Serie B – Cantagalli trascina Campli, Udas piegata

Serie B – Cantagalli trascina Campli, Udas piegata

Parte col piede sbagliato l’avventura della compagine biancazzurra nella prima giornata della Serie B Old Wild West.

Commenta per primo!

Parte col piede sbagliato l’avventura della compagine biancazzurra nella prima giornata della Serie B Old Wild West. I campioni di Puglia perdono all’esordio contro la Globo Campli, società esperta della categoria, per 89-64. Collettivo coriaceo e ben messo in campo quello abruzzese che, per tutta la durata della gara, impone il ritmo ai cannibali, con un Gianni Cantagalli quasi imprendibile dalla lunga distanza.

Eppure, i primi minuti di gara, vedevano l’Udas portarsi rapidamente sul punteggio di 8-2, Gambarota e Colonnelli sorprendono la retroguardia biancorossa, i padroni di casa fanno la voce grossa dall’arco: Cantagalli ne sigla due di fila, Iannilli risponde presente sotto canestro, a 3:20 dalla prima sirena sarà 13-10 per il sodalizio farnese. Passano i minuti e, Petrucci prima, Serafini poi portano il primo allungo locale. La risposta udassina è nelle mani della guardia Colonnelli, due liberi sul finale e 21-15 allo scadere del primo periodo.
Il secondo quarto parte con Campli determinata a spostare gli equilibri di gioco, Bolletta entra a referto con due punti facili, gli ofantini rispondono con Marchetti, abile a concludere un gioco da tre punti. L’Udas sembra mantenere e poter rientrare nella gara, infatti, i primi minuti del secondo periodo, vedono i cannibali mantenersi a meno 5 da Ponziani e Co. Le prove generali di fuga biancorossa le imbastisce il men of the match di questa partita: Cantagalli con le sue triple infiamma il PalaBorgognoni (saranno 28 a referto per lui) che diventa una bolgia. Sempre il duo Serafini-Cantagalli, +10 Campli ad un minuto dall’intervallo lungo. Nel finale spazio anche a due liberi locali: Miglio non sbaglia. Il primo tempo si conclude col vantaggio locale, il parziale di +12 manda le squadre negli spogliatoi.

Terzo e quarto periodo sono un monologo biancorosso, le percentuali dalla lunga distanza sono altissime per i ragazzi di Coach Millina. Cantagalli, sempre lui, è incontenibile. Angelucci, invece, battezza il più 17 Campli, l’atmosfera del “palazzo” abruzzese è rovente. L’Udas, grazie alla rapidità ed imprevedibilità di Ippedico, porta qualche grana alla retroguardia farnese, Iannilli sotto le plance risponde presente (17 per lui al termine) i cannibali piazzano un parziale di 8-0, la sostanza, però, non cambia: Campli tiene in mano il pallino del match, le bombe da tre sono il marchio di fabbrica di questa prima giornata della serie cadetta. A rendere meno amaro il passivo biancazzurro, prima dell’ultimo periodo, ci pensa il capitano, Gianluca Tredici. Buzzer beater da tre, 69-53 alla penultima sirena. Gli ultimi dieci minuti vedono il pieno controllo abruzzese sul destino della gara, imponente il 12-0 parziale, da tagliare le gambe a chiunque. Il miglior vantaggio locale avviene proprio nell’ultimo quarto, più 28 per Di Carmine e soci. I cannibali fanno esordire gli under a disposizione, Raicevic e Dinoia che, vanno anche a segno, dimostrando la buona fattura del vivaio biancazzurro.
Il finale è pura accademia, Campli aumenta il divario e porta a casa i primi due punti della stagione. Termina 89-64, un esordio amaro per gli udassini, ora chiamati a rispondere nell’esordio casalingo del PalaDileo, domenica prossima, alle 18, dove la truppa di coach Marinelli affronterà Giulianova, vincente ieri nel derby contro Teramo.

Campli 89 Cerignola 64

Tabellini: 1q. 21-15; 2q. 44-32; 3q. 69-53; 4q. 89-64;

Globo Campli: Alleva, Bolletta 7, Burini 7, Di Carmine 7, Angelucci 3, Serafini 10, Cantagalli 28, Ponziani 11, Petrucci 3, Miglio 13. All. Millina
Castellano Udas Basket: Colonnelli 9, Gambarota 12, Marchetti 7, Ippedico 2, Dinoia 2, Iannilli 17, Tredici 11, Kushchev 2, Sabbatino, Raicevic 2. All. Marinelli

Uff.Stampa Udas Cerignola

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy