Serie B. Arriva la capolista Montegranaro, ma Pescara vuole ripartire

Serie B. Arriva la capolista Montegranaro, ma Pescara vuole ripartire

Commenta per primo!

Il ciclo terribile riservato dal calendario all’Amatori Pescara a dicembre, ha portato sinora tre sconfitte consecutive alla truppa di Salvemini, che si trova così bloccata al settimo posto, scavalcata anche dalla rediviva Senigallia. Domenica il ciclo si chiude col botto con l’arrivo al Palaelettra della capolista Poderosa Dino BigioniShoesMontegranaro, assoluta dominatrice del girone con 12 vittorie e una sola sconfitta. E si capisce subito che non è proprio il miglior avversario per l’Amatori per riprendere a vincere.

Ma nonostante le tre batture d’arresto, in casa pescarese non c’è aria di depressione perché sono venute tutte giocando sempre fino in fondo, stando sempre in partita o rientrandoci prepotentemente come domenica scorsa a Falconara quando nell’ultimo quarto sono stati rimontati 17 punti sfiorando la clamorosa vittoria. Ed è proprio dall’ultimo quarto di Falconara che coach Salvemini vuole ripartire domenica prossima: solo giocando con quella rabbia ed intensità si può sperare di far inceppare la macchina di Montegranaro. Una macchina sin qui praticamente perfetta che non ha sbagliato un colpo vincendo agevolmente anche con le immediate inseguitrici (l’unica sin qui ad aver violato il campo di San Severo) e con la sola sconfitta subita a Campli dopo due tempi supplementari e priva di due titolari importanti.

Coach Steffè, tecnico triestino alla seconda stagione in terra calzaturiera e chiamato a dirigere la compagine del centro-sud al prossimo All Star Game di serie B, conta su un roster profondo, di età media piuttosto elevata e perciò molto esperto, composto da giocatori di categoria con tanti campionati alle spalle. Si parte dal play classe 1981 Marco Rossi che ha conosciuto la A2 Gold a Veroli e Silver a Reggio Calabria e quest’anno sta guidando la Poderosa con 12.5 punti di media e cifre di tutto rispetto sia da dentro che fuori arco. Accanto a lui la guardia trentaduenne Simone Di Trani, ex Tramec Cento, miglior realizzatore con 16 punti di media e grande abilità nel prendersi molti falli. A cavallo del perimetro agisce l’ala del 1988 proveniente da Cecina Simone Sanna: per lui 12.2 punti di media col 62% da due. Avvicinandoci ai tabelloni troviamo Giorgio Broglia, ala grande del 1986 ex Orzi Basket Milano, che segna 9.3 punti e cattura 5.3 rimbalzi ad alzata, e il centro 1988 ex Rieti Davide Rosignoli che in ca 28 minuti referta 8.5 punti e 6.3 rimbalzi. I cinque del quintetto dividono il minutaggio con i tre cambi che si alzano dal pino per ca 20 minuti ciascuno: la guardia ex Cassino Romeo Trionfo, 1985 che segna 7.2 punti in oltre 23 minuti; l’ala pivot Simone Gatti, unico confermato dalla scorsa stagione e bandiera della squadra, che segna 11.2 punti col 62% afferrando anche 6.8 rimbalzi; e il play Matteo Fabi, 1991 prelevato in estate dai rivali di Porto Sant’Elpidio per dare il cambio a Rossi.

Questo roster ha prodotto sin qui 1068 punti (82.1 a partita) e ne ha subiti 908 (69.8 a gara), tirando col 57% da due, 36% da tre, 77% dalla lunetta, catturando 36 rimbalzi. Perde 13.5 palloni e ne recupera 7.9 con un valutazione media complessiva di 92.

Cifre di squadra migliori di quelle di Pescara che però dalla sua ha maggior intensità difensiva (è ancora la miglior difesa del girone) e, quando riesce ad esprimere il proprio gioco anche in attacco, ha dimostrato di potersela giocare con chiunque. La settimana natalizia è stata comunque all’insegna degli allenamenti, praticamente ci si è fermati solo il giorno di Natale (e qui si potrebbe aprire una parentesi sull’opportunità di far giocare quattro partite tra il 20 dicembre e il 6 gennaio impedendo a ragazzi che certo non guadagnano cifre esorbitanti – e spesso lontani da casa – di trascorrere le festività in famiglia), ed ha visto ancora fermo Alessandro Tabbi per l’infortunio alla spalla rimediato contro Ortona. Sul suo impiego, benché ridotto, si deciderà solo domenica mattina.

Ma ci vorrà veramente una grande prestazione su entrambi i lati del campo per battere la capolista e salutare un 2015 comunque ricco di soddisfazioni per la società del Presidente Di Fabio.

Vedremo se il panettone avrà appesantito qualcuno più di qualcun altro, domenica alle 18 al PalaElettra di Pescara con la direzione degli arbitri Lorenzo Bianchi di Rimini e Carlo Posti di Marsciano (PG).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy