Memorial Scali: un buon Piombino cede solo nel finale a Cecina

Piombino, sconfitta a testa alta.

Commenta per primo!

Il Piombino esce sconfitto, ma a testa alta, dalla finale del Memorial Scali contro Cecina. In una partita che seguiva a sole 24 ore la semifinale contro Empoli, il Basket Golfo cede solo nell´ultimo quarto, con l´organico decimato dalle assenze di Jovancic e Pedroni infortunati e con Guerrieri e uno dei principali protagonisti, Romano, autore di 27 punti, fuori per cinque falli.
In una partita dove l´agonismo è stato altissimo, a dimostrazione i moltissimi falli , Piombino ha tirato ben 49 liberi, era difficile tenere fino alla fine , i gialloblu debbono ricorrere ai giovanissimi, Padovano e Bertini, col giovanissimo play in campo per dieci minuti fra terzo ed ultimo quarto, causa i tre falli raggiunti prestissimo da Bonfiglio ed i 4 di Iardella nel penultimo parziale.

Ma va dato merito a Cecina che , memore delle tre brucianti sconfitte della stagione passata nel derby, ha fortemente voluto la vittoria, giocando anche un buon basket e trovando oltre ai soliti Mazzantini e Bruni, alcuni protagonisti che non avevano brillato nella prima serata, come i lunghi Spatti e Spera autori di 17 e 13 punti e un Lasagni in versione super che con 6 bombe e 22 punti è il match winner ed il giustiziere del Piombino nel finale. La cronaca dice partenza sprint di Livorno che con Mazzantini piazza il 5 a 0 nei primi minuti, Piombino risponde con Romano che con tre bombe consecutive, di cui due in fotocopia, transizione assist di Bonfiglio e perfetta esecuzione dell´ala, ribalta il risultato portando Piombino avanti di tre 20 a 17, ma un ottimo Spatti , dominatore sotto le plance, insieme all´altro lungo Spera, riporta sempre in parità i cecinesi, primo quarto finisce 25 pari. Il secondo si apre con la prima bomba di Lasagni e con l´uscita per tre falli di Bonfiglio, ma con Iardella che sistematicamente attacca la difesa avversaria , andandosi a prendere molti falli, con Bianchi e una bomba di Guerrieri, Piombino resta avanti di tre, ma su un fallo fischiato a favore di Cecina Padovano protesta in modo troppo vivace per l´arbitro , espulsione e rossoblu in lunetta per cinque liberi e possesso Dal Re, assistente di Padovano, prende la guida della squadra, che non molla, Romano e Iardella dalla lunetta rimettono in corsa i gialloblu,rispondendo ad un buon momento di Danna nelle file avversarie e Malfatti con una bomba nei secondi finali li riporta avanti, 47 a 45 al riposo.

Nel terzo Bonfiglio mette la sua prima bomba, rispondendo con la stessa moneta a Bruni, Piombino ha difficoltà a trovare canestri da sotto e risponde ad un´altra bomba di Bruni, con i tiri dalla lunetta, ma con Cecina che grazie alle maggiori rotazioni, spalma i molti falli su più giocatori. Per fermare un ispiratissimo Romano, i difensori cecinesi lo mandano due volte in lunetta per tre tiri e il giocatore piombinese fa il pieno, portando i gialloblu sul più cinque, 67 a 62, dalla lunetta lui e Iardella sono quasi infallibili (15 su 17 per l´ala e 16 su 17 per la guardia), ma nel finale inizia il Lasagni show, tre bombe in pochi minuti , riportano avanti Cecina e quando Piombino riesce ad impedire il tiro alla guardia , si aprono voragini al centro dove Spera affonda, si va all´ultimo mini riposo con Cecina avanti 73 a 72.

L´ultimo quarto continua la premiata ditta Spera/Lasagni ad infierire su un Piombino che pare in netto debito di ossigeno, con quattro centri del primo e la quinta bomba del secondo, che rispondono ai tentativi di Bonfiglio, bomba da tre e Franceschini che trova un buon canestro dalla media e due dalla lunetta. Iardella con un canestro dalla media, riporta Piombino vicino agli avversari per l´ultima volta sul 81 a 84 a metà parziale, Bonfiglio prova a caricarsi la squadra sulle spalle , ma l´uscita di Romano inaridisce le soluzioni offensive di Piombino e Spatti, Mazzantini e la sesta bomba di Lasagni chiudono in pratica l´incontro a due dal termine, più nove per i ragazzi di coach Bandieri.
Si chiude con il risultato di 105 a 93, distacco maturato solo a partita finita, fra due squadre che comunque hanno divertito il pubblico, che le ripaga con gli applausi finali di entrambe le tifoserie.

PIOMBINO 93 CECINA 105

Golfo: Bonfiglio 15, Iardella 24, Bianchi 8, Romano 27, Malfatti 9, Guerrieri 4, Franceschini 6, Bertini, Padovano (13 su 35 da due 37%, 9 su 26 da tre 35% e 37 su 49 ai liberi 76%)
Cecina: Mazzantini 21, Spatti 17, Zaccariello 6, Lasagni 22, Bruni 14, Danna 8, Spera 13, Salvadori 4, Turini , Barontini

Uff.Stampa Basket Golfo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy