Serie B al via: il vademecum per la nuova stagione

Serie B al via: il vademecum per la nuova stagione

Commenta per primo!

 

Parte oggi il campionato di serie B 2015-16. Come scrive spicchi d’arancia, dopo cinque stagioni consecutive nelle quali il totale delle partecipanti era risultato inferiore alle aventi diritto previste nelle DOA, ripescando senza distinzioni tutte le riserve e con un numero di retrocessioni ridotto (nel 2014-15 al via 59 squadre con tre gironi da 15 squadre e uno da 14), la stagione alle porte torna alla formula con 64 squadre suddivise in 4 gironi da 16 squadre.

La regular season di 30 giornate terminerà sabato 23 aprile. Previsti due turni infrasettimanali (mercoledì 6 gennaio e giovedì 18 febbraio). Saranno ammesse ai playoff le prime otto classificate di ciascuno dei 4 gironi. I tabelloni interni prevedono quarti di finale al meglio di tre partite con bella in casa della miglior classificata; semifinali e finali saranno al meglio di cinque partite con la formula 2-2-1. Le vincenti dei playoff interni dei 4 gironi disputeranno le Final Four in campo neutro (11 e 12 giugno, la sede proposta da LNP alla FIP è quella del PalaTerme di Montecatini): in semifinale la vincente del girone A sfiderà la vincente del girone B e la vincente del girone C la vincente del D. Saliranno in A2 tre squadre: le vincenti delle due semifinali e la vincente dello spareggio tra le perdenti delle semifinali.

Previste in totale 12 retrocessioni in serie C: l’ultima classificata di ogni girone retrocederà direttamente nella categoria inferiore. Le altre 8 retrocessioni verranno assegnate attraverso i playout: le squadre piazzate dal dodicesimo al quindicesimo posto di ciascun girone disputeranno uno spareggio al meglio di cinque partite (12-15 e 13-14) le cui perdenti scenderanno di categoria.

Il campionato osserverà due turni di riposo: nel weekend del 10 gennaio lasciando per l’All Star Game (sabato 9 a Livorno con in campo i migliori Under 23 del campionato), e nel weekend del 6 marzo quando si disputerà la Coppa Italia (ammesse le 4 squadre campioni d’Inverno con la formula delle Final Four a eliminazione diretta).

I tesseramenti (con parametro NAS fissato a 6mila euro per i nati prima del 31 dicembre 1994) saranno liberi fino a giovedì 1 ottobre. Dal 2 ottobre al 17 gennaio ogni società potrà tesserare un solo giocatore senza vincoli di età (senior o giovanile) o di status (svincolato o già sceso in campo con un altro club di qualsiasi categoria). Dal 18 al 29 gennaio riapertura del mercato con un massimo di 3 tesseramenti suppletivi sia in entrata sia in uscita; non saranno contati come tesseramenti suppletivi quelli di atleti Over 21 svincolati.

Ogni squadra dovrà schierare a referto 3 atleti nati nel 1995 e seguenti: potrà rinunciare al vincolo degli Under 21 iscrivendo una squadra giovanile in più di categoria Under 20 o Under 18 rispetto alle 3 (di cui 2 di diversa categoria) prevista dalle DOA 2015-16. Solo le società che schiereranno almeno 3 Under concorreranno però all’assegnazione dei premi per chi utilizza maggiormente i giovani (in palio otto premi da 15mila euro, due per ogni girone sulla base delle statistiche ufficiali).

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy