Serie B. Cassino resta in alto, la Stella Azzurra resiste solo 20′

Serie B. Cassino resta in alto, la Stella Azzurra resiste solo 20′

Commenta per primo!

Trasferta proibitiva era alla vigilia e trasferta proibitiva si è confermata sul campo. La Stella Azzurra Roma cade sul parquet della terza forza del girone, la BPC Cassino, vincitrice per 87-64 nel match casalingo al PalaSoriano di Atina valido per la nona giornata del girone C della Serie B maschile.

I nerostellati reggono per tutto il primo tempo alla potenza dI fuoco dei cassinati, che anche senza il capocannoniere del campionato Daniele Grilli, out per un problema alla schiena, hanno confermato di essere l’attacco più prolifico del girone colpendo ripetutamente la retina dall’arco dei 3 punti nei primi venti minuti, chiusi con un eloquente 9/12 dall’arco (Carrizo 5/5). Dopo il -12 di fine primo quarto (28-16), la Stella non si è rivelata comunque da meno rispetto agli avversari nel secondo, la precisione al tiro pesante – con Todor Radonjic in versione Bum Bum col suo 3/3 per 15 punti totali a metà gara – ha permesso di aggiudicarsi il parziale (17-22) e accorciare di fronte alla corazzata rossoblù all’arrivo dell’intervallo lungo, che l’ha vista sotto nel punteggio soltanto di 7 lunghezze (45-38) e con un 6/11 dall’arco, dando così ragione anche alle scelte iniziali di coach D’Arcangeli, che aveva rivoluzionato il quintetto base buttando subito dentro Donato Vitale in regia e Njegos Sikiras ed Andrea Antonaci come coppia di lunghi. La mossa ha stimolato la panchina a dare il meglio di sé quando chiamata in causa, soprattutto con il rigenerato Lazar Nikolic (8 punti ed altri segnali ottimi nel primo tempo) ed Emanuele Trapani.

Al rientro dagli spogliatoi, però, la Stella smarriva improvvisamente la via del canestro, Cassino continuava invece a martellare, stavolta soprattutto in area con Ianes, che insieme ai compagni di squadra confezionava il 13-0 di break iniziale che li portava ad un rapido +20 sul 58-38 a metà terzo quarto. Lì Radonjic e compagni provavano a non mollare, con Nikolic e Da Campo ad assistere Antonaci per due canestri da sotto che valevano il -13 (61-48 al 27°), ma non era abbastanza per ritrovare la verve del primo tempo, lasciando poi campo libero per l’87-64 finale ai padroni di casa. Che infilano la loro sesta vittoria in 7 gare riducendo a 2 le lunghezze di distanza dalla vetta detenuta dalla coppia Napoli-Eurobasket Roma con 16 punti, mentre gli stellini devono inchinarsi per la quinta volta consecutiva restando a quota 4.

Per Cassino 29 punti+10 rimbalzi di Luca Ianes, 21 con 5/6 da tre per Manuel Carrizo, in casa ospite Radonjic si è spento dopo l’ottima partenza chiudendo comunque da top scorer dei nerostellati con 17 punti, unico dei suoi in doppia cifra insieme a Lazar Nikolic (10). Da segnalare l’espulsione nel finale di Vitale per proteste contro gli arbitri.

Adesso per la Stella ci sarà un ritorno in campo quasi immediato, fra tre giorni sarà ancora campionato per l’anticipo della 13esima giornata contro la Luiss Roma, prevista originariamente nella settimana prima di Natale e anticipata a mercoledì prossimo, 25 novembre, alle ore 20.30 all’Arena Felici, che poi dopo altri tre giorni vedrà l’arrivo anche della Nuova Aquila Palermo per la decima giornata di sabato 28 novembre alle ore 18.

BPC CASSINO STELLA AZZURRA ROMA 87-64 (28-16, 45-38, 67-48)

BPC CASSINO: Lovatti, Dri 14, Ausiello 14, Carrizo 21, Ianes 29, Cerniz, Castelluccia 7, Pondri 2, Grazzini. N.e. Grilli. Coach: Vettese.

STELLA AZZURRA: Vitale, Da Campo 8, Radonjic 17, Sikiras 7, Ulaneo 4, Guariglia 6, Nikolic L. 10, Trapani 6, Antonaci 6, Seye. Coach: D’Arcangeli; assistenti: Baiardo, Cottignoli.

ARBITRI: Borrelli di Cercola (NA) e Posti di Marsciano (PG).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy