Serie B. Bottegone, risolto il rapporto con Celis Taflaj

Serie B. Bottegone, risolto il rapporto con Celis Taflaj

Commenta per primo!

L’A.S.D. Bottegone Basket comunica che in seguito ad un colloquio avuto con il giocatore Celis Taflaj, ala piccola arrivata in estate in doppio tesseramento con il Pistoia Basket, da questa settimana l’atleta non fa più parte del roster della Valentina’s Camicette Bottegone partecipante al campionato di Serie B. La motivazione è dovuta ad uno scarso minutaggio nelle partite fin qui disputate e la volontà di concentrarsi soprattutto in ambito Pistoia Basket. La società ringrazia Celis Taflaj per l’impegno profuso in questi due mesi e augura al ragazzo le migliori fortune.

Contestualmente, la squadra è pronta al match decisivo di sabato 7 novembre alle 21.15 contro Basket Trecate, unica compagine del girone A di Serie B ancora ferma al palo dopo 6 partite. L’infermeria della Valentina’s Bottegone si sta svuotando, con Emanuele Rossi che si è allenato regolarmente per tutta la settimana, Fiorello Toppo che per altre tre settimane dovrà convivere con la fasciatura al dito per la lussazione riportata in allenamento, mentre per il match contro i piemontesi rimane non in perfette condizioni capitan Roberto Marconato che nell’allenamento di giovedì ha riportato una botta al polpaccio e venerdì è rimasto ai box.

Prive di fondamento, infine, le voci riguardanti un possibile interessamento da parte della Tramec Cento nei confronti della nostra ala titolare Stefano Laudoni.

«Sarà una partita difficile da affrontare soprattutto mentalmente – dice il coach della Valentina’s, Beppe Valerio – perché dovremo approcciarci nella maniera giusta. Di sicuro Trecate non verrà qua a fare la vittima sacrificale e non dovremo commettere l’errore di pensare di avere già due punti in tasca. Ci sarà da essere aggressivi per 40’, non avere paura degli avversari e nemmeno di noi stessi cercando di fare noi la partita e non subirla».

Trecate è il peggior attacco del campionato, nelle ultime uscite ha subito dei parziali importanti dall’avversario di turno e soltanto una volta è riuscita ad andare oltre i 60 punti segnati in un match.

«Non pensiamoci a loro perché può essere controproducente – chiude coach Valerio – finora abbiamo registrato basse percentuali nel tiro da tre ed ai liberi: a Rimini abbiamo regalato 14 tiri liberi sbagliati che vuol dire lasciare tanti punti per strada con la produttività offensiva che passa anche da lì».

Da segnalare che, in occasione del match contro Trecate, dalle ore 20 e fino al momento della palla a due presso l’ingresso della tribuna centrale del PalaCarrara ci sarà una degustazione di prodotti della “Casa Vinicola Rubattorno”, nostro affezionato sponsor: per tutti i possessori della “Bottegone Card” gli assaggi saranno gratuiti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy