Serie B. Bergamo resta seconda, ma onore all’Urania

Serie B. Bergamo resta seconda, ma onore all’Urania

Commenta per primo!

Partita al cardiopalma, emozionante ed adrenalinica quella fra Co.Mark Bergamo Basket 2014 ed Urania Milano che, dopo un overtime, regala 2 punti ai cittadini e li proietta al secondo posto in classifica in coabitazione con Udine e Crema. Vittoria ancor più importante se si considera che i padroni di casa hanno dovuto rinunciare a Milani e Mercante per 3 quarti del match causa acciacchi.
Per i primi 2 minuti della partita non segna nessuno, poi Planezio sblocca la Co.Mark che, anche con il contributo diPanni e Chiarello, va sul 6-0. Reagisce subito l’Urania che in pochi minuti conquista il primo vantaggio (8-9).Bergamo con 2 bombe di Milani allunga, Stijepovic e De Min ricuciono lo strappo e riportano in vantaggio i milanesi. Time out per coach Ciocca e successivo show di Planezio che con 6 punti in fila fissa il risultato del primo quarto sul 20-18.
Nel secondo quarto i cittadini allungano fino al 29-23, l’Urania piazza un parziale di 10-2 e si ritrova in vantaggio di 2 a pochi secondi dalla fine del quarto. Sulla sirena Scanzi trova la bomba che manda i gialloneri al riposo lungo in vantaggio di 1 (34-33).
Al rientro delle squadre in campo, il quarto è un cosiddetto “elastico”: ogni volta che la Co.Mark cerca di allungare, viene ripresa dall’Urania. Panni per ben due volte porta la BB14 a +5 (38-33 e 40-35), Chiarello a +6 (47-41) eBloise a +9 (50-41), Stijepovic e Mariani riportano a -5 (50-45) i meneghini. Altra bomba a fil di sirena, stavolta diPlanezio, e +8 (53-45) per Bergamo a conclusione del quarto
Ad inizio quarto quarto Scanzi regala il massimo vantaggio ai gialloneri (+10, 55-45): da quel canestro, black out per Bergamo, Milano, grazie anche ad un antisportivo fischiato a Chiarello, arriva al pareggio (57-57, parziale 12-2). Si gioca punto a punto quando a 32” sembra fatta per la Co.Mark: Panni mette la bomba da 3 e vantaggio 66-63 per i cittadini. Ultima azione per Milano, Torgano tenta il tiro da tre contrastato da Planezio: palla fuori ma il duo arbitrale chiama fallo al numero 6 di Bergamo. 3/3 di Torgano e tiro della speranza della Co.Mark che si spegne sul ferro.
Con pochissime rotazioni disponibili la squadra di coach Ciocca affronta l’overtime. La tensione la fa da padrona e si vedono pochissimi canestri. Mariani fa 1 su 2 ai liberi e porta in vantaggio l’Urania (66-67). Capitan Chiarelloriporta in vantaggio i padroni di casa (68-67). Il solito Torgano da a Milano la possibilità di mettere la testa avanti.Bergamo ha più volte la palla per riportarsi in vantaggio, Milano quella per chiudere la partita, ma entrambe falliscono. A 16” dalla fine, con l’Urania ancora in vantaggio, Bloise mette la bomba (71-69). Time out per costruire l’ultima azione, il C.s. Italcementi è una bolgia: Milano tenta il pareggio con una conclusione da 2, ma fallisce eChiarello spedisce la palla il più lontano possibile. Suono della sirena e grandissima gioia, in campo e sugli spalti!

I TABELLINI
Co.Mark BB14: Planezio 16, Panni 11, Milani 6, Scanzi 7, Chiarello 10, Bloise 11, Mercante 0, Permon 0, Pullazi 10, Bertocchi n.e.

Urania Milano: Torgano 29, Paleari 4, De Bettin 4, De Min 10, Mariani 7, Ganguzza 4, Stijepovic 11, Marra 0, Alippi n.e., Maiocchi n.e.
PROSSIMA PARTITA
Domenica 1 Novembre, ore 18.00
Gimar Lecco – Co.Mark Bergamo Basket 2014
Centro Sportivo Bione, Via Buozzi 38, Lecco

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy