Serie B. Casa Euro Taranto sfiora la vittoria, overtime fatale con Campli

Serie B. Casa Euro Taranto sfiora la vittoria, overtime fatale con Campli

Commenta per primo!

CASA EURO TARANTO-GLOBO INFOSERVICE CAMPLI 72-82

Casa Euro Basket Taranto: Osmatescu 6, Circosta 21, Malfatti 15, Orlando 6, Potì 7, Conte 5, Pannella ne, Stola 2, Iaia, Maggio 10. All: Putignano.

Globo Inforservice Campli: Montuori 10, Bottioni 2, Duranti 4, Di Giuliomaria 23, Petrazzuoli 7, Fattori 22, Petrucci 5, Serroni 9, Stucchi ne, Mirone. All: Millina.

Parziali: 19-21, 40-36, 55-55, 69-69

Arbitri: Nunzio Spano di Sannicandro (BA) e Cosimo Schena di Castellana Grotte (BA).

Note, usciti per falli: Orlando e Maggio (4°q, T); Spettatori: 700 circa

Poteva essere la partita della svolta, da una parte l’impresa di battere Campli reduce dal successo sulla capolista Montegranaro, dall’altro la fine di un incubo. Non è stato nulla di tutto questo per Casa Euro Basket Taranto che ha confermato il suo novembre nero: quinta sconfitta su altrettante gare giocate in questo mese che per fortuna è finito. Contro Campli il Cus Jonico ha lottato fino all’ultimo possesso, anche di più, arrendendosi solo al supplementare dopo aver rimesso in piedi la partita, essere andata anche a +11 ed aver acciuffato il pari alla fine dell’ultimo quarto con la tripla di Circosta (21 punti). Poi il black out, anche a causa dell’assenza per falli di Orlando e Maggio, e per Campli, trascinata da Di Giuliomaria e Fattori (23 e 22 punti) è arrivato il successo.

Coach Putignano recupera Maggio e lo fa partire in quintetto con Malfatti, Potì, Orlando e Circosta; coach Millina, dopo avere battuto la capolista Montegranaro, mette in campo dall’inizio Montuori, Duranti, Di Giuliomaria, Fattori e Petrucci.

Parte forte Di Giuliomaria con una schiacciata, risponde Circosta per il 2-2 che Campli trasforma in due minuti in 2-11 con Fattori e Petrucci protagonisti di un paio di triple a testa. Il Cus prova a reagire con Potì e Maggio ma ancora una tripla di Fattori per il 16-6 ospite al 5’. Circosta trova un fallo sul tiro da tre e non perdona dalla lunetta ma il tapin dall’altra parte di Di Giuliomaria non cambia la sostanza del punteggio al primo time out, 9-18. Putignano mette Osmatescu sulle tracce di Di Giuliomario, il giovane pivot ha un buon impatto, prende un paio di rimbalzi e propizia il canestro di Malfatti che unita al recupero con canestro di Maggio riportano sotto Taranto 15-18. Osmatescu trova anche la via del canestro e insieme a Malfatti segna il 19-21, vantaggio minimo per Campli alla fine del primo quarto.

A inizio secondo quarto la tripla di Maggio realizza il sorpasso Cus e dà il via ad un magic moment rossoblu: 11-1 di break in 3’ grazie alla regia di Maggio e Circosta e alla mano educata sotto canestro di Malfatti, Orlando e Conte per il 31-22 che costringe coach Millina al time out. Fattori dà ossigeno a Campli ma la tripla di un Malfatti “on fire” vale il +10 ionico. Taranto difende bene e la panchina risponde sempre presente come Stola che penetra e segna il momentaneo +12. Ma Campli non esce di partita, Montuori suona la sveglia da tre, Duranti ruba palla e schiaccia il -6. Il time out di Putignano non porta giovamento e Petrucci infila il canestro del 40-36 Cus con cui si va all’intervallo.

Alla tripla di Montuori risponde per le rime Maggio. Sul 43-39 le polveri si bagnano per entrambe le squadre, tante forzature nessun canestro per 4 lunghissimi minuti. Poi dopo i liberi di Fattori ecco la tripla di Maggio e la seguente schiacciata di prepotenza di Di Giuliomaria, forse troppa costringendo gli arbitri ad una leggera sospensione per risistemare il canestro, punteggio: 46-43 al 25’. Campli va al sorpasso con i liberi di Duranti e la tripla di Serroni. Ma Casa Euro non si demoralizza, Circosta imbeccato da Maggio segna la tripla del controsorpasso, 49-48. Fattori va per il pari a 50 ma ancora la premiata ditta Maggio-Circosta a confezionare la tripla del +3 cussino. Nel finale di quarto Di Giuliomario dopo aver portato Orlando e Osmatescu al 4° fallo segna la tripla del nuovo vantaggio farnese, poi i liberi di Circosta fanno 55-55 alle soglie dell’ultimo quarto.

Fattori infila subito una tripla, Orlando incappa nel 5° fallo e deve lasciare il parquet. Ci pensa Potì a segnare la tripla del 59-59 in un crescendo di emozioni. Fattori risegna da tre, Osmatescu tiene a -1 il Cus che però perde anche Maggio per falli. Va Stola in regia, Montuori segna la tripla del +4 Campli che regge ai liberi di Osmatescu e Circosta con i due sottomano di Di Giuliomaria. Nell’ultimo minuto Circosta ruba palla, segna i liberi che si guadagna per il -3. Dall’altra parte i passi di Serroni regalano l’ultima opportunità a Casa Euro ed è ancora Circosta a infilare la tripla del pareggio; Campli non segna il canestro della vittoria e si va al supplementare sul 69-69.

Il primo punto dell’overtime è di Osmatescu, dalla lunetta, ne fa due invece Petrazzuoli che poi costringe al 5° fallo il giovane pivot e va a segnare i due liberi del 70-73. Stavolta non riesce a Circosta la prodezza per il pari e dall’altra parte Serroni segna, subisce il fallo e realizza il libero supplementare. Il canestro della staffa lo mette ancora Serroni: finisce 72-82 tra mille rimpianti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy