. 6 (1/2, 1/3), Enrique Andre’ 6 (3/4, 0/1), Cuccia 2 (1/4), Tagliabue 9 (3/10), Tagliareni V. 4 (2/3), Dragna 20 (1/3, 4/5)

 

Tiri Liberi: 21/26 – Rimbalzi: 47 30+17 (Enrique Andre’ 13) – Assist: 17 (Enrique Andre’ 4)

Green Basket Palermo: Muratore 7 (2/4, 1/2), Trevisano, Forzano 15 (5/8, 1/2), Lanfranchi 3 (1/1), Mantia 3, Alessandra, Provenzano 11 (4/11, 1/4), Terrasi 12 (0/6, 2/4), Calo’ 7 (2/5, 1/6), Bontempo 6 (2/3, 0/1)

 

Tiri Liberi: 14/17 – Rimbalzi: 23 17+6 (Terrasi 5) – Assist: 11 (Provenzano 3)

===============================================

Basket Acireale – Basket Empedocle 84-69 (18-18, 21-18, 26-18, 19-12)

Basket Acireale: Marzo P. 13 (2/5, 1/4), Arena 2 (1/2, 0/1), Signorelli 2 (1/1), Moretti 21 (3/6, 3/11), Lofaro 12 (2/6, 2/4), Arcidiacono 3, Santonocito 13 (4/6), Russo 4 (1/6), Marzo A. 11 (3/6), Persano 3 (1/3 da tre)

 

Tiri Liberi: 29/39 – Rimbalzi: 43 30+13 (Moretti, Santonocito 8) – Assist: 2 (Arena, Arcidiacono 1)

Basket Empedocle: Guarnaccia 8 (1/2, 1/12), Narbona, Sgro’ 15 (4/10, 1/4), Fiannaca, Gangarossa 8 (2/5, 1/3), Giulio Zambito 9 (2/3, 1/5), Jabuer Fathallah 17 (4/5, 1/8), Rotolo 2 (1/2), Di Simone 10 (5/10, 0/1) N.E.: Ferrara

 

Tiri Liberi: 16/19 – Rimbalzi: 41 26+15 (Rotolo 12) – Assist: 0

L’Empedocle sconfitta nel derby ad Acireale al termine di una partita molto combattuta. Al PalaCus di Catania fino al secondo parziale infatti regna l’equilibrio, con la formazione di Porto Empedocle che resta in partita soprattutto per i canestri di Di Simone. Tornati sul parquet, l’Empedocle sembra essersi smarrita, complice anche l’espulsione del migliore dei suoi, appunto Di Simone. Al terzo parziale Acireale avanti di otto punti. al quarto la squadra empedoclina tenta di reagire riducendo lo svantaggio, ma una giocata da tre punti di Marzo da l’accelerata giusta e nel finale l’Acireale dilaga.

===============================================

Basket Gela – Nertos Cosenza 81-87 (21-26, 26-26, 18-22, 16-20)

Basket Gela: Giusti 3 (1/3 da tre), Occhipinti 10 (2/6, 2/7), Grillo 18 (8/10, 0/1), Caiola G., Caiola E. 28 (10/12, 2/3), Ventura 20 (1/1, 6/9), Lanzerotti 2 (1/1) N.E.: Urrico, Caiola E., Bulone

 

Tiri Liberi: 4/4 – Rimbalzi: 22 19+3 (Grillo 9) – Assist: 33 (Occhipinti 14)

Nertos Cosenza: Rotundo 11 (4/4, 1/2), Pellegrino Yasakov 12 (5/8), Guzzo 20 (5/6, 3/5), Lombardo 17 (3/6, 2/5), Vazzana 27 (8/10, 3/5) N.E.: Boschetti, Calabrese

 

Tiri Liberi: 10/18 – Rimbalzi: 20 19+1 (Guzzo, Lombardo 6) – Assist: 34 (Guzzo 8)

LA CLASSIFICA

PLANET CATANZARO 10 5 5 0
NUOVA AQUILA MONREALE 8 5 4 1
BASKET ACIREALE 6 5 3 2
NERTOS COSENZA 6 5 3 2
VIS REGGIO CALABRIA 6 5 3 2
NUOVA PALLACANESTRO MARSALA 6 5 3 2
GREEN BASKET PALERMO 4 5 2 3
BASKET GELA 2 5 1 4
BASKET EMPEDOCLE 2 5 1 4
BASKET MAZARA 0 5 0 5
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy