Serie B. Bisceglie, beffa a Giulianova

Serie B. Bisceglie, beffa a Giulianova

Commenta per primo!

Giulianova-Ambrosia Bisceglie 83-82

Giulianova: Sacripante 13 (2-3, 2-4), Gallerini 31 (6-9, 5-9), Marco De Angelis 8 (2-6, 1-3), Diener 12 (4-8, 0-5), Bartolozzi 5 (2-2), Cianella 8 (1-2, 2-5), Di Diomede 6 (3-5), Scarpetti. N.e.: Magazzeni, Simone De Angelis. Allenatore: Ernesto Francani.
Ambrosia Bisceglie: Torresi 19 (2-5, 3-6), Gambarota 14 (4-9, 1-6), Chiriatti 4 (2-3, 0-3), Drigo 12 (3-4, 2-5), Cecchetti 8 (4-9), Zanotti 14 (5-10, 1-6), Listwon 6 (2-3 da tre), Buono 5 (2-4), Falcone (0-1 da tre). N.e.: Totagiancaspro. Allenatore: Valerio Corvino.
Arbitri: Centonza, Bartolini.
Parziali: 27-21; 41-38; 61-60.
Note: spettatori 200. Uscito per cinque falli Bartolozzi. Tiri da due: Giulianova 20-35, Ambrosia Bisceglie 22-44. Tiri da tre: Giulianova 10-26, Ambrosia Bisceglie 9-30. Tiri liberi: Giulianova 13-16, Ambrosia Bisceglie 11-16. Rimbalzi: Giulianova 34 (29+5, Diener 8), Ambrosia Bisceglie 39 (25+14, Gambarota 12, Cecchetti 10). Assist: Giulianova 11 (Sacripante 7), Ambrosia Bisceglie 8 (Buono 5).

Ennesimo epilogo amaro per l’Ambrosia Bisceglie, trafitta a Giulianova da un canestro pesante a 5 secondi dal termine. I nerazzurri di coach Valerio Corvino hanno mancato di un soffio l’appuntamento col primo successo esterno nel campionato di Serie B cedendo al collettivo abruzzese in fondo a un match caratterizzato dall’equilibrio.

Un approccio alla gara meno traumatico rispetto a quelli delle precedenti cinque sfide ha permesso al team pugliese di toccare un vantaggio significativo al 4° (7-12, tripla di Mathias Drigo incluso nello starting five). Pronta replica del team di coach Ernesto Francani, trascinato dall’ex di turno Danilo Gallerini (top scorer del confronto con 31 punti e 11-18 dal capo). Un canestro dal perimetro di Marco De Angelis ha dato a Giulianova il +7 a inizio seconda frazione (30-23). Reazione Ambrosia con Renato Buono per il 32-33 (parziale di 2-10). Il solito Gallerini e Cianella, dall’arco dei 6.75, hanno nuovamente capovolto la situazione poco prima della sirena dell’intervallo.

Terza frazione caratterizzata per lunghi tratti dall’assoluta parità nel punteggio, rotta dai giallorossi di casa a tre minuti dallo scadere del parziale (55-50) e ristabilita dai biscegliesi con un 2/2 del capitano Mauro Torresi dalla lunetta e una tripla di Sandro Listwon. Quasi un presagio le ultime due azioni del periodo: canestro di Renato Buono e +2 Ambrosia, tripla di Sacripante a tre secondi dalla fine.

Combattutissimo l’ultimo quarto: canestro dalla distanza di Gallerini per il 64-60, schiaccione di Simone Zanotti a 6’ dal termine dell’illusorio +4 ospite (66-70), un altro tiro da tre a bersaglio di Torresi col cronometro a 4’15”(71-75). Tre minuti finali contrassegnati, per Giulianova, della ricerca di Gallerini: suoi tutti i punti per rimettere la partita in equilibrio fino al 77 pari. La seconda tripla di Cianella ha fatto male all’Ambrosia (80-78), che nell’ultimo giro di lancette ha agganciato (dalla lunetta con Torresi) e superato (sempre dalla linea della carità con Gambarota) gli abruzzesi.

Con 13 secondi da giocare Giulianova ha usufruito di un timeout avanzando il pallone per la rimessa in attacco: il playmaker Giuseppe Sacripante ha approfittato dello spazio che gli è stato concesso per realizzare, quasi indisturbato, il canestro da tre punti che ha deciso l’incontro. Il minuto di sospensione chiesto dalla panchina nerazzurra ha prodotto una rimessa in gioco con 5 secondi ancora sul display in seguito alla quale gli ospiti hanno perso palla senza neppure riuscire a tirare, permettendo ai giallorossi di festeggiare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy