Memorial “Peppino Di Benedetto”: Bisceglie e Matera sconfiggono Monteroni e Taranto

Nette e convincenti vittorie dei lucani su Taranto e dei nerazzurri di casa ai danni di Monteroni.

Commenta per primo!

Lions Bisceglie e Olimpia Matera si contenderanno, domenica 11 settembre alle ore 20:00, il memorial “Peppino Di Benedetto”, undicesima edizione del quadrangolare precampionato ormai divenuto un appuntamento fisso sul parquet del PalaDolmen. Risultati piuttosto netti nelle due sfide di semifinale, che i nerazzurri di casa e i lucani hanno conquistato prevalendo rispettivamente su Nuova Pallacanestro Monteroni e Cus Jonico Taranto. Nonostante i larghi divari nel punteggio non sono mancate giocate spettacolari: stoppate e schiacciate hanno contrassegnato le partite di sabato. Domenica le due finali, con ingresso gratuito, nello splendido impianto di via Ruvo.

Olimpia Matera – Cus Jonico Taranto 97-67

Olimpia Matera: Grande, Cantagalli 8, Laudoni 14, Lestini 31, Crotta 14, Zampolli 24, Ba 4, Montemurro 2, Loperfido, Stano, De Palo. Allenatore: Roberto Miriello.
Cus Jonico Taranto: Procacci 12, Fioravanti 12, Azzaro 14, Caldarola, Chiacig 20, Sacchetti 5, Di Salvatore 2, Veccari 2, Enhie. Allenatore: Giovanni Putignano.
Arbitri: Valzani, Lucarella.
Parziali: 32-20; 52-33: 78-51.

Credits: Lions Basket Bisceglie

Sette triple di uno scatenato Federico Lestini, quattro delle quali nel solo terzo periodo, hanno spaccato in due il match d’apertura della manifestazione, disputato alle ore 18:00. La compagine lucana è parsa decisamente più reattiva fin dalla palla a due, mostrando una notevole intensità difensiva che ha creato non poche difficoltà agli ionici di coach Putignano. Brutto infortunio, nelle primissime battute del confronto, per il playmaker biancazzurro Alessandro Grande (forte contusione al capo, è ricorso precauzionalmente alle cure ospedaliere).

Matera ha preso definitivamente il largo già nel secondo quarto, gestendo il cospicuo vantaggio senza particolari problemi. Il Cus Jonico Taranto è sembrato un po’ troppo legato alla verve dell’intramontabile Roberto Chiacig. Il pivot friulano, utilizzato per oltre 30 minuti, ha pagato alla lunga la fatica, lavorato ai fianchi dal pariruolo avversario Adama Ba, 18enne senegalese cresciuto nel settore giovanile della Stella Azzurra Roma, che si è messo in evidenza soprattutto a protezione del canestro, ben affiancando Stefano Crotta sotto le plance. Coach Roberto Miriello ha avuto un buon contributo da Gionata Zampolli, reduce dall’esperienza con la nazionale di basket 3 contro 3 agli Europei di Bucarest. Quattro giocatori in doppia cifra per il team guidato da Giovanni Putignano.

Lions Bisceglie – Monteroni 77-55

Lions Bisceglie: Cucco 11, Bruno, Potì 13, Leggio 11, Antonelli 7, Bartolozzi 18, Chiriatti 9, Di Emidio 4, Comollo 4, Demetrio Ricchiuti, Giacomo Ricchiuti, Cellamare. Allenatore: Domenico Sorgentone.
Monteroni: Ingrosso 11, Balic, Morciano 13, Paiano 7, Zanotti 14, Mavric 4, Leucci 2, Antonio Leggio 2, Lorenzo 1, Lorenzo Calasso 1, Gianmarco Calasso, Martina. Allenatore: Massimo Dima.
Arbitri: Lillo, Schena.
Parziali: 27-15; 44-27; 60-43.

Sono stati necessari alcuni minuti del primo parziale ai Lions per assestare uno scossone ai salentini e costruire un vantaggio in doppia cifra che in seguito i nerazzurri hanno incrementato. I ragazzi allenati da coach Domenico Sorgentone (out Riccardo Totagiancaspro) hanno strappato sorrisi e applausi al pubblico biscegliese, che ha apprezzato l’atteggiamento di una squadra che ha giocato “di squadra”. Monteroni, con l’ex di turno Simone Zanotti determinato a farsi rimpiangere (positiva la sua prestazione), ha cercato di opporsi ma la qualità della pallacanestro espressa dalla formazione di casa sui due lati del campo è risultata decisiva. In quattro hanno superato la doppia cifra per punti segnati mentre il capitano Andrea Chiriatti si è fermato a 9.
Top scorer un generoso e propositivo Riccardo Bartolozzi, che ha saputo presidiare l’area colorata in collaborazione con Riccardo Antonelli e Gianmarco Leggio (preciso anche al tiro). Confortante la prova di Marco Cucco, che ha confermato tutte le sue doti di gestore dei ritmi e di passatore. Non da meno Edoardo Di Emidio, utilizzato sia da playmaker che nello spot di guardia. Alessandro Potì ha mostrato una buona condizione fisica, tirando con buone percentuali dalla lunga e dalla media distanza in avvicinamento. Bene anche Tato Bruno (non inganni lo score). Minuti anche per l’intraprendente Flavio Comollo, i biscegliesi  Giacomo e Demetrio Ricchiuti e il barese Loris Cellamare.

MEMORIAL “PEPPINO DI BENEDETTO” – Il programma delle finali
Domenica 11 settembre – PalaDolmen
Ore 18:00, finale 3° e 4° posto: Nuova Pallacanestro Monteroni-Cus Jonico Taranto
Ore 20:00, finale 1° e 2° posto: Lions Bisceglie-Olimpia Matera

FONTE: Ufficio Stampa Lions Basket Bisceglie

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy