Serie B: Aquila Palermo a valanga su Maddaloni

Serie B: Aquila Palermo a valanga su Maddaloni

Commenta per primo!

AQUILA PALERMO (85) : Stella 19, Azzaro 7, Cozzoli 16, Antonelli 7, Di Emidio 17, Bruno 2, Rappa, Merletto 2, Rizzitiello n.e., Urbani 15. COACH: Gianluca Tucci
SAN MICHELE MADDALONI (68): Caceres 24, Desiato 2, Garofalo 4, Rusciano 6, Chiavazzo 15, Ragnino 3, Piscitelli 4, Marini 5, Perillo n.e., Florio 5. COACH:Giovanni Monda

ARBITRI: Sebastiano Tarascio, Salvatore Arbace

PARZIALI: 23 – 18, 18 – 20, 35 – 10, 9 – 20

Palermo – Vittoria in scioltezza per l’Aquila Palermo, la quinta su sei gare in stagione, che regola con il risultato finale di 85 – 68 una Pallacanestro San Michele Maddaloni che, nonostante l’evidente differenza tecnica non si è mai arresa, riuscendo a limitare i danni nel finale.

Campani che partono subito forte piazzando un parziale di 1 -8 che fà irritare non poco il coach palermitano Tucci che chiama subito time out. I biancorossi si svegliano ed iniziano a serrare le fila in difesa, piazzano un 9- 0 di parziale che porta al primo vantaggio dei padroni di casa, che toccano il massimo vantaggio sul più 7 sul 19 – 12. Maddaloni, trascinata da un Caceres devastante, top score della gara con 24 punti limita i danni. Si và al primo intervallo sul più 5 Aquila.

Secondo quarto che vede le difese molto ballerine ed a farle da padroni sono gli attacchi con una sorta di gara nel tiro dai 6.75. L’Aquila prova a staccare gli avversari che tengono fino a rimontare prima dell’intervallo lungo sul più 3 per i biancorossi di casa, che nonostante le assenze di Ondo Mengue per squalifica e Requena e Rizzitiello per infortunio hanno trovato nel solito immenso Stella e nelle prove convincenti di Cozzoli, Di Emidio e Urbani delle validissime alternative sia in attacco che in difesa. Si và all’intervallo lungo sul 41 – 38.

Il terzo quarto è quello che decide la gara. I ragazzi di Tucci regalano spettacolo sul parquet realizzando bel 35 punti in solo dieci minuti “regalando” agli ospiti solo le briciole. Aquila che tocca il massimo vantaggio sul più 30 sul 76 – 46.

Il quarto quarto è pura accademia. I biancorossi non forzano più e Maddaloni recupera parte del distacco. Tucci dà spazio anche ai giovanissimi Bruno e Rappa. Si chiude sul più 17 Aquila che riparte nella sua rincorsa al vertice dopo lo stop di Roma. Domenica prossima palermitani attesi dalla difficile trasferta di Palestrina. Per Maddaloni la corsa alla salvezza è tutt’altro che impossibile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy