Serie B – A: Rimini comincia alla grande, sbancata Piombino

Serie B – A: Rimini comincia alla grande, sbancata Piombino

Commenta per primo!

BASKET GOLFO PIOMBINO    72

NTS BASKET RIMINI CRABS    78

BASKET GOLFO PIOMBINO: Guerrieri (0/1, 0/2), Venucci 24 (3/4, 4/9), Genovese 10 (1/2, 2/7), Gigena 19 (3/5, 4/8) Persico 6 (3/5), Pedroni 6 (0/1, 2/3), Iardella 7 (1/3, 1/3), Franceschini (0/4), Bianchi (0/2, 0/1), Mari ne. All.: Padovano

NTS BASKET RIMINI CRABS: Panzini 13 (1/4, 3/7), Chiera 9 (4/5, 0/2), Romano 13 (1/2, 3/6), Tassinari 8 (4/5, 0/2), Foiera 11 (1/1, 3/3), Perez 13 (5/8, 0/1), Crotta 4 (1/2), Balic 7 (1/2, 1/1), Egbutu, Provesi ne. All.: Mladenov

ARBITRI: Venturini di Lucca e Giansante di Siena

PARZIALI: 7-16, 26-33, 41-54.

NOTE: tiri liberi Piombino 11/16, Rimini 11/16. Tiri da tre Piombino 13/33, Rimini 11/26. Assist Piombino 13 (Venucci 6), Rimini 12 (Chiera 4). Rimbalzi Piombino 26 (Gigena 6), Rimini 36 (Romano 8).

Chi ben comincia è a metà dell’opera. E i Crabs hanno cominciato veramente nel migliore dei modi questa stagione di serie B, passando a Piombino per 72 a 78 all’esordio in campionato. Una prova di carattere, quella offerta in Toscana dalla NTS, che ha condotto la gara dal 1’ al 40’, che ha difeso con intensità e attaccato di squadra – ben quattro i giocatori in doppia cifra – e che ha nettamente superato gli avversari a rimbalzo. Una bella vittoria insomma, quella maturata a Piombino, che lascia quindi ben sperare per l’esordio casalingo di domenica al Flaminio alle 18 contro Trecate. Per Piombino da premiare la volontà di non mollare mai, bello l´applauso reciproco col pubblico a fine match, contro un Rimini che ha tirato con percentuali molto alte, da rimpiangere il non aver sfruttato a dovere le 21 palle perse dai romagnoli contro le 12 dei gialloblù e da trovare migliori soluzioni per incidere anche nell´area, dove sono arrivati solo 22 dei 61 punti ottenuti dal campo.

I granchi partono subito in quarta, appoggiandosi ai veterani Tassinari e Foiera che sono caldissimi sin dalle prime battute e che combinano per 9 degli 11 punti segnati dalla squadra di Mladenov (2-11 al 5’). La NTS è in palla, e dopo la reazione dei padroni di casa ad opera dell’altro veterano Mario Gigena, scappa piazzando un parziale di 0-10 a cavallo tra il primo e il secondo periodo. I toscani rispondono con due triple di Pedroni, e dopo la bomba di Gigena per Rimini è tutto da rifare, o quasi (21-23 al 15’): la NTS però non si lascia impressionare dalla rimonta dei toscani, e rimane saldamente al comando, non perdendo la testa neanche quando la tripla di Genovese fa 26-27 al 18’. Rimini allunga nuovamente con i punti di Panzini e di capitan Tassinari, chiudendo il primo tempo sul 26-33 dopo il canestro di Chiera.

Dopo l’intervallo, i Crabs allungano con le triple di Romano e di Chiera: i biancorossi giocano da veterani, mantenendo il vantaggio e impedendo alla squadra di Padovano di rientrare in partita, nonostante gli sforzi dei toscani che tentano ripetutamente di mettere il fiato sul collo dei granchi. La tripla di Panzini a 5’ dalla sirena fa 47-63 aggiornando il massimo vantaggio riminese, ma Piombino non alza bandiera bianca e a poco più di 2’ dalla sirena si riavvicina sul 60-68. I biancorossi rispondono con il canestro e fallo di Romano, ma dall’altra parte si accendono Gigena e Venucci che imbucano nove punti in un amen e a 50’’ dalla sirena la NTS si ritrova, sul 69-73, a dover vincere una partita che ormai sembrava già vinta. Ci pensa Perez a farlo, con un incredibile canestro e fallo allo scadere dei 24’’, poi dopo la tripla di Venucci, è Balic a chiudere il match con un 2/2 dalla lunetta, che vale il 72-78 finale e il primo successo per Rimini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy