Serie B. Auxilium CUS in picchiata, anche il Mamy.eu passa alla Panetti

Serie B. Auxilium CUS in picchiata, anche il Mamy.eu passa alla Panetti

Commenta per primo!

Con ostinazione l’Auxilium CUS mette da parte le mille difficoltà delle ultime settimane e se la gioca per larghi tratti alla pari con l’Oleggio, uscendone sì battuta, ma, alla luce della prestazione messa insieme e dell’attenuante delle tante assenze, per nulla ridimensionata nel suo percorso di crescita.
Tutte le cifre del match – dai 10 rimbalzi in più alle migliori percentuali al tiro – danno ragione agli ospiti. Quello che i numeri non dicono è che, eccezion fatta per un blackout in avvio di secondo periodo e un più vistoso passaggio a vuoto nei primi giri di lancette del terzo, i gialloblu torinesi ci stanno dentro nascondendo con gli attributi le pesanti defezioni (a 6 giovani si aggiunge pure il capitano Maino, in panchina ma solo per onore di firma), la differenza di stazza vicino a canestro e soprattutto di esperienza.
Torino ci mette qualche azione a prendere le misure da sotto, ma al quarto tentativo Chiotti fa centro e costringe già gli ospiti alla zona. Tra una forzatura e l’altra è ancora l’esterno gialloblu, stavolta da tre, a regalare il primo sorpasso cussino della serata: 5-4.
Il gran ritmo dei ragazzi di Arioli è tradotto in punti da Dello Iacovo, quindi il terzo recupero di fila – nel frangente le mani dei gialloblu sono un po’ ovunque – fa arrivare palla a Russano che attacca deciso il ferro e chiude appoggiando al tabellone un break di 9-0.
L’Oleggio alza l’asticella della fisicità inserendo Paesano e la partita cambia volto: dopo la tripla di Dello Iacovo del 12-7 è la Mamy a prendere in mano la situazione. Paesano e Sacco portano i ticinesi al controsorpasso sul 12-14 del 9’. Gli ospiti stringono i tempi e nelle battute inaugurali del secondo quarto colpiscono con Crusca, da tre, Coviello e Ferrari. La stilettata al fianco (break di 0-7) ferisce in maniera grave l’Auxilium CUS, capace solo di un isolato canestro di Panzieri: Crusca la sbatte oltre la decina di svantaggio con una bomba frontale: 17-28.
Come se non bastasse nell’azione successiva Fantolino perde palla a metà campo e Coviello corre indisturbato a schiacciare il 17-30. Siamo poco dopo il quarto d’ora. Un tecnico alla panchina ospite per cambio irregolare muta di poco la sostanza, anche se poi Chiotti, con un tiro dall’arco in prossimità dell’intervallo, lascia aperta la porta della speranza ai gialloblu: 23-34.
La ripresa si apre con una pregevole manovra di squadra dei torinesi, che portano Dello Iacovo alla conclusione dall’angolo: i tre valgono il nuovo -10, ritoccato poco dopo da sotto da Panzieri: 28-37. L’Oleggio non ci pensa troppo su e riparte forte, mettendo il dito sulla piaga di una retroguardia che fatica a contenere: Resca, Crusca e Coviello sono gli artefici dello 0-8 che di fatto fa da spartiacque all’incontro. Sul 28-47 si scatena un mezzo parapiglia tra Orsini e Paesano, con il gialloblu sanzionato con un tecnico. Va un po’ in tilt anche il tavolo che, inspiegabilmente, non aggiorna il punteggio dopo un paio di liberi oleggesi a segno. I novaresi sono comunque sempre in controllo e con Ferrari, completamente dimenticato dalle rotazioni di casa, salgono al 36-55.
Torino non demorde e, toccato il massimo ritardo sul 38-61, nel finale di gara rende meno amara la sconfitta trovando rispetto ai precedenti minuti qualche canestro in più, frutto di manovre lucide e di buona fattura.

AUXILIUM CUS TORINO BASKETBALL-OLEGGIO MAGIC BASKET 51-68
Parziali: 15-16, 23-36, 38-55
TORINO: Russano 4, Blotto, Chiotti 16, Dello Iacovo 12, Fantolino, Panzieri 13, Maino n.e., Orsini 3, Crespi 1, Bianchelli 2. All. Arioli.
OLEGGIO: Resca 6, Remonti, Gallinari, Gay, Ferrari 9, Coviello 13, Crusca 19, Paesano 16, Sacco 5, Okeke. All. Vescovi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy