Serie B. Cassino interviene sul caso-Palermo: “Campionato non regolare”

Serie B. Cassino interviene sul caso-Palermo: “Campionato non regolare”

La dirigenza della Virtus Cassino ha detto la sua sul caso-Palermo, dopo che la società siciliana ha deciso di snellire il proprio roster. Di seguito un estratto delle dichiarazioni rilasciate dal ds Leonardo Manzari e dalla presidente Donatella Formisano a tg24.info.

“Il 3 Gennaio – ha dichiarato Manzari – abbiamo perso a Palermo crollando nell’ultimo quarto, tre giorni dopo un’altra squadra di alta classifica come Scafati ha vinto al PalaMangano contro una formazione completamente diversa, scesa in campo senza motivazioni: mi sembra una situazione poco regolare”.
Successivamente il ds parla del prossimo trasferimento di Requena a Napoli, giocatore per il quale anche i rossoblu hanno fatto un tentativo, tirandosi indietro di fronte alle richieste del giocatore, giudicate eccessive: “Ci troviamo a competere sul mercato con club che hanno lodi ingiuntivi da saldare ma hanno comunque la facoltà di fare offerte spropositate ad altri atleti: anche questo mi sembra poco normale…”

Gli fa eco la presidente Formisano: “Noi facciamo una gestione oculata del budget invece di partire con il vento in poppa e poi fare queste figure. Siamo ambiziosi, inutile negarlo, ma non vogliamo vincere a tutti i costi questo campionato, puntiamo prima a giocare un bel basket e soprattuto a mantenere certi principi etici. Per questo motivo la Virtus Cassino non farà mai il passo più lungo della gamba, il rispetto verso giocatori e staff si dimostra anche riconoscendo il loro lavoro a livello economico. Mi dispiace che alcuni agenti e giocatori si facciano ammaliare dalle promesse di stipendi faraonici che però non diventeranno mai reali, ma noi non siamo disposti a partecipare a delle aste.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy