Qui Rimini: prima settimana di lavoro in casa Crabs, il punto

Qui Rimini: prima settimana di lavoro in casa Crabs, il punto

Commenta per primo!

A chiusura della prima settimana di allenamento, è il momento di un primo bilancio in casa Crabs. Si lavora intensamente per trovare con rapidità la condizione giusta, il calendario incalza, molte avversarie hanno iniziato  ed hanno già saggiato il campo. Ai bianco-rossi tocca tra appena una settimana, e al cospetto di  squadre blasonatissime come Virtus Bologna, VL Pesaro e Shanghai Sharks, nel torneo più bello dell’Adriatico. giustamente intitolato alla memoria di PAOLO GASPONI, in onore dello storico uomo tuttofare della società biancorossa recentemente scomparso.

Dichiara Luciano Capicchioni, presidente della società biancorossa: “Paolo è stato un uomo che ha sempre dato il 100% del suo impegno a favore della nostra società. Pochi hanno dato al Basket Rimini Crabs quanto ha dato Paolo. Non ci dimenticheremo mai di lui”.

Sarà un appuntamento di assoluto rilievo al quale tutti coloro che hanno già sottoscritto l’abbonamento alla prossima stagione potranno ASSISTERE GRATUITAMENTE.

Sul fronte della formazione .tutto procede secondo programma: gli infortunati recuperano e la composizione della squadra è ben chiara, almeno per otto decimi. Paradossalmente, sono il nono e decimo posto del roster che creano più pensieri in quanto legati al settore giovanile. Le società che hanno vivai importanti, come i Crabs appunto, si trovano di fronte alla necessità di far giocare il più possibile il folto gruppo dei tesserati: in particolare coloro che sono passati “senior” e che, per ovvii motivi, avrebbero minutaggi e rotazioni troppo limitate e gli “Under” ai quali far assaggiare la serie B come premio di rendimento e, perché no, augurarsi che possano rivelarsi talenti precoci con risultati esplosivi. Tutto questo comporta la necessità di accasare un gruppo non indifferente nelle formazioni del circondario, eventualmente con doppio tesseramento, per poter disporre di qualcuno in caso d’emergenza.  Poi, una volta sbloccata una posizione, anche tutte le altre vanno a posto, come le tessere di un mosaico. Di conseguenza ancora tutti insieme appassionatamente, mentre tre dei piccoli talenti, tra i nati del terzo millennio, sono stati convocati per la Sardinia Cup con la Rappresentativa Regionale Emilia Romagna. Ci sono rose, e stanno fiorendo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy