Serie B. A Cecina sfila una gran Forlì, passerella per l’Unieuro delle meraviglie

Serie B. A Cecina sfila una gran Forlì, passerella per l’Unieuro delle meraviglie

Commenta per primo!

Gr Services Cecina – Unieuro Forlì 56-80

Gr Services Cecina: Fratto 5, Toscano 2, Del Testa 11, Gambolati 15, Caroti 16, Favilli 0, Zaccariello 2, Bruni 3, Medizza 2, Pistillo n.e. All.: Campanella. Ass.: Bandieri e Pio.

Unieuro Forlì: Rotondo 7, Vico 21, Ferri 11, Pederzini 9, Pignatti 5, Ravaioli n.e., Rombaldoni 3, Iattoni n.e., Arrigoni 17, Bonacini 7. All.: Garelli. Ass.: Serra e Tumidei.

Arbitri: Rivoli e Morassutti.

Parziali: 13-27, 21-21, 13-17, 9-15.

Una grande Unieuro Forlì sempre padrona della partita ha la meglio sulla Gr Services Cecina che perde la quarta partita negli ultimi 6 turni. Un momento no che dura dai primi di dicembre e che ha trovato in Forlì un ospite scomodo per essere interrotto. Rossoblù mai in partita con la squadra di Garelli che, invece, con lo strappo di fine primo parziale scava un solco poi incolmabile per Cecina. La cronaca. Primo possesso di Cecina che con Del Testa da 3 scalda subito il pubblico rossoblù. Rotondo risponde nell’azione successiva e, dopo un errore di Toscano da sotto, ancora Rotondo segna il primo sorpasso forlivese: 3-4. La Gr Services sembra aver ancora problemi in attacco e Vico in contropiede ne approfitta per 3-6 che viene subito accorciato da Caroti in sospensione: 5-7. Dopo il 5-9 romagnolo è ancora Del Testa che segna in contropiede con Cecina che resta a -2. Campanella deve privarsi di Toscano che va troppo presto sui due falli commessi ed entra Zaccariello quando siamo a metà del primo quarto. Proprio al 5’ però Ferri realizza la sua prima tripla, Del Testa non lo imita e, grazie a due liberi firmati da Vico, Forlì si porta sul +5. Cecina sbaglia ancora e la Unieuro punisce i rossoblù con Vico, Pederzini e Pignatti: 9-20. Un brutto colpo per la Gr Services che fa fatica a reagire e sbatte spesso sull’arcigna difesa romagnola. Alla fine del tempino il passivo aumenta e la frazione si chiude sul 13-27. Fratto apre le marcature del secondo quarto, ma è ancora Forlì, stavolta sfruttando alcuni falli di troppo di Cecina, a portarsi sul 15-32 (+17) quando mancano 8’ all’intervallo lungo. La squadra di Garelli gioca molto bene in entrambe le fasi e per la Gr Services è difficile trovare spazi. Si ricorre così al tiro da 3 e Del Testa non sbaglia per il 18-32. Bonacini però non è da meno e la sua tripla porta Forlì a +18. A metà tempo la Gr Services ha una bella reazione e mette dentro un break da 5-0 firmato Del Testa-Caroti (23-38), ma i viaggi in lunetta di Forlì, a volte generosi, sono tanti e uomini come Vico e Arrigoni non sbagliano segnando di nuovo il +17: 23-40. Al 17’ è Caroti che segna da 3 e Cecina ha una nuova opportunità in contropiede ancora col numero 14 che però viene stoppato da Bonacini e si resta sul 26-40. Il play rossoblù è incontenibile in questo frangente di partita e la sua tripla a 3’ dal termine porta Cecina a -11, ma Arrigoni e Vico non mollano un centimetro e a 1’30’’ dall’intervallo lungo siamo ancora sul 29-45. Il duello a suon di bombe da 3 tra Caroti e Vico prosegue e all’intervallo lungo siamo sul 34-48. Al rientro dagli spogliatoi Gambolati porta Cecina a -12, Ferri ristabilisce le distanze e con Pederzini e Rotondo infallibili, Cecina sprofonda ancora a -18: 36-54 quando siamo al 23’ e 30’’. A metà tempino, dopo che Caroti da 3 aveva accorciato a -17, Forlì tocca il +22 con Vico e Arrigoni (39-61), per poi portarsi a +23 ancora con Arrigoni. Nell’ultima parte di tempo la situazione si stabilizza sul +20 con Bruni che prova a suonare la carica ai suoi e Rotondo che facendo 1/2 dalla lunetta fissa il risultato al 30’ sul 47-65. L’ultima frazione si apre ancora nel segno di Forlì che si riporta a +21 con Arrigoni e Bonacini; Gambolati da 3 prova a rilanciare le ultime speranze di Cecina, ma nell’azione seguente la schiacciata di Arrigoni sembra lo schiaffo definitivo per la Gr Services Cecina. La seconda metà del tempo, infatti, serve soltanto ai fini del risultato visto che Cecina non riesce mai a rientrare in partita e Forlì incrementa il suo gap fino al +26 finale: 56-80. A pesare sulla sconfitta cecinese ancora una volta ci sono gli errori in attacco (21/55 col 38%) anche se c’è da dire che la Forlì vista al PalaPoggetti questa sera merita pienamente la vittoria e la quindicesima vittoria consecutiva.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy