Serie B: Aquila Palermo forza 7. Annientata la Virtus Cassino

Serie B: Aquila Palermo forza 7. Annientata la Virtus Cassino

Commenta per primo!

AQUILA BASKET PALERMO 89 (44) – Requena 10, Stella 5, Cozzoli 16, Antonelli 14, Rizzitiello 10, Azzaro 1, Merletto 15, Di Emidio 4, Urbani 2, Ondo Mengue 12. Coach: G. Tucci

VIRTUS CASSINO 70 (35) – Grilli 22, Castelluccia 6, Ianes 12, Lovatti 4, Dri 18, Ausiello 3, Carrizo n.e., Cerniz 3. Coach: L. Vettese

ARBITRI: Marco Liberali, Giuseppe Lamgellaù

PARZIALI: 21 – 18, 23 – 17, 22 – 10, 23 – 25

Palermo – L’Aquila Palermo più bella della stagione asfalta la Virtus Cassino per 89 – 70 ed ottiene la settima vittoria consecutiva che garantisce, al termine del girone d’andata, il terzo posto solitario a quota 24 punti a due sole lunghezze dalla seconda piazza occupata dall’Azzurra Napoli.

Gara che è rimasta in equilibrio solo nel primo quarto con i biancorossi di casa a bucare la retina dalla distanza con Cozzoli a cui rispondeva un Grilli, 22 punti alla fine per lui, sempre dai 6.75. Aquila che prova a prendere il largo sul 19 – 10, ma gli ospiti dopo il time out chiamato prontamente da coach Vettese si rifacevano sotto fino al -1 sul 21 – 20 all’inizio del secondo quarto. Da quel momento in poi coach Tucci inizia ke solite variazioni difensive e Cassino sparisce dal campo. Con un Merletto in formato mundial ed un gioco collettivo spettacolare i padroni di casa vanno all’intervallo lungo sul più 9, 44 a 35.

Al rientro dagli spogliatoi chi si attendeva la reazione dei laziali, privi del loro bomber Carrizo, rimane deluso. L’Aquila costringe Cassino a segnare prevalentemente dalla lunetta ed il divario si dilata fino a raggiungere il più 21 sul 66 – 45 grazie ai canestri a ripetizione di Rizzitiello, Requena, Ondo Mengue ed alle penetrazioni di Di Emidio, ma è tutta l’Aquila che fà divertire il numerosissimo pubblico presente.

Per Cassino è notte fonda, mentre i palermitani nell’ultimo quarto si limitano a controllare andando al tiro sempre al limite dei 24 secondi. La gara termina 89 – 70. Per la squadra di Tucci si chiude un girone d’andata così come era iniziato, con un successo. Cassino senza lunghi di ruolo ha potuto poco contro Antonelli e compagni. Per gioire il tempo è ridotto. La testa è infatti rivolta già alla gara di mercoledì, giorno dell’Epifania, sempre in casa al PalaMangano alle ore 18 contro Scafati.

Fotogallery a cura di Gabriella Ricciardi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy