Serie B. Basket Scauri ospita lo Sport è Cultura Patti

Serie B. Basket Scauri ospita lo Sport è Cultura Patti

Dopo tre sconfitte consecutive, il Basket Scauri cerca di riprendere il discorso vittorie ospitando la neopromossa squadra siciliana

Commenta per primo!

Dopo una terna di partite terribili, che hanno visto il Basket Scauri incontrare le tre formazioni più in forma del campionato, dalle quali sono scaturite altrettante sconfitte, ecco presentarsi un incontro che dovrebbe essere alla portata dei ragazzi scauresi.

È stato uno Scauri dai due volti quello visto nelle ultime uscite. Alle bellissime prestazioni offerte contro Valmontone e Palestrina, le più accreditate alla promozione finale, ha fatto da contraltare la brutta prestazione offerta contro la Luiss, dove è mancato il bel gioco che, soprattutto con Valmontone, aveva fatto illudere la squadra scaurese di portare a casa una clamorosa vittoria.

In questo periodo sono emerse alcune criticità nell’organico guidato da Enrico Fabbri, una squadra sperimentale, formata prevalentemente da giovani al loro ultimo da under e perciò sicuramente stimolati dal dimostrare il proprio valore in prospettiva futura. Una squadra costruita senza velleità se non quella di poter portare a casa una tranquilla salvezza, cercando di entrare nella griglia della seconda fase per la promozione e gettare le basi per un progetto più ambizioso. Purtroppo proprio alcuni di coloro su cui si è voluto investire non stanno, al momento, rispondendo alle aspettative, viceversa dall’impegno che stanno profondendo i senatori (vedi l’Andrea Lombardo della partita con la Luiss).

Per questo la partita con Patti sembra essere un crocevia della stagione, alla luce anche di una classifica molto corta, dove a parte le già citate prime della classe, cui possiamo aggiungere Cassino e Napoli (un’altra sorpresa), le altre si trovano tutte tra i 2 e i 4 punti. Come aveva pronosticato Enrico Fabbri nel precampionato, quando affermava che sarebbe stato un torneo molto difficile e insidioso, non essendoci squadre più deboli delle altre, in un girone molto equilibrato e livellato.

Per quanto riguarda i singoli, lo Scauri ha in Santiago Boffelli il suo cannoniere, con 14,8 punti e un eccellente 48% da tre punti, seguito da Daniele Mastrangelo, 13 punti per lui, nonostante lo “zero” di Roma la scorsa settimana, e il 42% da tre punti, mentre Dante Richotti è l’indiscusso miglior distributore di assist, 4,5 a partita, cui somma 4,2 rimbalzi, secondo solo al lungo Nikola Markus (4,3).

Sarà avversaria al Palazzetto dello Sport “Claudio Borrelli”, in questo delicato incontro, la neo promossa formazione siciliana dello Sport è Cultura Patti, un sodalizio nato nel 2007 e che in pochissimi anni ha scalato le varie categorie arrivando alla promozione in Serie B nella stagione appena trascorsa.

Si tratta di una squadra giovane, che conta su sette rotazioni principali, che fino ad ora ha ottenuto due vittorie nelle sei partite fin qui disputate (Catanzaro in casa e Viterbo in trasferta), condividendo la classifica con il Basket Scauri. Nell’ultima giornata è stata sconfitta tra le mura amiche dal Palestrina.

È una formazione, quella siciliana, che la Società ha costruito partendo dalla conferma di molti giovani del vivaio a cui sono stati aggiunti giocatori esperti per la categoria, allenata da un tecnico preparato quale Pippo Sidoti, riconfermatissimo sulla panchina pattese, che cercherà di guidare i suoi ragazzi alla permanenza in Serie B.

Dell’organico fanno parte l’esperta ala Giuseppe Costantino (classe ’78, 10,5 punti per partita), con trascorsi in Legadue alla Pepsi Caserta e diversi campionati di Serie B, il play Daro Gullo, 11,7 punti di media e il 41% da tre punti, il lungo italo/argentino Patricio Cicivè (8,7 + 7), già avversario del Basket Scauri due anni fa a Formia, sponda Fabiani, la guardia/ala Luca Bolletta (9,3 + 7,5), la giovane guardia/ala georgiana Levan Babilodze (12,7 punti per partita, migliore realizzatore di Patti), il pattese Antonino Sidoti (5 punti) e il giovane ex Scauri Giorgio Busco (4,8 punti di media), che i tifosi scauresi ricorderanno aver fatto parte del gruppo che ha vinto la Coppa Italia nel 2015.

L’inizio della partita è fissato, come sempre, per le 18,00 al Palazzetto dello Sport “Claudio Borrelli” di Scauri, per la quale sono stati designati due arbitri campani, i signori, Pietro Rodia di Avellino e Vincenzo Di Martino di Santa Maria la Carità (NA).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy