Serie B – A Fabriano un Teramo Basket in cerca di punti playoff

Serie B – A Fabriano un Teramo Basket in cerca di punti playoff

I biancorossi al PalaGuerrieri troveranno una squadra che giocherà col coltello tra i denti per evitare i playout.

di Marco Di Egidio

Dopo la pausa, dovuta alle Final Eight di Coppa Italia, riprende il campionato di Serie B e il Teramo Basket 1960 è pronto per la trasferta di domenica 11 marzo in terra marchigiana contro la Janus Basket Fabriano. I ragazzi di coach Piero Bianchi in queste due settimane hanno avuto modo di ricaricare le batterie e prepararsi nel migliore dei modi per quella che è, senz’altro, una delle partite crocevia della stagione.

Manco a dirlo, sarà l’ennesima sfida difficile innanzitutto perché Fabriano sta lottando per evitare i playout e viene da quattro sconfitte consecutive, facile quindi immaginare che i biancorossi si troveranno di fronte un avversario ferito, pronto a giocarsi il tutto per tutto, forte anche del sostegno del pubblico (il più numeroso di tutta la Serie B con una presenza media di 2000 spettatori). Il Teramo però ha dimostrato più volte di trovare le giuste motivazioni e la giusta rabbia agonistica di fronte alle difficoltà e sarà quindi fondamentale giocare sulla fragilità psicologica dei marchigiani, i quali sicuramente avranno una forte pressione sulle proprie spalle. Sarà il primo di sei spareggi per i ragazzi di coach Bianchi e conquistare i due punti al PalaGuerrieri potrà dare una bella svolta alla stagione, soprattutto in ottica playoff. Analizzando l’avversario, Fabriano, piazza storica del basket italiano con tanti anni in Serie A e Serie A2, è una neopromossa avendo vinto lo scorso anno il campionato di C Silver. Squadra quindi costruita per salvarsi, basa il suo sistema su ottimi realizzatori esterni e giocatori esperti per la categoria. A dettare i ritmi c’è il play tascabile Bugionovo, giocatore che preferisce mettersi al servizio della squadra rinunciando all’aspetto offensivo. In posizione di guardia c’è il giocatore di maggior talento della squadra: Fabrizio Gialloreto. Teatino, classe ’87, tiratore mortifero sugli scarichi, ma anche molto bravo a costruirsi il tiro anche dal palleggio. Ha giocato tanti anni a Chieti (Serie B e Serie A2) e l’anno scorso ad Ortona ha viaggiato a 16 punti di media. Perno del sistema, attualmente viaggia ad una media di circa 14 punti e sarà uno dei sorvegliati speciali della compagine biancorossa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy