Serie B – Caserta demolisce Pozzuoli e si ritrova dopo il ko di Roma

Serie B – Caserta demolisce Pozzuoli e si ritrova dopo il ko di Roma

La Decò Caserta asfalta la Virtus Pozzuoli e coglia la sua quinta vittoria stagionale.

di Emanuele Terracciano

Quella tra Caserta e Pozzuoli è una partita che ha visto le due squadre contendersi la posta in palio per una frazione molto piccola dei quaranta minuti di gioco: infatti, la Decò Caserta, trascinata da un sontuoso Petrucci, ha messo la partita in una direzione a lei favorevole poco dopo la palla a due ed è dilagata nel corso della partita.

LA CRONACA – Dip apre le marcature dell’incontro con quattro punti in fila che sono parte integrante del parziale di 13-2 con cui i padroni di casa trovano la doppia cifra di vantaggio. L’unica nota negativa dell’avvio di partita dei bianconeri è rappresentata dai due ingenui falli commessi da Leonardo Ciribeni che deve momentaneamente accomodarsi in panchina, ma la Decò da lo stesso l’impressione al pubblico presente al PalaMaggiò di essere pronta a offrire loro una partita simile alle precedenti due gare interne di questa stagione. Alla fine del primo quarto, nonostante qualche estemporanea iniziativa di Tessitori e Carrichiello, Caserta conduce di ben diciannove lunghezze sul 29-10.

In avvio di secondo quarto Petrucci continua a bombardare dall’arco dei 6,75 m una Virtus che prova a farsi valere un po’ sotto le plance per tenere in vita la partita. I padroni di casa sfiorano più volte i trenta punti di vantaggio in questa fase, ma si mostrano poco cinici e cattivi, permettendo a Pozzuoli di portarsi a -23 (41-18) e costringendo Max Oldoini all’immediato timeout. Al rientro in campo Caserta non da l’impressione di aver sistemato completamente le difficoltà difensive sotto canestro ma il suo attacco gira alla grande, soprattutto con il tiro da tre punti, ed è proprio una tripla di Petrucci a portare il punteggio sul 50-20 in favore della Decò. Nel finale di quarto Gennaro Tessitori, uno dei pochi a salvarsi tra le fila puteolane, perde la testa e si fa espellere dall’arbitro Bandinelli, spianando ancor di più la strada a una Decò che arriva all’intervallo lungo in vantaggio per 55-25.

Il secondo tempo ha tutta l’aria di essere un lungo avvicinamento alla sirena finale che consegnerà i due punti consegnati alla formazione di casa e a Petrucci il titolo indiscusso di MVP di serata. Caserta in avvio di terzo quarto passeggia e colpisce da tre punti difendendo e incrementando il suo già decisamente sostanzioso vantaggio. Il reverse di Ciribeni vale il +40 sul 68-28 quando mancano poco meno di cinque minuti alla fine del terzo periodo di gioco. Alla’ultimo mini intervallo Caserta conduce per 88-41.

Il quarto periodo è ancora più privo di significato del terzo. Max Oldoini ne approfitta per dare minuti ai suoi giovani in panchina e porta a casa il successo per 109-53

 

DECÒ CASERTA 109-53 BAVA POZZUOLI (29-10; 55-25; 88-41)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy