Serie B – Salerno ko a Barcellona, i blaugrana devono “accontentarsi” del quarto posto

Serie B – Salerno ko a Barcellona, i blaugrana devono “accontentarsi” del quarto posto

Il quintetto di Menduto, orfano dell’acciaccato Sorrentino, tiene
testa anche alla seconda forza del girone D

di La Redazione

La Renzullo Lars Virtus Arechi Salerno perde lo scontro diretto in
casa del Basket Barcellona (89-83 il punteggio) e, alla vigilia
dell’ultima giornata del girone di ritorno del campionato di Serie B
Old Wild West, deve “accontentarsi” del quarto posto in classifica
generale. Indipendentemente da come andrà la sfida della prossima
settimana con la capolista Palestrina, infatti, il team del presidente
Nello Renzullo non potrà più raggiungere Cassino. A questo punto, il
roster allestito dal diesse Pino Corvo, deve solo aspettare di sapere
chi conquisterà il quinto posto nel girone C per conoscere il nome
della sua avversaria ai quarti di finale dei play off promozione. In
terra siciliana, il quintetto di coach Orlando Menduto, costretto a
rinunciare all’acciaccato Gennaro Sorrentino, ha tenuto testa alla
seconda forza del raggruppamento che, però, ha avuto la meglio grazie
ad un primo tempo praticamente perfetto. Nella ripresa capitan Marco
Cucco e compagni, che hanno tirato male da fuori (7/26 da 3 punti)
hanno tentato di reagire, ma i siciliani trascinati dal pubblico amico
sono riusciti ad amministrare il vantaggio fino alla fine.

L’avvio di partita è favorevole ai padroni di casa. Sereni spezza
l’equilibrio iniziale ma gli risponde Di Prampero. La tripla di
Teghini regala il +3 ai siciliani, che però concedono un canestro
facile a Leggio. Poi si assiste al botta e risposta tra Stefanini e
Sanna. A questo punto Menduto prova ad abbassare il quintetto e ad
alzare l’intensità difensiva, inserendo Datuowei al posto di Leggio. A
rimbalzo, però, i blaugrana concedono una seconda chance a Teghini che
non si fa pregare. Due scelte offensive non ottimali producono due
errori da parte dei salernitani, Grilli e Teghini ne approfittano per
portare il team di coach Friso sul +7 (13-6). Dopo tre minuti di
digiuno, Sanna rimette in carreggiata la Renzullo Lars. Da una palla
recuperata nasce una giocata in campo aperto del quintetto di coach
Menduto e alla “bomba di Datuowei. Ancora dalla lunga distanza Di
Prampero regala il primo vantaggio della partita ai viaggianti.
Segnano in successione Pedrazzani e Paci. Poi è Gay a segnare
dall’arco dei 6.75. Barcellona firma un mini break con i liberi di
Stefanini e un’altra tripla dello stesso Gay. Capitan Cucco gli
risponde con la stessa moneta. Stefanini però è ancora implacabile e
regala il nuovo massimo vantaggio ai suoi sul +8 (26-18) al termine
del primo quarto.

Il secondo periodo si apre con 3 punti in fila (un tiro libero e un
canestro da sotto) realizzati dal nuovo entrato Idiaru. Petrazzuoli è
bravo a riportare lo svantaggio dei salernitani sotto la doppia cifra
con una conclusione pesante. Bartolozzi, appena chiamato in causa, si
fa subito notare nel pitturato. Pedrazzani respinge il tentativo di
rimonta degli ospiti. Coach Menduto chiama time out ed inserisce Sanna
al posto di Cucco. Senza playmaker di ruolo in campo, con Petrazzuoli
e Di Prampero ad alternarsi nell’organizzazione della manovra Salerno
prova a rifarsi sotto ma, nonostante la stoppata di Sanna ai danni di
Idiaru, Barcellona torna a +10 con Sereni. I blaugrana accorciano le
distanze col canestro da sotto di un volitivo Bartolozzi e con la
schiacciata in contropiede di Sanna. Quindi, Di Prampero segna da
fuori la bomba del nuovo -3. A ridare ossigeno ai siciliani è il
solito Pedrazzani che concretizza un’azione da 3 punti (fallo,
canestro e tiro libero supplementare). Dopo la palla persa da Sanna,
segna di nuovo Idiaru. Barcellona serra le fila in difesa e Sereni e
Grilli portano i padroni di casa al +12 (42-30) costringendo Menduto a
fermare di nuovo il gioco dopo un break sfavorevole di 9-0. Sanna
segna uno dei due tiri liberi a sua disposizione. Quindi vanno a
bersaglio Teghini e due volte Leggio, prima che le conclusioni da
fuori di Grilli e Teghini (14 punti all’attivo nel primo tempo)
consentano ai siciliani di andare al riposo lungo sul 50-35.

In avvio di ripresa, dopo la strigliata negli spogliatoi di coach
Menduto, la Renzullo Lars prova a partire forte con la tripla di Sanna
(già in doppia cifra) e il piazzato di Leggio. Grilli si conferma
precisissimo da fuori e raggiunge quota 10 punti personali. Stefanini
si becca un tecnico per proteste e Cucco segna il libero assegnato
dagli arbitri, quindi Paci concretizza il possesso successivo con un
tiro dei suoi. Ma Brunetti da fuori regala di nuovo 13 lunghezze di
vantaggio alla squadra di casa. Cucco e Sereni segnano in maniera
alternata. Anche Leggio va in doppia cifra con un jumper dalla media,
quindi Paci riporta lo svantaggio dei blaugrana sotto la doppia cifra
(58-49). Sereni segna 5 punti in fila (e va a quota 11) e costringe
Paci a spendere il suo terzo fallo personale. Si rivede Di Prampero
che prima segna e poi nell’altra metà campo stoppa il tentativo di
Gay, favorendo il contropiede tramutato in 2 punti da Paci. Teghini,
però, segna la nona tripla dei siciliani. Sanna, smarcato da
Petrazzuoli, va ancora a segno ma Brunetti non ci sta. Una
combinazione veloce con Paic permette a Datuowei di siglare il secondo
canestro della sua partita. Brunetti e Sanna segnano dalla linea della
carità e fissano il punteggio sul 70-59 alla mezzora (parziale
favorevole a Salerno, 20-24).

Il quarto e decisivo periodo si apre con una stoppata di Brunetti su
Sanna. Ci pensa Leggio a riportare Salerno a -9. Dura poco, visto che
Gay continua a segnare con continuità. Dopo l’errore da fuori di Di
Prampero, Pedrazzani riporta i suoi a +13. Leggi segna dalla lunetta
prima di lasciare di nuovo spazio a Paci che, appena entrato,
conquista rimbalzo in attacco e riapre il gioco per Cucco che arma la
mano di Datuowei per la seconda bomba del match dell’ex Ferentino.
Time out per coach Friso. Uscendo dalla panchina, Teghini risponde da
par suo, mantenendo il 100 per cento (4/4) dall’arco dei 6.75. Quindi
Pedrazzani a 5 minuti dal termine riporta i suoi a +14 e obbliga
Menduto a chiamare sospensione. Grilli e Sanna segnano da fuori. Lo
stesso Grilli fa 2/2 dalla lunetta. Poi, con un minibreak di 0-6
firmato da Paci (decimo punto per lui), Sanna e Cucco i salernitani
tornano a -10. Sulla stoppata di Paci ai danni di Idiaru le squadre
vanno in panchina per un nuovo time out con poco meno di 2 minuti da
giocare. La bomba dello stesso Idiaru sembra chiudere definitivamente
i conti ma i liberi di Petrazzuoli e Sanna prima, quindi il canestro
dopo aver rubato palla a Teghini da parte di Cucco riportano i
blaugrana a -6 a 22 secondi dal termine. Grilli subisce fallo da
Sanna e non sbaglia dalla lunetta. In extremis Sanna segna il suo
22esimo punto e fissa il punteggio sul definitivo 89-83 in favore di
Barcellona.

Domenica prossima (22 aprile) la Renzullo Lars Salerno disputerà
l’ultima gara casalinga della regular season: il quintetto di coach
Menduto riceverà al PalaSilvestri la visita della capolista
Citysightseeing Palestrina. La settimana seguente, poi, scatteranno i
quarti di finale dei play off promozione e i blaugrana avranno la
possibilità, in base al piazzamento conseguito al termine della
regular season, di disputare il primo turno col vantaggio del fattore
campo sia in gara 1 (domenica 29) che nell’eventuale “bella” (domenica
6 maggio).

BASKET BARCELLONA – RENZULLO LARS VIRTUS ARECHI SALERNO 89-83

PARZIALI: 26-18, 24-17, 20-24, 19-24

Basket Barcellona: Michael Teghini 20 (4/12, 4/4), Daniele Grilli 17
(2/4, 3/7), Giacomo Sereni 11 (5/6, 0/0), Luca Pedrazzani 11 (5/6,
0/0), Flavio Gay 8 (1/4, 2/7), Efe Idiaru 8 (2/3, 1/2), Luigi Brunetti
7 (1/2, 1/3), Fabio Stefanini 7 (1/3, 1/1), Andrea Mustacchio 0 (0/0,
0/0), Mattia Caroldi 0 (0/0, 0/0).

Tiri liberi: 11 / 14 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Luigi Brunetti 8) –
Assist: 21 (Michael Teghini, Daniele Grilli 5).

Virtus Arechi Salerno: Massimiliano Sanna 22 (6/8, 2/6), Gianmarco
Leggio 13 (6/7, 0/0), Paolo Paci 10 (5/12, 0/0), Marco Cucco 10 (3/3,
1/9), Federico Di prampero 9 (3/4, 1/5), Daniel Datuowei 8 (1/4, 2/3),
Onorio Petrazzuoli 7 (0/0, 1/2), Riccardo Bartolozzi 4 (2/2, 0/0),
Marco Mennella 0 (0/0, 0/1), Stefano Saletti 0 (0/0, 0/0).

Tiri liberi: 10 / 14 – Rimbalzi: 26 6 + 20 (Massimiliano Sanna 6) –
Assist: 17 (Paolo Paci, Marco Cucco 5).

Ufficio Stampa Virtus Arechi Salerno

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy