Qui Viola: buon test contro Catanzaro

Qui Viola: buon test contro Catanzaro

Commenta per primo!

Tanto caldo ma tanta pallacanestro al Pianeta Viola. La Bermè Reggio e la Planet Catanzaro possono essere ampiamente soddisfatte dell’amichevole del mercoledì pomeriggio: un bel derby di Calabria molto utile per rodare uomini e schemi.. Corsa, tatticismi, energia per crescere in vista dei rispettivi impegni: la Viola deve fare a meno di Crosariol(fermo 30 giorni) e dell’americano Craig Brackins che è indisponibile ma ritornerà ad allenarsi con i compagni gia da oggi. La Planet,invece, deve fare a meno del tiratore Tomas Di Dio colpo di mercato che verrà ufficializzato nei prossimi giorni.

Gli ospiti partono in quintetto con la new entry Abassy in regia, Carpanzano guardia, il giovane Latella ala piccola con il collaudato tandem Naso- Sereni sotto canestro. La Viola,invece, risponde con Spinelli play, Freeman guardia, Rullo ala piccola con Lupusor affiancato a Ghersetti nel pitturato. Catanzaro parte meglio della Viola: l’atteggiamento aggressivo ordinato da Coach Cattani si vede e si sente. 8 a 4 iniziale per i giallo-rossi. Ghersetti segna i canestri del pareggio, Lupusor(ottima la sua serata) firma il vantaggio di una Viola che ritrova per l’occasione l’estro di Marco Mordente. I nero-arancio fanno valere la differenza di categoria e volano in doppia cifra di vantaggio: una tripla da distanza “siderale” di Gianluca Carpanzano(il migliore dei suoi) porta la Planet sul meno nove. Nel secondo quarto lo staff tecnico giallo-rosso riparte con i primi cinque, la Viola schiera Valerio Costa. Tanto equilibrio: la Viola non riesce ad imporsi e Abbassy ed uno straordinario Latella firmano i canestri di una Catanzaro che tiene testa con grinta ai reggini. Anche nella terza frazione si rimane sulla stessa trama tra sorpassi e contro sorpassi e belle finiture di Sereni da un lato e Lupusor dall’altra. Mordente segna il primo canestro in canotta Viola e serve un assist magico per Lupusor che schiacca da vero dominatore. Catanzaro risponde ma cede il passo nel “tempino” 20-14. Nell’ultimo periodo, invece, la musica cambia radicalmente: la Viola ne ha di più. La Bermè parte bene con un 5-0 che, dopo un time-out degli ospiti diventa 13-2. Mordente cresce di giocata in giocata ed arrivano cinque punti di fila per il giovane Sindoni:la Planet inizia a far canestro con Antonio Rotundo. La Viola partirà sabato mattina per Milano:nel prossimo week-end i nero-arancio giocheranno l’importante quadrangolare accanto a Legnano,Tortona e Treviglio.

BERME’ VIOLA REGGIO CALABRIA-PLANET BASKET CATANZARO (28-18,26-24,20-14,25-15)

BERME’ VIOLA REGGIO CALABRIA:RULLO-15,SPINELLI-17,LUPUSOR- 26,GHERSETTI- 14,FREEMAN-8,MORDENTE-9,FRANZO MARINO,SINDONI-7,COSTA.

ALL GIOVANNI BENEDETTO ASS. MASSIMO BIANCHI

PLANET BASKET CATANZARO:SERENI- 10,LATELLA 14,NASO- 7,CARPANZANO- 20,ABASSY-9,FRATTO-2,ROTUNDO-4,SCUDERI-,COSSARI-,INFELISE -2,CALABRETTA.

ALLENATORI ANDREA CATTANI,ORLANDO PULLANO E DANILO CHIARELA

ARBITRI ROBERTO VIGLIANISI DI VILLA SAN GIOVANNI E SALVATORE COMERCI DI REGGIO CALABRIA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy