Serie B. Anche San Miniato passal al Flaminio, per Rimini ora è crisi nera

Serie B. Anche San Miniato passal al Flaminio, per Rimini ora è crisi nera

Commenta per primo!

NTS CRABS Rimini-BLUKART ETRUSCA San Miniato: 61-62 (15/19 – 30/29 – 49/39)

NTS CRABS Rimini: Perez: 0 (0/1-0/1); Meluzzi: 0 (0/0-0/1); Panzini: 12 (1/5-2/6); Sirakov: 8 (0/2-2/4); Tassinari: 12 (6/8-0/3); Chiera: 1 (0/1-0/1); Foiera: 11 (3/6-0/0); Balic: 0 (0/0-0/0); Crotta: 3 (1/5-0/0); Romano: 14 (3/4-1/6). All. Mladenov.
BLUKART ETRUSCA San Miniato: Rinaldi: 1 (0/2-0/4); Pagni: 10 (5/9-0/0); Stefanelli: 13 (3/8-1/8); Zita: 18 (7/10-1/2); Bruno: 11 (2/5-1/1); Parrini: 0 (0/0-0/0); Baldi: NE; Gaye: 6 (3/4-0/1); DiNoia: 0 (0/2-0/0); Capozio: 2 (1/2-0/0).

Tiri da 2: Rimini 14/31 SanMiniato 20/39; Tiri da 3:  Rimini 4/20 SanMiniato 3/18: Liberi: Rimini 14/19 SanMiniato 6/8; Rimbalzi: Rimini 32 SanMiniato 34; Perse/recuperate: Rimini 15/10 SanMiniato 16/6 ; Assist: Rimini 11 SanMiniato 6.

Imbarazzante fino a sconfinare nel ridicolo, Rimini offre la peggiore prestazione della stagione regalando ad una San Miniato tutt’altro che irresistibile una partita sofferta dall’inizio alla fine. tranne per 5 minuti all’inizio del terzo quarto, durante i quali ha giocato sul serio e sembrava aver trovato la necessaria lucidità per condurre in porto la partita.

Rimini patisce una tensione che si taglia col coltello e parte a sorpresa con Meluzzi play titolare e Panzini in panca. Inguardabili, poche idee ben confuse permettono agi avversari di controllare il gioco mentre i CRABS sono persi in campo e si affidano a Romano che da solo tiene in equilibrio la baracca. Anche l’ingresso di Panzini non cambia nulla, anzi ritorna in panca in un amen visto che anche lui non combina nulla di buono e nessuno trova qualcosa di concreto, compreso Crotta che è reattivo solo in difesa e non trova il canestro. Almeno Tassinari è produttivo e lo sarà fino alla fine catturando anche 9 rimbalzi ma ha le polveri bagnate dalla lunga distanza, fortuna che compie un miracolo a fil di sirena così SanMiniato chiude il quarto avanti di 4 sul 15-19. Nel secondo stessa storia anzi è la BLUKART a tenere in mano la partita accelerano tanto da riuscire prendere 7 lunghezze di vantaggio prima di vedere una reazione degna di questo nome da parte dei riminesi. 6 punti consecutivi di Foiera ed un libero di Chiera (unico acuto della sua partita), ritrovano la parità a 6:37 da metà gara. Minuti noiosi e senza acuti da entrambe le parti fino a che SAN TASSINARI corregge all’ultimo istante a canestro un errore di Panzini e ci troviamo davanti di un solo punto 30-29.

Al ritorno in campo Rimini è trasformata e Panzini lo è più di tutti, il gioco è inesistente ma le sue giocate “da solo” producono l’accelerazione necessaria, Tassinari c’è e c’è anche Foiera, si mette in ritmo anche Crotta e si va a +12, le idee sono ben poco chiare ma il +10 al trentesimo conforta ancora. Siamo 49-39 e siamo preoccupati per quanto visto fino a quel punto. Ultimo giro di lancette Rimini impiega 2 minuti per i primi punti (primi 3 di Sirakov) ed un altro minuto e mezzo per 2 punti di Foiera, una miseria e SanMiniato rimonta trovando di nuovo il vantaggio a 4:33 dalla fine. L’ultimo canestro di Panzini ci regala la speranza sul -1 quando c’è ancora tempo per rimediare, invece affondiamo lentamente sciupando tutto ciò che c’è da sciupare e la reazione individuale e volenterosa di uno spaesato Sirakov serve solo a rendere più amara la sconfitta.

Fotogallery a cura di Simone Marcaccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy