Serie B -B: Cecina, esordio scintillante contro Livorno

Serie B -B: Cecina, esordio scintillante contro Livorno

Commenta per primo!

Gr Services Cecina – CFG Livorno 87-49

Gr Services Cecina: Fratto 22, Toscano 6, Favilli 6, Zaccariello 2, Del Testa 14, Gambolati n.e., Caroti 13, Bruni 14, Medizza 10, Pistillo 0. All.: Campanella. Ass.: Bandieri e Pio.

CFG Livorno: Perin 2, Creati 2, Bruno 0, Granchi 3, Banchi 3, Lucarelli 13, Mariani 3, Artioli 5, Ravazzani 10, Thiam 8. All.: Quilici. Ass.: Tonti.

Arbitri: Azami e Grazia.

Note: Parziali: 23-11, 22-19, 20-5, 22-14. Usciti per 5 falli Toscano (Cecina) e Artioli (Livorno).

Esordio da prima pagina per il Basket Cecina. Nella prima di campionato contro la Don Bosco Livorno la squadra di Campanella domina in lungo e in largo chiudendo con un vantaggio di 38 punti. Malissimo Livorno che perde Ravazzani per infortunio a metà secondo tempino, ma che, anche col suo uomo migliore, avrebbe potuto poco contro questo Cecina. La cronaca. Cecina parte subito fortissimo: apre le danze Fratto da 3 su assist di Del Testa, Toscano porta i suoi sul 5-0 con due liberi e Medizza incrementa a 7-0. Tutto questo in due minuti con Livorno che assiste da spettatore. Nei 3 giri d’orologio successivi è ancora monologo cecinese: Caroti, ancora Medizza e Toscano portano la squadra di Campanella sul 14-0 e solo a quel punto Livorno grazie all’ex Ravazzani mette a segno il primo canestro di giornata: 14-2 al 6′. Ancora il numero 17 – che a metà secondo tempino dovrà abbandonare il campo per un problema a un occhio – segna in sospensione per Livorno, ma è una bomba di Del Testa che riporta Cecina sul +13. Il distacco rimane invariato per i 3′ seguenti con Livorno che, grazie a Lucarelli e Ravazzani, trova continuità a canestro e Cecina che con Medizza e il rientrante Giovanni Bruni chiude la frazione a quota 23 punti contro gli 11 di Livorno. Si continua sugli stessi binari nel secondo tempino: Fratto e Caroti in sospensione riportano Cecina a +16, accorcia Perin da 2, ma ancora Fratto in fotocopia mette dentro il canestro del 29-13. Dopo due punti di Bruni in penetrazione, Granchi segna da 3 (-13), ma i rossoblù mantengono le distanze fino al 33-18 a 5′ dalla fine del primo tempo. Ravazzani prende un colpo a un occhio e deve lasciare il campo costringendo Quilici a rinunciare a uno dei migliori dei suoi fino a quel momento. Il distacco tocca 18 punti grazie a una nuova tripla di Del a Testa, oscillando poi tra le 15 e le 20 lunghezze nei minuti successivi. Poco prima dell’intervallo Campanella getta nella mischia anche Zaccariello, Mariani la mette dentro da 3 a fil di sirena, ma i rossoblù chiudono comunque avanti di 15 punti (45-30). Al rientro dall’intervallo la musica non cambia. Cecina continua ad andare a canestro e mostrare una superiorità netta rispetto alla formazione di Quilici. Il gap tra le due formazioni, infatti, sale nel giro di 2 minuti a più di 20 punti (50-30 al 24′) con Livorno che si arrende. La squadra amaranto subisce l’intensità di Cecina nelle due fasi di gioco e dimostra di avere le polveri bagnate in attacco visto che al 25′ il suo score è ancora fermo a 30 punti contro i 56 di Cecina. I +30 ormai non sono un miraggio e Cecina li raggiunge con Fratto al 28′ mantenendo quel distacco fino alla fine del terzo tempino. L’ultima frazione è pura accademia. La Don Bosco non ne ha più e la Gr Services si porta addirittura a +41, per poi chiudere a +38 e festeggiare davanti al proprio pubblico la prima vittoria stagionale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy